Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Britney Spears “stanca di essere sfruttata”

Guardie: Padre Jimmy Spears decide, tra le altre cose, le fortune di Britney Spears. Foto: AP

Per diversi anni, Britney Spears, 39 anni, ha cercato di liberarsi dalla presa legale di suo padre, secondo i documenti a cui il New York Times ha avuto accesso.

Inserito:

Britney Spears è stata sotto la tutela di suo padre da allora 2008. La tutela è sempre stata oggetto di controversia, ma la Spears non ha detto nulla pubblicamente sul caso.

ha ora Il New York Times Ha ottenuto l’accesso ai documenti del tribunale che mostrano che Britney era infelice con suo padre prima e più spesso di quanto si sappia finora.

– Ha espresso che la tutela era diventata uno strumento repressivo e controllato contro di lei, avrebbe scritto uno degli investigatori in un rapporto del 2016, secondo il giornale.

– “Sono stanco dello sfruttamento” e dice che è lei che lavora e guadagna, mentre tutti intorno a lei vengono pagati, secondo l’investigatore

Si dice che Britney abbia scritto che il sistema aveva un “grande controllo” su di lei, secondo il rapporto:

– Moltissimo!

È stata anche segnalata per aver detto di voler porre fine alla tutela il prima possibile. Non è successo.

Questa settimana, il controverso caso di 13 anni ottiene un nuovo round in tribunale.

Mercoledì 23 giugno Britney sarà al banco dei testimoni. Non è ancora chiaro se ciò che dice verrà pubblicato, ma si prevede che il rapporto con suo padre sarà un grosso problema. Si dice che Britney abbia chiesto di testimoniare in tribunale.

READ  Marianne Thomasen ha di nuovo una ragazza: VG

Verificato: Britney Spears è sotto la tutela di suo padre dal 2008. Foto: Eduardo Munoz / X01440

Il tutore papà Jamie Spears è stato nominato tutore della figlia in risposta alle preoccupazioni sulla sua salute mentale nel 2008.

Lo schema doveva essere temporaneo, ma è diventato permanente.

Negli ultimi anni, i fan hanno speculato molto sul motivo per cui il sistema giudiziario considera Britney inadatta a badare a se stessa, mentre si esibisce.

Ma nuovi documenti mostrano che Britney nel 2014 avrebbe dovuto chiedersi se il padre fosse un tutore adatto.

Secondo il New York Times, la sua relazione con l’alcol era una delle tante che era stata segnalata come preoccupante. Secondo i documenti, il suo avvocato avrebbe detto a un giudice l’anno scorso che Britney aveva “paura di suo padre”.

Documentario TV “Incorniciare Britney Spears”, un progetto sponsorizzato dal New York Times, ha creato ulteriori speculazioni sul fatto che l’artista abbia perso il controllo della sua vita.