Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Boris Johnson: – Nei guai dopo una foto trapelata

Anche più volte, Boris Johnson ha annunciato pubblicamente e dichiarato che i membri del suo governo hanno rispettato le restrizioni di Corona e le raccomandazioni che si sono fatte durante la pandemia di Corona.

Sono emerse informazioni su una serie di occasioni a Natale dello scorso anno che hanno messo in dubbio questo.

Domenica il tabloid britannico donna Fare riferimento a un’immagine trapelata di Johnson che partecipa a un quiz di Natale virtuale.

occupazione Foto Si vede il presidente del Consiglio in compagnia di due suoi colleghi, mentre si siede a un tavolo e legge le domande del test.

Secondo il quotidiano, il test si è svolto il 15 dicembre 2020 al 10 di Downing Street, che è l’ufficio del primo ministro.

A quel tempo, la Gran Bretagna era completamente isolata, il che significava evitare ogni forma di assembramento al chiuso con persone non affiliate alle loro famiglie.

Johnson è ora accusato di trasgredire questo.

Le regole di Corona si infrangono: un'immagine in prima pagina di The Mirror di domenica 12 dicembre con una foto del primo ministro Boris Johnson seduto con due colleghi nell'ufficio del primo ministro nel dicembre 2020. Ora è accusato di aver infranto le sue stesse regole.  Foto: Pa Photos / Aaron Chown / The Mirror / NTB

Le regole di Corona si infrangono: un’immagine in prima pagina di The Mirror di domenica 12 dicembre con una foto del primo ministro Boris Johnson seduto con due colleghi nell’ufficio del primo ministro nel dicembre 2020. Ora è accusato di aver infranto le sue stesse regole. Foto: Pa Photos / Aaron Chown / The Mirror / NTB
Mostra di più

Record di bassa confidenza

Una fonte ha detto a The Mirror che molti altri dipendenti si sono riuniti intorno agli schermi dei computer in varie sale riunioni e hanno bevuto birra. Ci devono essere fino a sei persone riunite in quattro delle sale riunioni.

Molte fonti hanno l’insieme opposto BBC. Gli è stato detto attraverso le loro fonti che le due persone sedute nella stessa stanza con Johnson erano membri del suo staff più vicino. Si dice che fossero lì per assistere il Primo Ministro con la tecnologia.

Boris Johnson crede davvero che ci siano alcune regole che si applicano solo a lui e altre che si applicano a tutti gli altri. Nonostante le ripetute smentite del partito, ora sembra che ci siano diversi partiti e caucus e il primo ministro ha preso parte a questo concorso di Natale, afferma la vicepresidente laburista Angela Rayner BBC.

Il leader laburista, Keir Starmer, ha dichiarato alla BBC che sembrava che Johnson avesse infranto le regole del coronavirus.

Le autorità britanniche hanno anche aperto un’indagine sui sospetti che il governo si sia incontrato in diversi importanti raduni, tra cui due a Downing Street, nonostante le norme nazionali.

Secondo Starmer, gli eventi hanno portato la fiducia nel primo ministro a scendere a un minimo storico.

È andata bene: Il primo ministro britannico Boris Johnson sta attirando l’attenzione dopo questo discorso speciale. Video: AP/SKYNEWS
Mostra di più

respinge le accuse

A seguito delle recenti accuse contro il governo, un portavoce di Downing Street ha rilasciato una dichiarazione ai media britannici.

La dichiarazione afferma che il test di Natale avrebbe dovuto essere un test ipotetico e che molti dipendenti del governo hanno dovuto venire fisicamente in ufficio per lavorare durante la pandemia di Corona.

– Coloro che erano in ufficio per lavoro hanno effettivamente partecipato al concorso di Natale dai loro banchi. Il comunicato stampa ha affermato che il Primo Ministro ha partecipato per un breve periodo per ringraziare i suoi dipendenti per il loro duro lavoro e buoni sforzi.

Al momento, a dicembre 2020, sono consentite solo poche eccezioni per violazione delle regole di compilazione. Tra l’altro, si può ritenere necessario svolgere il proprio lavoro.

diversi incontri

Secondo quanto riferito, tre raduni del 2020 sono ora sotto inchiesta guardiano.

Uno di questi era una festa d’addio per il dipendente, che si è svolta al 10 di Downing Street il 27 novembre. Si dice che Boris Johnson abbia partecipato all’evento.

Il secondo è stato un incontro sociale con un drink al Dipartimento di Stato il 10 dicembre, e il terzo evento è stato un quiz di Natale.

Molto è stato detto sugli episodi, secondo il Guardian, dopo che l’ex consigliere di Boris Johnson, Dominic Cummings, ha affermato venerdì che potrebbero emergere immagini dagli eventi.

Scoperta shock: la portavoce di Boris Johnson, Allegra Stratton, è scoppiata in lacrime con scuse pubbliche dopo aver rivelato un video scioccante mercoledì.  Stratton è stato costretto a dimettersi dopo le rivelazioni.  Foto: Jonathan Brady/PA via AP/NTB

Scoperta shock: la portavoce di Boris Johnson, Allegra Stratton, è scoppiata in lacrime con scuse pubbliche dopo aver rivelato un video scioccante mercoledì. Stratton è stato costretto a dimettersi dopo le rivelazioni. Foto: Jonathan Brady/PA via AP/NTB
Mostra di più

Rilevamento del trauma su video

Tra le regole Corona implementate nel Regno Unito nel dicembre 2020 c’è che non sono consentiti tavoli di Natale o riunioni di Natale.

Il test di Natale si è svolto appena tre giorni prima della presunta cena di Natale a Downing Street, alla quale avrebbero preso parte diversi dipendenti di Johnson.

Il primo ministro e altri membri del governo hanno più volte negato che la tavola di Natale sia mai stata apparecchiata.

Tuttavia, all’inizio di questa settimana, è emerso un video, in cui diversi dipendenti scherzano su come spiegare la loro violazione delle regole di Corona che si erano presentati pochi giorni fa, secondo Sky News.

Il video ha ricevuto pesanti critiche e Johnson è stato sottoposto a così tante domande che ha dovuto stare lontano dal video e sbarazzarsi di uno dei suoi portavoce, secondo guardiano.

nuove misure

Le critiche al primo ministro e al suo governo arrivano in un momento in cui Johnson sta affrontando molti altri problemi.

I tassi di infezione giornalieri nel Regno Unito non sono stati così alti come da gennaio e la variante dell’omicron si sta diffondendo a un ritmo elevato.

Se il governo non impone ulteriori restrizioni, nel nuovo anno in Inghilterra potrebbero morire fino a 75.000 persone. Preannuncia nuove previsioni fatte dai ricercatori London School of Hygiene & Tropical Medicine.

Johnson ha affermato che è possibile che il governo prenda misure più severe, se la situazione dell’infezione si intensifica.

Allo stesso tempo, molti dei colleghi di partito di Johnson credono che le nuove restrizioni non dovrebbero essere affrettate, secondo lui. guardiano.

Boris Johnson sta affrontando la settimana più dura del suo mandato come primo ministro, scrive l’editore politico del giornale, Toby Helm.

READ  Tragedia familiare: una madre e tre figli muoiono in un incidente