Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Almeno 13 passeggeri aerei sudafricani sono stati infettati da omikron – VG

Coronafest: i passeggeri hanno dovuto aspettare l’aereo per diverse ore a Schiphol.

L’istituto di sanità pubblica olandese RIVM conferma che almeno 13 dei 61 viaggiatori infetti dal Sudafrica hanno Omicron.

Inserito:

Le indagini non sono terminate. L’istituto scrive in un comunicato stampa che è probabile che l’alternativa sarà dimostrata in diversi risultati dei test.

L’analisi, chiamata sequenziamento, è un processo che richiede tempo.

Il ministro della Sanità olandese Hugo de Jong ha dichiarato domenica in una conferenza stampa di essere in dialogo con l’istituto di sanità pubblica del paese e i colleghi europei per valutare se siano necessarie ulteriori misure.

Tutti coloro che hanno viaggiato dal Sudafrica ai Paesi Bassi nell’ultima settimana devono sostenere il test.

– Quello che ora abbiamo appreso è che dei 61 segnalati dal volo dal Sud Africa ai Paesi Bassi, 13 probabilmente avevano la nuova variante e nessuno di loro era gravemente malato, ha affermato il direttore del controllo delle infezioni dell’FHI, Frode Forland a VG.

Le autorità sanitarie olandesi non hanno rilasciato alcuna informazione pubblicamente.

Nessuna conferma in Norvegia

In Norvegia, non ci sono ancora casi confermati o sospetti di questo tipo di virus scoperti dalle autorità sanitarie sudafricane. Non è chiaro da dove abbia avuto origine il virus.

Sabato, i media olandesi hanno riferito che diversi passeggeri sono stati probabilmente infettati dalla variante omicron. Domenica sono attesi i risultati dei test per tutti i 61 campioni positivi.

I due voli dal Sudafrica sono atterrati nei Paesi Bassi venerdì mattina. Un aereo è atterrato da Cape Town alle 10:30 e l’altro da Johannesburg alle 11:00.

READ  - Hai già finito una guerra fredda - VG

Più di 600 passeggeri non sono stati autorizzati a lasciare gli aerei per diverse ore e hanno dovuto essere testati. I passeggeri dei due aerei sono stati tenuti separati dagli altri dall’aeroporto.

Le persone che sono risultate positive alla malattia sono tenute a Isolati in un hotel in quarantena Per almeno sette giorni se sviluppano sintomi e cinque giorni se non presentano sintomi.

Chi risulta negativo al test deve rimanere in quarantena domiciliare per cinque giorni ed essere sottoposto nuovamente al test il quinto giorno.