Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Alexander Stockl, Associazione norvegese di sci |  Salutalo come si deve

Alexander Stockl, Associazione norvegese di sci | Salutalo come si deve

commento Esprime le opinioni dello scrittore.

Vi scrivo ufficialmente perché a fine gennaio Stöckl si è visto negare l’incarico dal comitato di salto della Federazione norvegese di sci.

È successo quando la nazionale stava andando ai Mondiali negli Stati Uniti. A Stöckl è stato quindi chiesto di restare a casa.

Ciò è avvenuto all’improvviso, senza che venissero presi provvedimenti formali per liberare Stöckl dal contratto.

Da allora, l’austriaco non ha più lavorato sul posto di lavoro.

Leggi anche: Stöckle scoppia in lacrime: – Questa è una crisi di vita

– Metti via i cellulari

Il contesto era che i giocatori della nazionale esprimevano la loro insoddisfazione nei confronti di Stöckl.

Nessuno ha poi spiegato chiaramente il motivo di tale insoddisfazione.

Se non c’è niente di più drammatico dell’usura, cioè che i saltatori iniziano a stancarsi di Stöckl e del suo modo di guidare, allora difficilmente ci può essere una ragione sufficiente per licenziare Stöckl.

Ciò che abbiamo sentito è che ai concorrenti non piaceva essere invitati a mettere giù i cellulari durante le riunioni.

L’austriaco allena la nazionale norvegese dal 2011 e gli restano due anni di contratto.

Ernesto A. Liersvin

Ho lavorato come giornalista/reporter per tutta la vita. Ho iniziato nei giornali locali, poi dieci anni alla NRK, poi 28 anni a TV 2. Negli ultimi anni ho lavorato nello sci; Soprattutto lo sci di fondo.

Trattalo male

Qualunque sia la causa del conflitto, non è raro che gli atleti siano insoddisfatti dell’allenatore e vengano licenziati.

Ma la particolarità di questo caso è che è stato gestito incredibilmente male e non è rimasto fuori dal mondo per molto tempo.

READ  La sensazione italiana ha scioccato l'élite dello sci di fondo. Ora svela i consigli del campione del mondo

Siamo ormai a metà maggio.

Forse alla fine la Federazione sciistica norvegese si è resa conto che non c’era un vero motivo per licenziare Stöckl.

e un pacchetto di buonuscita con eventuale risarcimento dei costi del licenziamento senza giusta causa.

Leggi anche: Stöckl si unisce alla Drag Race dopo Bråthen

L’associazione sciistica dovrebbe assumersi la responsabilità e ripulire

Tuttavia, è la stessa associazione di sci a mettersi in questa posizione, e ad avere anche la responsabilità di ripulire.

Penso che la federazione di pattinaggio ora non possa spendere più soldi per gli avvocati per rendere il pacchetto finale il più piccolo possibile. Ora, per me, si tratta di assumermi la responsabilità della mia stupidità.

Il segretario generale Arne Baumann ha finalmente fatto un buon lavoro con l’accordo di prestazione e ora deve assicurarsi che Alexander Stockl riceva un addio dignitoso.

se lo merita. Sotto Stockle, la Norvegia ha vissuto alcuni dei suoi anni migliori come nazione di salto ostacoli.

Qui puoi leggere di più di Ernst A. Lersveen

In Nazionale mancano giocatori e allenatori

Allora, Bowman, fai pulizia in fretta. Anche questo non giova alla reputazione dell’associazione sciistica.

Nota. Ma non si creda che i problemi del salto ostacoli norvegese siano stati risolti eliminando Stöckl. Qui mancano innanzitutto i soldi, non è stata scelta alcuna nazionale e manca l’allenatore della nazionale.

Per menzionare qualcosa.