Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Allora deve farsi male

Allora deve farsi male

Sono stati completati quattordici weekend di gare in Formula 1 e le ultime otto gare sono pronte. La scorsa stagione, i fan sono rimasti incollati allo schermo fino all’ultimo secondo, dato che c’è stato un emozionante tocco finale quando Max Verstappen ha vinto il titolo mondiale contro Lewis Hamilton.

Ma il tono di quest’anno è diverso e Verstappen guida la classifica con 93 punti, davanti al compagno di squadra Sergio Perez al secondo posto. Charles Leclerc della Ferrari ha 98 punti contro l’olandese.

– Avrebbe potuto essere. Mi aspetto che possiamo essere tutti d’accordo su questo. Ci vorrebbe molto Verstappen per rovinare tutto. Quindi dovrebbe infortunarsi e possiamo sperare che non accada, dice Stein Petersen, esperto di Formula 1 di Fiaplay, a Dagbladet.

Esperto: Stein Pettersen è convinto che il titolo di Coppa del Mondo di Formula 1 di quest’anno sia stato deciso. Foto: Bertil O’Sten
Mostra di più

Lo scorso fine settimana in Belgio Verstappen è partito 14°, ma non ha utilizzato molti giri prima di prendere il comando e partire per il 29° Gran Premio della sua carriera.

Penso che potrebbe partire in fondo al gruppo e vincere ancora, afferma Petersen, e sottolinea che la pista di Spa in Belgio si adatta perfettamente a una Red Bull con le curve lunghe e veloci.

– Buono per la salute generale

La scorsa stagione, la Formula 1 è entrata sul serio in Norvegia. In combinazione con il successo di Dennis Hauger e la serie Netflix “Drive To Survive”, il duello tra Hamilton e Verstappen è diventato un dramma inquietante che è durato fino alla fine.

– Penso quasi che sia positivo per la salute pubblica norvegese che non tutte le gare siano così emozionanti come la fine dell’anno scorso, dice Petersen e ride.

– Certo, fa il suo dovere per il prodotto quando non hai un duello intenso, ma sono sicuro che ci saranno molte gare emozionanti in vista. Se fai molte gare come in Belgio, probabilmente dovresti farlo un po’ con interesse e spettatori.

UBS: Il pilota di Formula 1 Daniel Ricciardo ha dovuto affrontare una leggerissima barriera linguistica durante un’intervista alla TV italiana. Video: TV8 Italia / Storyblocks. Foto: Scanpix
Mostra di più

su di più

Dopo che l’interesse per gli sport motoristici è aumentato in Norvegia, Viaplay ha investito molto nel prodotto degli sport motoristici. Nonostante il fatto che tuffarsi davanti non sia più un duello estremo, Petersen afferma che la F1 è molto più di chi vince e di come il team FIA Play di Formula 1 stia cercando di comunicarlo.

– Prima della trasmissione, lavoriamo molto sulla costruzione di gare e sulla selezione di punti interessanti per gli spettatori. Molti hanno i loro eroi, ad esempio il centrocampo, e poi bisogna puntare su cose diverse da quelle che stanno lottando per la vittoria.

Conferma:

– Questa è una parte importante, anche se non si tratta necessariamente di chi vincerà la gara.

READ  Il Tottenham soffre in Europa: - Conte deve stare attento