Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Calcio, M| L’Italia ha guidato la Turchia nel primo Europeo e ha vinto 3-0

L’Italia, ovviamente, ha avuto la meglio nella partita di apertura del Campionato Europeo di calcio contro l’avversario norvegese nelle qualificazioni ai Mondiali, ma aveva bisogno di un gol speciale per sbloccare il risultato sulla strada della vittoria per 3-0.

Merih Demiral, portiere della Juventus, ha agguantato il primo gol della finale epidemiologica al 53′ della gara inaugurale di Roma, purtroppo per i turchi in porta.

Ciro Immobile è diventato il primo giocatore a segnare per la sua squadra quando ha reagito più velocemente di Zeki Celik e ha inserito un portiere a metà del secondo tempo, e Lorenzo Insigne ha concluso una notte di festa italiana completando un giro veloce dopo un fallo di passaggio Il portiere della Turchia Ogurkan Şakir.

– Abbiamo giocato bene. Non è facile giocare la partita di apertura e abbiamo incontrato una buona squadra. Roberto Mancini, il ct della nazionale, ha detto che i tifosi ci hanno aiutato, ed era molto importante muovere la palla velocemente.

La Turchia è scesa in campo con nove degli undici che hanno iniziato con una vittoria per 3-0 sulla Norvegia nelle qualificazioni ai Mondiali di marzo. Demiral, che perse quella battaglia a causa di una malattia coronarica, divenne un uccello sfortunato quando esplose il tentativo di resistere al Sovrano.

Domenico Berardi si è comportato egregiamente con l’FC. Il terzino sinistro Umut Meras sbaglia, tira in porta e colpisce con forza contro Immobile. Demiral si è assicurato che la palla non lo colpisse, ma è rimbalzata sullo stomaco e nella sua porta.

turbato

I tifosi di casa hanno esultato quando Midtspiss Immobile è arrivato in mezzo al centro dopo 66 minuti, rendendo il portiere una delle migliori parate della giornata.

READ  È successo la scorsa notte - rbnett.no

L’attacco è stato arretrato dalla parte destra, prima che Berardi trovasse l’attacco e dall’altra parte il buon terzino sinistro Leonardo Spinazzola. Cakir para il tiro, ma la risposta è di Immobile, che aspetta Cakir e lancia la palla in angolo.

Insigne ha segnato il 3-0 al 79′, dopo che Jäcker ha sparato la palla direttamente a Berardi. Inizia un tiro e la palla passa rapidamente attraverso Nicolò Barella e Immobile a Insigne, che la fa rotolare.

All’epoca, le statistiche UEFA mostravano che l’Italia aveva 24-1 in finale, di cui 8-0 tra le pubblicazioni. I turchi hanno decorato la statistica con due tentativi finali, ma non hanno messo a dura prova Gianluigi Donnarumma.

non dormire

Dopo che Andrea Bocelli ha cantato “Nessun Dorma” come momento clou della cerimonia di apertura, è stato un preludio piuttosto tranquillo dato che la finale del Campionato Europeo è iniziata con 364 giorni di ritardo, ma i 16.000 spettatori dello Stadio Olimpico hanno preso la chiamata di Bocelli e hanno creato un buon atmosfera fin dall’inizio.

Il gol di Immobile dal primo palo e il tiro più lungo di Insigne sono state le uniche occasioni nei primi 20 minuti, ma poi è balenata.

Per prima cosa, Immobile ha preso la seconda palla, ha tirato l’avversario e ha sparato. Tuttavia, Caglar Söyüncü non è stato in grado di comunicare con lui, come avevano sperato i suoi compagni di squadra, e la palla è uscita.

rifiuto della punizione

Dopo un breve alterco con il difensore, Giorgio Chiellini ha finalmente messo la palla in rete.

Poco prima dell’intervallo, gli italiani hanno chiamato ancora per un rigore, e per una ragione ancora maggiore, dopo che Spinazzola è andato sulla linea della morte e ha lanciato la palla al braccio di Zeki Celik. Il suo braccio era dritto, ma dopo un controllo VAR, l’arbitro Danny McKelley fece un cenno sulla difensiva.

READ  La gente di "Horror Island" Alikudi pensava di essere cacciata

Subito dopo il gol del vantaggio, Spinazola ha avuto una buona occasione per raddoppiare, ma il suo tiro da buona posizione è andato dritto a Chakir. Il prossimo obiettivo doveva arrivare presto, e alla fine per l’Italia è stata una vittoria per retrocessione. La squadra di Mancini è ormai imbattuta da 28 partite e incontra in casa a Roma anche altre rivali del girone, Svizzera e Galles.

(© NTB)