Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Boris Johnson multato per la sua incoronazione – NRK Urix – Notizie e documentari esteri

Le multe sono sanzioni per i partiti tenuti mentre la Gran Bretagna era sotto l’incoronazione nel 2020 e nel 2021. La stessa polizia non ha rilasciato i nomi dei politici che sono stati multati.

Lo conferma la Presidenza del Consiglio dei Ministri BBC Sia il primo ministro Boris Johnson che il ministro delle finanze Rishi Sunak sono tra coloro che sono stati multati.

Un uomo protesta contro la pandemia di Boris Johnson fuori Westminster.

Foto: Matt Dunham/Associated Press

Un certo numero di 10 politici e funzionari di Downing Street sono stati indagati per raduni sia nell’ufficio del Primo Ministro che in altri uffici governativi.

Non è ancora chiaro quale delle due parti sia stata multata per aver partecipato.

Johnson ha detto molte volte Si tratta di riunioni di lavoro, non di feste. Inizialmente ha anche affermato che tutte le regole sono state seguite in ogni momento.

In seguito è tornato su di esso.

Chiedi loro di ritirarsi

Boris Johnson e Rishi Sunak hanno entrambi infranto la legge e hanno mentito ripetutamente al popolo britannico. Entrambi dovrebbero dimettersi, afferma il leader laburista Keir Starmer.

Una delle feste che ha attirato più attenzione è stata una festa estiva nell’appartamento del primo ministro in cui è stato chiesto ai funzionari di portare la propria bevanda alcolica, “BYOB”.

I conservatori sono completamente incapaci di governare. Starmer dice che la Gran Bretagna merita di meglio.

Il leader laburista Keir Starmer pone domande critiche a Boris Johnson alla Camera dei Comuni il 19 gennaio 2022, dopo che i numerosi partiti di Corona nel governo sono diventati noti.

Il leader laburista Keir Starmer pone domande critiche a Boris Johnson alla Camera dei Comuni il 19 gennaio 2022, dopo che i numerosi partiti di Corona nel governo sono diventati noti.

Foto: Jessica Taylor/AFP

Prima di Natale è trapelato video I dipendenti di Downing Street hanno scherzato su una festa di Natale che non avrebbe dovuto aver luogo.

Il leader dei liberaldemocratici chiede che il parlamento, che celebra la Pasqua, sia convocato per votare se ci si deve fidare del presidente del Consiglio.

Questo è un governo in crisi che sta fallendo un Paese in crisi, ha affermato il leader dei Liberal Democratici, Ed Davey.

Questa non è la prima volta che i partiti di opposizione britannici chiedono le dimissioni di Boris Johnson sulla questione.

Leggi di più su “Cancello delle feste” qui.

Indagine

La polizia britannica ha indagato su 12 eventi durante la pandemia. Il giornale ha detto che il primo ministro Johnson aveva partecipato a sei di loro Guardiano.

A questo proposito, la polizia ha inviato questionari al Presidente del Consiglio e altre 99 persone e ha interrogato diversi testimoni.

Boris Johnson

Il primo ministro Boris Johnson ha ricevuto aspre critiche, sia dall’opposizione che dai suoi colleghi di partito.

Foto: Daniel Leal/AP

Finora sono state inflitte più di 50 multe a coloro che hanno partecipato a una o più feste.

Le multe sono irrogate a titolo di sanzione per un reato minore e non finiranno nel registro delle persone coinvolte.

Il Presidente del Consiglio dovrebbe andarsene?

La gestione della questione da parte di Boris Johnson ha suscitato molte critiche non solo dall’opposizione, ma anche dal suo stesso partito. Con le multe di oggi, la questione torna ad essere rilevante.

Uno dei politici conservatori che è stato oggetto di dure critiche sono gli ex primi ministri Theresa May

La sua critica è arrivata dopo l’una Rapporto Il che affermava a fine gennaio che i partiti nell’apparato di governo “non avrebbero dovuto nascere o svilupparsi come hanno fatto”.

In un post alla Camera dei Comuni di gennaio, Theresa May ha chiesto se “il premier non ha letto le regole, non le ha comprese o pensa che le regole non si applichino a lui”.

Dopo che il rapporto è stato pubblicato, ha detto Johnson Ci scusiamo per avere a che fare con queste parti.

Disaccordo sul fatto che il primo ministro Boris Johnson debba andarsene

C’erano molte volte le basse probabilità che il primo ministro Johnson perdesse il lavoro a causa dello scandalo del partito. Questo tabellone delle quote è dal 21 gennaio.

Foto: Matt Dunham/Associated Press

Will Quince, ministro per l’infanzia e la famiglia, non ha commentato se Johnson dovrebbe dimettersi se dovesse pagare una multa, ma ha detto a Sky News:

Capisco il grande interesse pubblico. Comprendo appieno il grande sconvolgimento che si è verificato. Gli eventi accaduti non avrebbero dovuto accadere.

Boris Johnson in precedenza aveva affermato che lui stesso non pensava di aver infranto alcuna regola.

Il vice leader di Johnson, Oliver Dowden, ha recentemente dichiarato alla radio LBC: “Il primo ministro è assolutamente certo che non verrà multato perché è convinto di non aver infranto la legge”.

Quindi si è rivelato un errore.

READ  La Norvegia aumenta il suo contributo alla Nato - alla Lituania il Presidente del Parlamento Europeo - VG