Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Accusa la polizia di aver eseguito brutali esecuzioni – VG

I video mostrano brutali scene d’azione della polizia in cui almeno 25 persone sono state uccise. Manifestanti arrabbiati hanno descritto l’incidente come un “massacro”.

Pubblicato:

– Le persone sono morte sedute all’interno delle case. È stata un’esecuzione, è stato un omicidio, ha detto all’agenzia di stampa Reuters Melina Santos, residente a Favela. È uno dei tanti che venerdì sono scesi in piazza a Rio de Janeiro.

Crede che i video di un’operazione di polizia nelle favelas di Jacarizinho a nord di Rio de Janeiro il giorno precedente mostrino chiaramente che non c’è stato alcuno scontro a fuoco tra diversi presunti trafficanti di droga e la polizia.

25 persone sono state uccise in un’operazione di polizia. Uno di loro era un poliziotto che era stato colpito alla testa. Il resto appartiene a un gruppo che la polizia ritiene sia costituito da trafficanti di droga, un gruppo che la polizia ritiene abbia reclutato bambini per lavorare per loro.

L’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani chiede un’indagine sull’incidente, descrivendo questa azione come parte di una tendenza di vecchia data di azioni di polizia “non necessarie e sproporzionate”.

Rio de Janeiro soffre di molti crimini e violenze e vasti territori sono sotto il controllo di bande criminali, molte delle quali hanno legami con il traffico di droga.

Leggi anche

Almeno 25 sono stati uccisi durante il lavoro della polizia a Rio de Janeiro

Un massacro

Durante l’operazione, diverse persone hanno tentato di fuggire dall’area attraverso i tetti. La polizia si è mossa con auto blindate ed elicotteri ed è entrata negli appartamenti privati.

READ  Qui l'infezione è peggiorata ora

Un video clip dell’evento mostra come la polizia abbia fatto irruzione in una casa e abbia ucciso un uomo ferito su un pavimento macchiato di sangue. All’interno dell’appartamento, la polizia ha sparato un totale di dieci colpi, nove dei quali a distanza ravvicinata, mirando alla testa dell’uomo.

Il Pubblico Ministero ha detto che l’Ufficio del Pubblico Ministero esaminerà il video e indagherà sulla sua “autenticità”. Giornale brasiliano O Globo.

– È stato un massacro. Questo fa parte del genocidio che sta avvenendo nel nostro Paese, soprattutto nel nostro Stato, dice Giovanna Almeida, studentessa brasiliana. Agenzia di stampa EFE.

Vive lei stessa nella favela Jacarezino.

Amnesty International per i diritti umani ha dichiarato di aver ricevuto rapporti e foto che indicano che giovedì la polizia ha ucciso persone che non rappresentavano una minaccia.

È assolutamente inaccettabile. Sebbene le vittime siano sospettate di aver commesso un crimine – cosa che non è stata dimostrata – tali esecuzioni sono del tutto ingiustificate, afferma il capo di Amnesty International in Brasile, Jurima Wernicke. In un comunicato stampa.

Leggi anche

Brasile: scavare legna per far posto alle nuove vittime della Corona

Giovedì era il lavoro della polizia Secondo la BBC Il più letale di Rio in 16 anni, ma non è affatto unico nel contesto brasiliano. Solo a Rio de Janeiro, fino a 404 persone sono state uccise in operazioni di polizia nei tre mesi da gennaio a marzo di quest’anno.

READ  Karen Marie Elfsen diventa 'Mystery Master' in 'Prisoners of the Castle' - VG

La maggior parte delle incursioni si svolge in aree della città ad alta povertà e con un’alta percentuale di popolazione nera.

Il presidente brasiliano Jair Bolsonaro non ha ancora commentato l’incidente di Rio. È uno dei sostenitori più espliciti della polizia ed è favorevole alle modifiche alla legge che proteggono la polizia dall’azione penale se uccidono i sospetti. Anche questo è stato menzionato in precedenza “Bravo criminale, criminale morto.”.

I manifestanti della favela Jacarezino si sono radunati nella tarda notte di venerdì presso il quartier generale della polizia di Rio de Janeiro. Foto: Antonio Laserda / Effie

Difendi la polizia

Il vicepresidente brasiliano Hamilton Murao commenta questo problema nel Prof. Intervista alla CNN Brasile Venerdì. Lì dice che tutti i morti, tranne il poliziotto, erano criminali.

I combattenti degli stupefacenti controllano aree praticamente importanti e rendono impossibile l’ingresso. Finché non risolviamo i problemi, si verificheranno tali situazioni. Se permettiamo ai combattenti contro la droga di diventare più forti, dice Mourao, il paese non sarà in grado di controllare l’intera regione.

Anche il capo della polizia di Rio de Janeiro Rodrigo Oliveira ha difeso le azioni della polizia.

– Oliveira ha detto in una conferenza stampa che l’unica persona giustiziata è stata l’agente di polizia, come ha mostrato, secondo la BBC, alcuni dei materiali sequestrati.

Tra le altre cose, hanno catturato sei fucili automatici e un’arma semiautomatica.

Venerdì il poliziotto assassinato sarà sepolto. 350 auto della polizia si sono messe in fila per Rio de Janeiro diretti al funerale.

READ  Cinque morti e oltre 30 feriti in sparatorie ed esplosioni a Beirut

La polizia ha anche giustificato queste azioni sulla base del fatto che avevano un mandato di cattura per 21 persone, basato sul fatto che i sospetti, tra le altre cose, avevano reclutato bambini per le loro bande.

Il professore di sociologia dell’Università di Rio Ignacio Cano presso il dipartimento che ha condotto un’analisi della violenza giovedì ha respinto una spiegazione della polizia sul motivo per cui erano state prese le misure.

Dire che i trafficanti di droga reclutano bambini e giovani per il commercio di droga è quasi assurdo perché tutti sanno che queste bande hanno minorenni che lavorano per loro. Secondo la BBC ha detto che dire che dovresti fare un raid importante perché hai scoperto che i trafficanti di droga reclutano bambini è uno scherzo.