Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

58 persone sono state trovate morte sulle coste italiane.

58 persone sono state trovate morte sulle coste italiane.

58 persone a bordo sono morte dopo che una barca si è capovolta al largo della costa meridionale dell’Italia, hanno riferito le autorità italiane, secondo Reuters.

I morti sono stati trovati sulla spiaggia o nell’acqua fuori nella regione di Crotone, nel sud Italia, ha riferito l’agenzia di stampa Ansa.

81 persone sono sopravvissute, molte sono arrivate a riva a nuoto e 22 di loro sono state ricoverate in ospedale. Secondo i sopravvissuti, la barca aveva circa 140-150 persone a bordo quando è affondata, hanno detto i funzionari.

Tra i morti c’erano molti bambini, compreso un neonato.

– Uno spettacolo terribile

Migranti dall’Afghanistan, dal Pakistan e dalla Somalia erano su un peschereccio diretto in Italia, ma si è spezzato in due dopo aver colpito una barriera corallina in mare agitato.

Foto: STRINGER/ANSA/AFP)/Italia Fuori

Un funzionario italiano ha detto a Reuters che la barca è partita da Izmir, in Turchia, tre o quattro giorni fa.

Antonio Serraso, il sindaco di Kudro, ha detto che la barca è stata schiacciata in mare agitato, secondo Reuters. La sua voce si spezza mentre racconta le sue impressioni dopo l’annegamento:

– Questa è una scena che non vorresti vedere nella tua vita. Dice che una scena terrificante rimarrà con te per il resto della tua vita.

 Foto: Antonino Durso/LaPresse via AP

Foto: Antonino Durso/LaPresse via AP

– Tristezza

Il Corriere della Sera scrive che a bordo del barcone sovraffollato c’erano fino a 250 persone. Devono provenire dalla Turchia.

– Siamo spiacenti per questa terribile tragedia. Nel 2022 sono sbarcati in Calabria circa 18.000 clandestini, che ormai è diventata un punto di approdo per le rotte clandestine dei trafficanti di esseri umani. Cosa ha fatto l’UE in tutti questi anni? Dov’è l’Europa che garantisce sicurezza e legittimità? Commenta Roberto Ochiuto, dirigente regionale Calabria.

Sul posto sono intervenute Polizia e Croce Rossa. Si teme che il bilancio delle vittime aumenti.

Dal 2014, 20.333 persone hanno perso la vita o sono scomparse nel Mediterraneo, secondo l’Organizzazione internazionale per il monitoraggio dei migranti scomparsi.

Papa: – Pregate per ognuno di loro

Papa Francesco ha affermato di pregare per i dispersi e i sopravvissuti.

– Ho saputo con tristezza del naufragio sulla costa calabrese vicino a Crotone. Sono già morte 40 persone, molte delle quali bambini. Prego per ciascuno di loro, per gli scomparsi e per i migranti rimasti, ha detto nel suo discorso settimanale ai presenti in piazza San Pietro in Vaticano.

READ  - Non mi piacciono le cornici fisse. Nemmeno nel gioco.