Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Abbiamo bisogno di ricercatori che non abbiano paura dell’eccellenza. Ciò porta all’emergere di sistemi nuovi e complessi. Possono salvarci dalla distruzione totale

Un viaggio di 56 milioni di chilometri dura dai sei agli otto mesi?

Questo non spaventa Alex Rosen.

Il 53enne, noto alla maggior parte delle persone come comico umoristico, non ha paura di pensare in grande.

All’inizio di quest’anno, ha lanciato il podcast Alex Rosen viaggia su Marte. Qui parla del suo grande desiderio di costruire una nuova società sul “pianeta rosso” per salvare la terra.

ricerca. infrastruttura. Politica. Economia. Tutto deve funzionare perché abbia successo.

– Quanti giorni hai? Viene da Rosén, seguito da una fragorosa e del tutto sconosciuta risata.

Risponde alla domanda su quale sia veramente il problema con Marte. Lì viaggia. In pochi anni.

Il È il grande sogno.

– Quindi, si tratta di costruire l’infrastruttura che salverà il pianeta dal surriscaldamento globale!

Possiamo farlo viaggiando su Marte?

– Elon Musk ha detto che andrà su Marte. Per fare questo, deve sviluppare un’infrastruttura sul campo che renda tutto possibile. Dice che il muschio deve salvare la terra. Questo è pazzesco, vero? Infine, c’è un uomo che si sveglia e dice direttamente che salverà il mondo. Hai sentito della partita?

Alex Rosen viaggerà qui.

Einstein e Colombo

Per Alex Rosén, Elon Musk (50) è il campione di tutti i campioni. Il muschio è il nostro tempo Albert EinsteinCrede. Cristoforo Colombo È un altro nome citato.

Per la maggior parte degli altri, Musk è l’uomo che ha inventato Tesla. Beh, non l’ha fatto esattamente, ma almeno ha contribuito a fondare l’azienda, che l’anno scorso ha superato un valore ridicolo di 1.000 miliardi di dollari.

Lo stesso Musk ha anche alcune corone in banca. Sì, più precisamente 275 miliardi di dollari, Secondo la rivista Forbes.

Elon Musk è il grande eroe di Alex Rosén.

Elon Musk è il grande eroe di Alex Rosén.

L’enorme ricchezza ha permesso al miliardario sudafricano di andarsene – o dovremmo dire mosche – A modo loro. L’ultimo della linea è SpaceX, che in realtà è stata fondata nel 2002, ma solo negli ultimi anni si è fatta un nome con le sue idee innovative sulle attività spaziali e sulla scienza.

Quello che i politici devono capire è che sono necessari più soldi per condurre un lavoro di ricerca che sarebbe piuttosto rischioso per riuscire a salvare il pianeta.

Alex Rosen

SpaceX ha un obiettivo dichiarato a lungo termine di colonizzare Marte. È qui che entra in gioco Alex Rosen.

– proprio adesso Egli dovrebbe Osiamo pensare a qualcosa di completamente nuovo. Dobbiamo adattare il modo in cui pensiamo alla transizione verde. Non che miserabili politici di tutti i tipi di partiti diversi vadano in giro pensando di salvare la natura facendo esplodere migliaia di turbine eoliche sulla terraferma e in mare. Fanno il contrario, stanno distruggendo la natura!

L’energia eolica non ci darà più accesso all’energia verde?

Le turbine eoliche distruggono la natura e producono pochissima energia. Tutto è completamente “vuoto”. Ci sono davvero mulini a vento che renderanno il futuro sicuro per i nostri figli? Rosen chiede prima di rispondere a se stesso:

READ  Visione 2050 Estate 2021

– No. Si tratta di infrastrutture. Dobbiamo scendere a un livello più realistico. Perché nessuno parla di pannelli solari in Norvegia? A Los Angeles, è difficile vedere una singola casa che non sia autosufficiente in termini di elettricità attraverso i pannelli solari sul tetto. I pannelli solari e l’energia nucleare sono il futuro. Ma anche qui siamo in ritardo.

– “anche questo”?

– Sì, anche qui! Musk ha lanciato PayPal (The Journal of Online Payment Tools. Nota) nel 1998. Dopo circa 20 anni, Vipps è arrivato in Norvegia! Rosen urla al telefono.

Poi ride di nuovo. grezzo. Non perché pensa che sia divertente. Ma perché pensa che sia totalmente sciocco.

Su Putin: “Forze Oscure”

Non c’è dubbio che Alex Rosen sia un ragazzo semplice. Forse è proprio quello di cui abbiamo bisogno a volte?

