Affitto: come risolvere le controversie sui depositi

0
4
Affitto: come risolvere le controversie sui depositi

– Secondo l'articolo 3-5 della legge sugli affitti, il deposito o la garanzia bancaria per l'affitto di una casa in Norvegia deve corrispondere a un massimo di sei mesi di affitto, ma la regola è probabilmente di tre mesi, afferma il partner Botolf Botolfsen di Langseth Advokatfirma .

L'importo deve essere depositato su un conto congelato a nome dell'inquilino, il che significa che il denaro non può essere toccato a meno che le parti non siano d'accordo o non venga emessa una decisione.

Hai cinque settimane di preavviso

Secondo l'avvocato di Oslo, l'accordo concluso con la banca regolerà il termine per il pagamento della cauzione al termine del contratto di locazione.

Aggiunge che ciò si basa sulla legge che stabilisce che un proprietario può richiedere un affitto non pagato documentato, se l'inquilino non intraprende un'azione legale, di solito attraverso una denuncia di transazione, entro cinque settimane dalla notifica del pagamento all'inquilino.

– L'avviso di pagamento deve essere inviato dal locatore e dalla banca, ma senza scadenza; Ciò può accadere durante il periodo di noleggio o dopo la fine del rapporto di noleggio.

L'articolo continua sotto l'annuncioL'articolo continua sotto l'annuncio

Spesso gli manca l'affitto

– Quali sono le regole applicate alle trattenute dalla cauzione? Quali sono le detrazioni più comuni??

– Anche questo è regolato dalla sezione 3-5 della legge sugli affitti, dice Botolfsen.

– Ciò che solitamente il proprietario chiede è l'assenza di affitto, di mantenimento e il pagamento di un compenso.

– Esiste una “penale” se, ad esempio, l'inquilino non paga l'affitto per tre mesi e l'importo dell'affitto viene detratto dalla cauzione alla fine del contratto?

READ  L'IPO è in arrivo: il fondo petrolifero può diventare un grande proprietario

L'articolo continua sotto l'annuncioL'articolo continua sotto l'annuncio

– No, l'affittuario deve pagare solo l'affitto più gli interessi, che possono essere considerati una sanzione, risponde Botolfsen.

Partner Botolph Botolphsen presso Langseth Advokatfirma. Foto: Langseth Advocatefirma

Il contratto può essere annullato

– Cosa succede se l'inquilino vuole disdire il contratto prima della scadenza, ad esempio a causa di un improvviso rumore nel vicinato o di difetti improvvisi nella casa stessa? Può richiedere il rimborso completo del deposito?

– Se ci sono difetti importanti nell'abitazione, l'inquilino può annullare o risolvere il contratto, se concordato, dice l'avvocato.

L'articolo continua sotto l'annuncio

– Il proprietario dovrà poi rilasciare la cauzione secondo le modalità consuete.

– Cosa succede se la casa è affittata da molti anni e nel tempo si sono verificati danni dovuti principalmente all'età della casa e degli eventuali mobili? Il locatore può detrarre danni o riparazioni dalla cauzione?

– Il risarcimento può essere richiesto solo per i danni, ma non per l'usura naturale, afferma Botolfsen.

È possibile la conciliazione in appello

– Cosa puoi fare se non sei d'accordo con l'importo che il proprietario detrae dal deposito?

– Per le pretese diverse dal mancato pagamento dell'affitto documentato è necessario il consenso di entrambe le parti oppure una sentenza, afferma l'avvocato.

L'inquilino può richiedere il pagamento del deposito cauzionale inviando una lettera alla banca, dopodiché la banca deve comunicare al locatore un termine di cinque settimane per emettere un atto di citazione o un reclamo di transazione. Se questo non viene presentato, l'importo verrà pagato .

– Quali controversie vedi più spesso riguardo ai depositi e come vengono solitamente risolte?

READ  Oggi al Paris Saint-Germain è in corso una visita medica

L'articolo continua sotto l'annuncioL'articolo continua sotto l'annuncio

La maggior parte di essi riguarda manutenzione, danni ed eventualmente ritardi nel pagamento dell'elettricità, afferma il partner di Langsett.

Creare un protocollo

-Qual è il tuo consiglio agli inquilini quando il proprietario chiede un deposito?

– Il proprietario dovrebbe sempre accettare un deposito, mentre l'affittuario dovrebbe assicurarsi che l'importo rimanga su un conto di deposito presso la banca, afferma Buttulfsen.

– I costi di questo conto sono a carico del proprietario.

L'avvocato raccomanda inoltre all'inquilino di parlare con il proprietario al termine del contratto di locazione, ed eventualmente di presentare una denuncia di transazione, se non si riesce a raggiungere un accordo sull'importo pagato.

E aggiunge: – La cosa migliore è stabilire un protocollo di subentro all'inizio e alla fine del contratto di locazione, dove siano descritti eventuali difetti o danni.

– Successivamente è possibile concordare l'importo della cauzione che dovrà essere versata al proprietario e il resto verrà consegnato all'inquilino. Se questo protocollo viene inviato alla banca, lo gestiranno.

L'articolo continua sotto l'annuncio

Non esitate ad assumere un avvocato

– Quanto è utile avvalersi di un avvocato per le controversie relative ai depositi?

– Ci sarà sempre una questione di costi, a seconda di quanto viene contestato, osserva Botolfsen.

Allo stesso tempo, notiamo che l’altra parte spesso si arrende se incontra resistenza.

– Di che tipo di spese legali parliamo e chi le paga?

– La parte soccombente nella controversia deve solitamente pagare le spese legali, ma per le richieste inferiori a 200.000 NOK, l'importo da pagare è molto limitato; “In questo modo si rischia di pagare le proprie spese”, afferma Potolfsen.

READ  Audi A1: il successo della piccola Audi sta scomparendo

– Spesso è meglio stipulare un accordo per concludere in fretta. Spesso il problema può essere che l'altra parte, anche se la situazione è grave, sta cercando di spingere per un accordo.

Questo articolo è stato precedentemente pubblicato in FinanceAffairs.com.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here