Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Biden avverte la Russia dopo il vertice della NATO – NRK Urix – Notizie e documentari esteri

Joe Biden riassume il suo primo vertice NATO come presidente degli Stati Uniti.

Quando Jens Stoltenberg ha aperto la riunione lunedì mattina, era chiaro che sarebbe stato importante:

Ci incontriamo in un momento critico per la nostra alleanza.

Jens Stoltenberg apre il vertice Nato.

Poche ore dopo, il Segretario generale era di buon umore quando ha incontrato la stampa. Il primo ministro britannico Boris Johnson ha dichiarato:

È stato come il primo giorno dopo il ritorno a scuola che puoi rivedere tutti i tuoi vecchi amici.

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan e il presidente Usa Joe Biden in trattative durante il vertice Nato. Biden è stato duro nelle sue critiche alle azioni di Erdogan e alla Turchia da quando è entrato in carica da Donald Trump, con il quale Erdogan ha avuto un buon rapporto.

Il presidente francese Emmanuel Macron riceve il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg.

Il presidente francese Emmanuel Macron riceve il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg. Dopo che Macron ha commentato nel 2010 che la NATO era “mentalmente morta”, i due hanno avuto diverse conversazioni.

Foto: Olivier Matthys / AP

Il primo ministro britannico Boris Johnson riceve un saluto Corona al segretario generale della NATO Jens Stoltenberg prima del vertice.

Il primo ministro britannico Boris Johnson riceve un saluto Corona al segretario generale della NATO Jens Stoltenberg prima del vertice.

Foto: Torbjørn Kjosvold / Smk / Piscina / NTB

Il cancelliere tedesco Angela Merkel saluta mentre arriva al vertice della NATO.

Il cancelliere tedesco Angela Merkel saluta mentre arriva al vertice della NATO.

Foto: Paul/Reuters

Il presidente francese Emmanuel Macron parla con il segretario di Stato americano Anthony Blinken, che era in disparte.

Il presidente francese Emmanuel Macron parla con il segretario di Stato americano Anthony Blinken, che era in disparte.

Foto: Brendan Smyalofsky/AFP

Il primo ministro danese Mette Frederiksen, il primo ministro olandese Mark Rutte, il primo ministro canadese Justin Trudeau e il primo ministro spagnolo Pedro Sanchez.

Il primo ministro danese Mette Frederiksen, il primo ministro olandese Mark Rutte, il primo ministro canadese Justin Trudeau e il primo ministro spagnolo Pedro Sanchez.

I leader dei paesi della NATO si sono incontrati presso la sede della NATO a Bruxelles prima del vertice del 14 giugno 2021.

Su una colonna interattiva presso la sede della NATO a Bruxelles, sono state spruzzate le bandiere degli Stati membri.

Foto: Kevin Lamarck/Associated Press

La gioia della riunione era palpabile.

Lo stesso era l’ambito delle questioni importanti da discutere. In primo luogo, il Segretario generale della NATO ha sottolineato che:

Tutti hanno convenuto che l’Europa e gli Stati Uniti devono essere forti insieme per proteggere i nostri valori e interessi, soprattutto quando sfidano regimi autoritari come Cina e Russia.

Quindi rivedere gli argomenti della riunione.

Ecco di cosa stavano parlando

Russia

Il nostro rapporto con la Russia è al peggio dalla Guerra Fredda. Stoltenberg ha affermato che il comportamento aggressivo di Mosca è una minaccia per la nostra sicurezza.

La NATO manterrà il suo obiettivo di difesa e dialogo con la Russia. Supporta anche la decisione di espansione Nuovo accordo di inizio.

Questa fotografia del 1971 mostra un test nucleare francese a Mururoa, nella Polinesia francese.

Gli Stati Uniti e la Russia hanno deciso di estendere l’accordo START. Limiterà le armi nucleari strategiche. Questa fotografia del 1971 mostra un test nucleare francese nell’atollo di Moruroa nella Polinesia francese.

Foto: Afp Photo / AFP

Cina

I paesi della NATO affermano che le ambizioni e il comportamento della Cina costituiscono Sfide sistematiche all’ordine internazionale fondato sulle regole.

L’alleanza indica, tra le altre cose, che la Cina sta rapidamente espandendo il suo arsenale nucleare e sviluppando nuovi sistemi missilistici avanzati.

Inoltre, la Cina sta cooperando militarmente con la Russia.

– Stoltenberg ha affermato durante la conferenza stampa che la crescente influenza della Cina e le politiche internazionali rappresentano una sfida per la sicurezza dell’alleanza.

Tuttavia, la NATO avrà un dialogo costruttivo con la Cina ogni volta che sarà possibile.

Vertice NATO a Bruxelles

Cosa sarà la NATO in futuro? I 30 leader dell’Alleanza rappresentano il cosiddetto “ritratto di famiglia”.