– Sembro molto brillante in futuro. Ma dobbiamo sviluppare nuove idee se vogliamo avere successo. Non aiuta tutti stare in piedi e ululare e urlare al Giorno della Resurrezione e alla crisi climatica. Dobbiamo muoverci. E queste sono le persone con cui Elon Musk ha lavorato, ha detto Rosen, prima di continuare:

– Come Putin d’altra parte? È un forte freno allo sviluppo. Putin combatte come se fossimo ancora negli anni Quaranta. Una guerra come questa rallenterà la svolta verde. Sono le forze dell’oscurità. Fa bemolle.

Rosen si rende conto che il cambiamento che il mondo sta affrontando è complesso. E crede che per salvare il pianeta, dice, dipendiamo dalle cosiddette teste luminose.

– Persone che vanno per la loro strada. Abbiamo bisogno di ricercatori che non abbiano paura dell’eccellenza e che sviluppino sistemi nuovi e complessi che possano, a lungo termine, salvarci dalla distruzione di massa.

Poco prima di Pasqua, il Comitato per il clima delle Nazioni Unite ha emesso Il terzo e ultimo sub-report Dal sesto rapporto principale, che finora ha dipinto un quadro cupo del clima terrestre, ora e nel futuro.

Il rapporto si concentra principalmente su cosa si può fare per rallentare, fermare e ridurre le emissioni climatiche nei prossimi anni.

Secondo i ricercatori e gli scienziati dietro il rapporto, il picco delle emissioni dovrebbe essere raggiunto entro due anni e mezzo se non è troppo tardi per evitare le peggiori conseguenze.

Alex Rosén è noto per aver percorso la propria strada.  Ora vuoi trovare la strada per Marte.

Alex Rosén è noto per aver percorso la propria strada. Ora vuoi trovare la strada per Marte.

Ognuno di noi deve aiutare a salvare il pianeta. Ma noi gente comune abbiamo bisogno dell’aiuto di teste brillanti. I ricercatori e gli accademici sono centrali proprio in questo. Questi sono quelli di cui dovremmo fidarci.

Non politici, ma ricercatori, afferma Rosen.

Continua:

Quello che i politici devono capire è che i soldi sono necessari per condurre ricerche che sarebbero piuttosto rischiose per riuscire a salvare il pianeta. I politici, lo stato e coloro che decidono devono vedere il quadro generale. Sembra che abbiano bisogno di informazioni. Invece, sfortunatamente, sembrano più interessati a prendere decisioni popolari che ad agire nel modo giusto. Guarda il Partito di Centro, per esempio, che taglierà tutte le tasse sul carburante. Allora inizi dalla parte sbagliata intendo.

READ  Lei è un chiaro esempio di chi dovrebbe essere onorato

Gli obiettivi secondari sono importanti

Alex Rosén crede onestamente di avere la possibilità di unirsi a Elon Musk su Marte in futuro.

Ci tiene a sottolineare che la cosa più importante nel suo sogno su Marte è la “strada verso il sogno” – e che tutto ciò che riguarda Elon Musk, ad esempio, l’infrastruttura per il successo con il suo sogno di Marte – andrà a beneficio del pianeta.

– È una cosa del genere, dice Rosen.

Sono gli importanti sotto-obiettivi. Va ricordato che Musk aveva un piano per colonizzare Marte e per stabilirvi un milione di persone. Gli sforzi per affrontare questo problema potrebbero salvare il pianeta dal riscaldamento globale. Detto questo, molti in Norvegia probabilmente pensano che sia totalmente sulla loro faccia. Ecco perché dovrei cercare di spiegarlo in un modo comprensibile alla maggior parte delle persone, dice il sempre più serio Alex Rosen.

Rosén dice di essere in dialogo con le persone che circondano il fondatore di Tesla e che vuole incontrarlo di persona.

In autunno, Musk verrà in Norvegia per lo spettacolo energetico Offshore Northern Seas (ONS) a Stavanger.

“Una cosa che spero che Elon Musk porti alla NSO è l’ispirazione e la fiducia che è possibile implementare enormi cambiamenti in breve tempo”, ha detto il direttore del programma ONS Benedict Auckland E24 Quando la notizia della visita di Musk è arrivata a fine marzo.

Ci deve essere una rivoluzione nel mondo

In uno studio commissionato dal Ministero dell’Istruzione e della Ricerca (KD), il Nordic Institute for Innovation Studies, Research and Education (Nifu) ha concluso che la Norvegia ha buone condizioni per compiti sociali mirati, ma ciò richiederà cambiamenti nella politica e nella governance.

Esempi di tali incarichi comunitari potrebbero essere iniziative grandi, audaci e misurabili che risolvono sfide sociali grandi e complesse, come il raggiungimento di obiettivi climatici.

