Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Calo in borsa dopo la frana – Europris e Komplett hanno subito un forte calo

Nonostante le turbolenze che circondano le chiusure del gas della Russia in Polonia e Bulgaria, mercoledì si è verificato un moderato rally dei mercati azionari sia negli Stati Uniti che in Europa. L’indice principale della Borsa di Oslo è salito dell’1,04%.

Giovedì la Borsa di Oslo è iniziata al rialzo dopo che diverse società hanno riportato numeri forti per il primo trimestre. Infine, l’indice principale della Borsa di Oslo ha chiuso in ribasso dello 0,4%.

Dopo diversi giorni di grandi turbolenze nei mercati azionari asiatici, è tempo di seguire giovedì mattina.

I futures americani ed europei puntano più in alto. I mercati asiatici sono stati in rialzo durante la notte, poiché ci sono stati anche nuovi segnali di stimolo dalla Cina che avrebbero aumentato l’occupazione, ha scritto nel suo rapporto mattutino Marius Gonsholt Hov, capo economista di Handelsbanken.

Giovedì pomeriggio il prezzo del petrolio è leggermente aumentato dello 0,3 per cento e un barile di petrolio del Mare del Nord è stato scambiato a 105 dollari.

Frana trimestrale

Gli investitori continuano a concentrarsi sulle relazioni trimestrali presentate. Giovedì mattina, società come Aker BP, Europris, Norske Skog, DNB e Nordic Semiconductor hanno presentato i dati dei primi tre mesi dell’anno.

Compagnia petrolifera Kjell Inge Røkke Aker BP ha ottenuto un altro punteggio record. Il primo trimestre è stato un periodo caratterizzato da alti prezzi del petrolio e del gas e la società registra un altro record di profitti. L’utile operativo prima di ammortamenti e ammortamenti (EBITDA) ha chiuso a un record di $ 2 miliardi (circa 19 miliardi di corone), rispetto a 1,56 miliardi nel trimestre precedente e in aumento rispetto a 878 milioni nel primo trimestre del 2021. L’utile al netto delle tasse è stato di $ 537 milioni, cioè più di quattro volte in un anno.

READ  La guerra in Ucraina continuerà a colpire i mercati - anche l'investitore Peter Hermannrod pensa che un ulteriore doloroso tipo di inflazione sia in arrivo

Giovedì le azioni Aker BP hanno chiuso in ribasso dell’1,23%.

La più grande banca norvegese, DNB, ottenendo come al solito un solido profitto. L’utile prima delle tasse è terminato a 9,8 miliardi di NOK nel primo trimestre e 7,6 miliardi di NOK al netto delle imposte.

Le azioni DNB sono scese dello 0,3% in borsa.

Terremoto Società PGS Ha generato un utile operativo di 51,8 milioni di dollari nel primo trimestre. Un calo relativamente significativo rispetto al primo trimestre dello scorso anno, quando la società ha ottenuto un profitto di 117,6 milioni di dollari. Il titolo ha chiuso in ribasso del 4,48%.

Serie di sconti Europris Ho ricevuto un utile ante imposte di 116,3 milioni su un fatturato di 1,71 miliardi di NOK. Il volume d’affari corrisponde a una diminuzione dello 0,2% rispetto allo stesso trimestre dell’anno scorso.

Le azioni Europress hanno chiuso in ribasso dell’8,21%.

foresta norvegese Ha generato un utile operativo di 593 milioni di NOK nel primo trimestre, con un aumento di 479 milioni di NOK nel quarto trimestre. Nel primo trimestre dello scorso anno, l’utile operativo è stato di 204 milioni di NOK. Il titolo è sceso dell’1,18 percento giovedì.

Produttore di chip per semiconduttori nordici Il suo fatturato è stato di $ 183,1 milioni nel primo trimestre. Ciò rappresenta un aumento del 28 per cento rispetto allo stesso trimestre dell’anno scorso. La società è cresciuta di quasi il 10% nel mercato azionario dopo lo spettacolo di giovedì.

Le azioni di Nordic Semiconductor sono aumentate del 5,48%.

READ  Hockey su ghiaccio, Champions League | Opposizione polacca, austriaca e italiana a CHL a favore di Frisk Asker

Il colosso informatico norvegese Atea Ha generato un utile operativo di 183 milioni di NOK nel primo trimestre del 2022, rispetto a 176 milioni di NOK nello stesso periodo dell’anno scorso. Il titolo è sceso del 3,38% giovedì.

Gruppo di e-commerce Komplett, Canica di Stein Erik Hagen è il più grande proprietario, con un fatturato di 2,6 miliardi di NOK, in calo dello 0,8% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Nella relazione annuale, Komplett scrive che la concorrenza è forte, con condizioni di mercato più deboli nell’elettronica online. Il flusso di cassa di Komplett è stato negativo per 158 milioni di NOK.

Giovedì, l’intera partecipazione è scesa del 15,35% in Borsen.(Condizioni)Copyright Dagens Næringsliv AS e/o dei nostri fornitori. Vorremmo che condividessi i nostri casi utilizzando un link che porta direttamente alle nostre pagine. Tutto o parte del Contenuto non può essere copiato o utilizzato in altro modo con autorizzazione scritta o come consentito dalla legge. Per termini aggiuntivi guarda qui.