Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Campionato Europeo di Calcio | L’Italia ha iniziato il suo sogno nell’Europeo con una fortissima vittoria sulla Turchia

L’Italia si è sentita tradita prima dell’intervallo, ma ha dato alla Turchia una vera lezione dopo l’intervallo. Lungo la strada, una situazione nella rissa ha causato confusione sulle regole.

Turchia-Italia 0-3:

L’Italia ha iniziato da sogno l’Europeo battendo la Turchia per 3-0 allo Stadio Olimpico di Roma venerdì sera.

L’autogol di Marhaba Demiral è stato il primo gol per l’Europeo, prima che Ciro Immobile e Lorenzo Insigne ne segnassero i due successivi.

L’Italia è ormai imbattuta nelle ultime 28 partite e la squadra di Roberto Mancini sembra molto solida.

Confuso sulle regole della mano

Il grande punto di discussione durante la partita, prima che l’Italia aprisse il conto della porta, sono state diverse posizioni delle mani e come dovrebbero essere interpretate ora.

L’ex ct della nazionale Egil “Drillo” Olsen era dell’opinione che, vista la normativa vigente, l’Italia avrebbe dovuto essere sanzionata prima dell’intervallo. Tuttavia, è contento che non sia successo.

– Ho visto, come adesso, che la punizione è già stata soffiata. Sono fortemente contrario alla nuova regola, che penso sia molto negativa per il calcio. Personalmente, sono contento che non ci sia stata punizione, ha detto Drillo allo studio NRK.

Sui social media c’è stata completa confusione e discussioni con avversari forti sulla posizione di rigore quando Leonardo Spinazzola ha colpito la palla da breve distanza nel braccio di Zeki Celik.

Prima del torneo, tuttavia, sono state introdotte nuove linee guida su come interpretare la regola della mano.

Insomma, più tocchi di prima saranno considerati mani non punibili per legge.

READ  Mimetizzazione: ecco la Volkswagen ID. Buzz - Sbircia

In altre parole, situazioni che sono state sanzionate, ad esempio Premier League e Serie A in questa stagione, saranno considerate impunite durante gli Europei e la prossima stagione.

– una dimostrazione di forza

L’esperto di politica calcistica italiana Rolf Otto Eriksen è rimasto impressionato da ciò che l’Italia ha fatto nella partita di apertura

È stata una piccola dimostrazione di forza, dico. L’Italia era molto ben preparata, aveva un piano di battaglia di successo e lo ha eseguito collettivamente e bene lungo la strada, quindi Immobile e Insigne hanno segnato come dovrebbero, Eriksen dice a Nettavisen.

Ora si crede che si possa contare bene sull’Italia nel torneo.

È stato un buon inizio di torneo. È una squadra con un “occhio al premio”, e Roberto Mancini è l’allenatore più stiloso del mondo. Almeno non si sta trattenendo, dice Eriksen.

dominazione italiana

Dopo un primo quarto sfortunato, è Lorenzo Insigne ad avere la prima occasione per il match giocando a stile libero sulla fascia sinistra all’interno dell’area di rigore. L’attaccante del Napoli ha provato a deviare il pallone nell’angolo più lontano, ma la fine è andata troppo oltre.

A metà del primo tempo, Giorgio Chiellini si avvicina al vantaggio per l’Italia in vantaggio dopo un calcio d’angolo dalla fascia destra. Lo stopper della Juventus è costretto a stare da solo in campo, ma Ogurkan Kakir tiene la palla oltre la porta.

Poco prima dell’intervallo, Ciro Immobile ha avuto un’occasione utile quando ha ottenuto un po’ di spazio all’interno dell’area di rigore. Tuttavia, il finale è stato molto scarso e Cakir non ha avuto problemi a fermare il tentativo.

READ  Equinor e Hitecvision sono diventati partner per Offshore Wind - E24

Gli italiani, che hanno chiesto un rigore senza farsi sentire per tre volte prima dell’intervallo, hanno dominato la gara, mentre i turchi si sono messi a terra, hanno difeso e hanno contrattaccato senza risultato.

L’autogol è stato il primo Campionato Europeo

All’inizio del secondo tempo, l’Italia è passata in vantaggio per 1-0 dopo che Domenico Berardi è avanzato sulla fascia destra e ha sparato un potente tiro diretto a Merih Demiral, che non è scappato. Il giocatore della Juventus si è infortunato prima che la palla rimbalzasse nella porta della sua squadra.

Dopo 65 minuti di gioco, gli italiani hanno fatto tutto da soli. L’Ugurcan Cakir ha dovuto ricorrere a Leonardo Spinazzola. Immobile era al posto giusto al momento giusto ed era largo sul 2-0.

Un quarto d’ora dopo, anche Insigne ha avuto successo. Il giovane attaccante del Napoli è servito da Ciro Immobile e ha sparato 3-0 nell’angolo lontano.