Questi sono compiti sociali che non possono essere risolti dalla sola ricerca. Il ricercatore di Nifu Håkon Eliassen ha affermato che se vengono create missioni sociali mirate attorno a questi argomenti, sarà necessario risolvere i conflitti di interesse, definire concretamente gli obiettivi e coinvolgere molti attori in tutti i settori e aree politiche. Khrono Quando il rapporto è stato annunciato venerdì 1 aprile.

Rosen è chiaro nel suo discorso:

– Questo è tutto quello che c’è da fare. Ma per avere successo, hai bisogno di risorse e persone voraci. Ingegneri, economisti e ricercatori. Dobbiamo imparare a fare soldi per salvare il clima. Nello specifico, dobbiamo chiederci come impareremo a usare la tecnologia che si sta sviluppando per fare soldi. Se vogliamo essere in grado di trovare risposte ragionevoli a queste domande, abbiamo bisogno di molta potenza cerebrale.

READ  Saab sui social:

Alex Rosen conclude che il mondo deve rivoluzionare.

Questo è ciò che dice l’esperto

Pål Brekke, capo della ricerca spaziale presso il Norwegian Space Center, non ha familiarità con le idee e le intuizioni di Alex Rosen su Marte, non ultimo Elon Musk. È stato ospite del podcast di Rosen.

L'esperto spaziale Pål Brekke è positivo sulle idee di Alex Rosén secondo cui entro pochi anni sarà possibile inviare umani su Marte.

L’esperto spaziale Pål Brekke è positivo sulle idee di Alex Rosén secondo cui entro pochi anni sarà possibile inviare umani su Marte.

Alex è un ragazzo incredibilmente simpatico, con molto coraggio. Brikki dice a Khrono che osa dire ciò che molti potrebbero non dire.

Afferma di non voler dire molto sulle idee e sulle proposte di Rosen in materia di energia rinnovabile e politica, perché non ritiene che questo sia il suo campo.

Ma è più che felice di parlare di Marte e dei viaggi nello spazio.

– È molto realistico che manderemo via le prime persone a marzo nel 2030, prima di aggiungere:

– Ma per colonizzare Marte, sì, stiamo parlando di dimensioni completamente diverse. Raggiungere questo richiederà qualcosa di straordinario. Ma chi lo sa? Elon Musk ci ha già sorpreso.

Fortunato 1971

La sfida più grande finora nell’invio di esseri umani su Marte, dice Brik, è la radiazione cosmica dallo spazio, così come le piogge di particelle delle tempeste solari.

L’esperto spaziale spiega che se esci dal campo magnetico terrestre, non sarai protetto da questa radiazione.

– Il periodo più lungo in cui le persone sono rimaste continuamente al di fuori del campo magnetico terrestre è di circa 12 giorni, durante le missioni lunari con l’Apollo 15 e 17 negli anni ’70. In effetti, è stata una fortuna che gli astronauti dell’epoca non siano stati esposti a una forte pioggia di particelle del sole, dice Brecky, e continua:

– Tra l’Apollo 16 nel luglio 1971 e l’Apollo 17 nel dicembre 1971, si verificò una potente eruzione vulcanica che inviò un deposito di protoni ad alta energia che avrebbe fornito agli astronauti in viaggio verso la Luna una dose letale di radiazioni.

Questo trio dell'Apollo 11, composto da Neil Armstrong (da sinistra), Michael Collins e Edwin

Questo trio dell’Apollo 11, composto da Neil Armstrong (da sinistra), Michael Collins e Edwin “Buzz” Aldrin, ha fatto la storia quando sono diventati i primi esseri umani sulla Luna nel 1969. Ora, Marte ha fatto la sua parte, e probabilmente lo farà così negli anni Trenta.

Brekke afferma anche che ci sono molte proposte diverse per soluzioni alle sfide delle radiazioni sulla strada per Marte, ma nessuno è stato in grado di concludere quale sarebbe la migliore.

realistico?

Un altro aspetto del viaggio umano su Marte è che coloro che ci viaggiano devono prima trascorrere tra i sei e gli otto mesi per arrivarci, prima di dover aspettare un anno e mezzo prima di iniziare il viaggio di ritorno.

– Brik spiega che questo ha a che fare con la distanza tra la Terra e Marte.

È realistico credere che Alex Rosen possa mettere piede su Marte?

Almeno non sarebbe un’idea così stupida avere un uomo come lui. È uno stato d’animo come nessun altro, viene da Brekke, che potrebbe avere la possibilità di citare lui stesso il nome norvegese di Elon Musk, Rabagasten, prima di Pasqua.

Si reca quindi a New York per un grande seminario e una cena, a cui parteciperà anche il fondatore di Tesla.

– Se avessi la possibilità di mettere in contatto Alex con Musk, ovviamente lo farei.