Foto: Kevin Lamarck/Reuters

«NATO 2030»

Un altro importante punto di discussione è stato il progresso della strategia della NATO. Il piano si chiamava “NATO 2030”.

Tra le altre cose, l’alleanza sarà più forte come forum per discutere di questioni politiche. Sarà rafforzata la capacità comune di difesa e deterrenza degli Stati membri.

La NATO deve avere anche la leadership tecnologica nella competizione contro le due superpotenze Cina e Russia.

– Stoltenberg ha detto alla stampa che l’Agenda 2030 aumenta le nostre ambizioni.

clima

La NATO dovrebbe anche contribuire agli sforzi per raggiungere la neutralità climatica. Le emissioni di gas serra derivanti dall’attività militare saranno ridotte.

Inoltre, condurranno analisi più complete sul rischio che il riscaldamento globale porti a nuovi conflitti e contribuisca ad aumentare le tensioni geopolitiche.

Afghanistan

Venti anni dopo, l’operazione NATO in Afghanistan volge al termine.

La NATO continuerà a sostenere l’Afghanistan con addestramento e sostegno finanziario per le forze e le istituzioni afghane. Inoltre, i paesi della NATO hanno deciso di continuare a gestire l’aeroporto civile di Kabul.

Rendiamo omaggio a tutti coloro che hanno perso la vita e sono rimasti feriti. Esprimiamo la nostra gratitudine a tutti coloro che hanno servito la NATO, ha detto Stoltenberg.

APTOPIX Problemi di sicurezza in Afghanistan

Soldati afgani di pattuglia alla periferia di Kabul. Entro l’11 settembre le forze della NATO stavano lasciando il paese.

Foto: Rahmat Gul / AP

nuovo tempo

L’introduzione all’incontro di oggi a Bruxelles è stata molto migliore rispetto all’ultimo vertice di un anno e mezzo fa.

Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg fa riferimento al presidente degli Stati Uniti Donald Trump durante il vertice della NATO il 4 dicembre 2019.

Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg indica il presidente degli Stati Uniti Donald Trump durante la presunta sessione fotografica di famiglia.

Foto: Francisco Seco/AP

File: vertice NATO a Watford

L’umore tra il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e i leader europei, come il presidente francese Emmanuel Macron e la tedesca Angela Merkel, non era molto buono durante il vertice fuori Londra il 4 dicembre 2019.

Foto: Christian Hartmann/Reuters

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg durante il vertice della NATO il 4 dicembre 2019.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg durante il vertice del 2019, che ha segnato anche i 70 anni dell’alleanza di difesa. Ma l’atmosfera non era nell’aria.

Foto: Kevin Lamarck/Reuters

Il presidente Donald Trump ha chiarito al cancelliere Angela Merkel che gli Stati Uniti avrebbero spostato le proprie forze dalla Germania se il paese non avesse aumentato i propri budget per la difesa.

Il presidente Donald Trump ha chiarito al cancelliere Angela Merkel che gli Stati Uniti avrebbero spostato le proprie forze dalla Germania se il paese non avesse aumentato i propri budget per la difesa.

Foto: Evan Vucci/AP

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e il presidente turco Recep Tayyip Erdogan durante il vertice della NATO a Watford, 4 dicembre 2019.

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan è stato uno dei leader dei paesi della NATO che ha mantenuto stretti rapporti con l’ex presidente degli Stati Uniti.

Foto: Peter Nichols/Reuters

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha ripetutamente minacciato di ritirare il suo Paese dall’alleanza di difesa. Ha detto che l’Europa non ha pagato abbastanza il conto e ha espresso dubbi sul fatto che gli Stati Uniti possano aiutare i suoi alleati. Il presidente degli Stati Uniti ha lasciato l’incontro prima che finisse, sostenendo di essere stato insultato.

Presidente di Franckiques Emmanuel Macron Dichiaro che il cervello dell’alleanza è morto E senza una strategia.

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha pensato che il termine si adattasse meglio a Macron. Il presidente francese ha criticato la Turchia, membro della NATO, per aver attaccato un gruppo appoggiato dall’Occidente in Siria.

Atmosfera di prezzi alti

Oggi, l’umore tra gli Stati membri era molto più leggero.

Uno dei motivi è il cambio di presidente negli Stati Uniti.

Inizialmente Donald Trump era principalmente scettico sulla cooperazione internazionale e sugli impegni con gli Stati Uniti. Joe Biden ha la reazione opposta. Biden è nato nel bel mezzo della seconda guerra mondiale, che è la ragione diretta della formazione dell’Alleanza per la difesa.

Al suo arrivo, il presidente americano ha detto che voleva che l’Europa sapesse che gli Stati Uniti erano dalla loro parte.

“L’articolo 5 è un dovere sacro”, ha detto Biden.

Fa riferimento all’articolo della NATO che afferma che un attacco a uno Stato membro è un attacco a tutti.

READ  Un morto, diversi dispersi dopo una massiccia esplosione in Germania - VG