Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Battaglie intorno a un reattore nucleare: – Non progettato per resistere alle ostilità – VG

Una guardia russa fuori dalla centrale nucleare, la più grande del suo genere in Europa.

Tutti i reattori della centrale nucleare di Zaporizhzhya sono stati nuovamente collegati alla rete elettrica. Tuttavia, le ostilità in corso intorno alla struttura creano una grande paura di un grave incidente di confronto.

Inserito:

Ciò che sta accadendo ora intorno alla centrale nucleare è una situazione insostenibile. Questi reattori non sono progettati per resistere al lavoro di guerra. Siamo preoccupati che possa succedere qualcosa che porti a un incidente”, ha detto Ingar Amundsen a VG.

È il capo della Divisione internazionale per la sicurezza nucleare presso la Direzione della protezione dalle radiazioni e della sicurezza nucleare (DSA).

La centrale nucleare si trovava nel sud dell’Ucraina, dilaniato dalla guerra Giovedì disconnessione dalla rete elettrica.

Questa è stata la prima volta nella storia di una centrale nucleare che è stata disconnessa dalla rete elettrica.

Venerdì pomeriggio, Energoatom, di proprietà statale, che gestisce quattro centrali nucleari in Ucraina, ha annunciato che la centrale nucleare è stata nuovamente collegata alla rete elettrica.

Avere una fonte di alimentazione esterna per una centrale nucleare è fondamentale per il suo funzionamento sicuro, tra l’altro per poter raffreddare i reattori nucleari.

Leggi anche

Le centrali nucleari sono state disconnesse: – Tutto ciò che non è pianificato è motivo di preoccupazione

Entrambi i reattori della centrale nucleare di Zaporizhzhya sono stati scollegati dalla rete elettrica dopo lo scoppio di un incendio nell’area.

Le parti si incolpano a vicenda

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha affermato che il mondo è sfuggito per un pelo a un disastro radiologico, quando l’elettricità alla centrale nucleare è stata interrotta a causa degli incendi boschivi nella regione.

READ  - Ha lasciato la sala durante il discorso di Zelensky

– Se il nostro equipaggio non ha reagito dopo un’interruzione di corrente, abbiamo dovuto affrontare le conseguenze di un incidente radiologico. La Russia ha messo ancora una volta l’Ucraina e tutti gli europei in una posizione in cui siamo un passo più vicini a una catastrofe radioattiva, afferma Zelensky.

Da parte sua, la Russia afferma che l’Ucraina ha tagliato l’ultima linea elettrica che collega la centrale con l’Ucraina.

La Russia accusa l’Ucraina di aver attaccato la centrale, mentre l’Ucraina accusa la Russia di militarizzare la regione. Secondo Zelensky, sono stati gli attacchi con le granate russe a portare agli incendi boschivi giovedì, mentre i russi affermano che le forze ucraine sono responsabili.

La centrale nucleare di Zaporizhzhya è controllata dalle truppe russe, ma è ancora gestita da tecnici ucraini.

Tre paure

La DSA norvegese sta ora seguendo da vicino gli eventi che circondano la centrale nucleare in Ucraina. Secondo Ingar Amundsen, ci sono tre cose di particolare interesse.

  • Il pericolo maggiore è che la centrale sia direttamente esposta alle azioni belliche, che possono portare a un pericoloso incidente in cui si diffondono materiali radioattivi.
  • Un altro rischio è il danneggiamento di infrastrutture critiche come la fornitura di elettricità e acqua, che potrebbero interrompere il funzionamento della struttura.
  • Il terzo sono le condizioni di lavoro dei lavoratori ucraini responsabili della gestione della fabbrica durante l’occupazione russa della fabbrica.

Lo scenario peggiore è un attacco militare diretto alla struttura. Questa struttura è più moderna e più sicura della struttura di Chernobyl, dice Amundsen, ma non è progettata per resistere ad atti di guerra.

READ  La NATO non è pronta per la guerra

All’inizio di questa settimana, il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha lanciato un messaggio disperato alle parti in guerra.

– Rimango molto preoccupato per la situazione dentro e intorno alla centrale nucleare di Zaporizhia. Ha scritto che qualsiasi ulteriore escalation della situazione potrebbe portare all’autodistruzione.