Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Charlotte Calla lottava con il suo peso nascondendosi: – C’era molta vergogna

Charlotte Calla lottava con il suo peso nascondendosi: – C’era molta vergogna

La star svedese dello sci di fondo Charlotte Kala (36 anni) racconta nel suo nuovo libro l’eterna lotta per perdere chilogrammi. In isolamento.

Pubblicato:

Charlotte Calla ha cercato di migliorare il suo peso nel corso della sua carriera e spesso si sente in colpa quando arriva il momento di fare il punto della situazione dopo una stagione.

“Era una questione di peso e non riuscivo a raggiungere il mio obiettivo. Cercavo qualche chilo. E non ho mai fatto progressi.”

Questo è ciò che scrive Kala nella sua nuova autobiografia, Shame on the Giver.

Si ricorda un commento di qualcuno che pensava che fosse fantastico aver vinto l’oro nel Campionato Junior con il suo corpo. Il libro afferma che ha preso fuoco e Calla ha cambiato la sua visione di se stessa.

READ  Calcio, il massimo campionato nazionale | Benzema ha mandato il Real Madrid in cima

Kala dedica molto spazio alle proprie sfide legate al peso e non nasconde il fatto che si tratta di una sfida di pattinaggio. Storie simili provenivano da molte altre star:

Cala ha raggiunto il successo vincendo il Tour de Ski nella stagione 2007/2008 quando aveva 20 anni. Nel 2010 ha vinto la medaglia d’oro olimpica nella corsa dei 10 km. In precedenza è riuscita a perdere peso.

Due anni dopo, ho ricevuto aiuto per elaborare un piano per perdere qualche chilo di troppo.

Kala ha pesato il suo cibo per avere abbastanza energia, ma allo stesso tempo in modo da permetterle anche di perdere qualche chilo.

Ma poiché i chili non sono scomparsi, sono finiti in una spirale negativa. Calla cominciò a mangiare comodamente, mangiando una porzione extra di cena o un po’ di burro in più. Poi avrebbe potuto rovinarlo da sola, quindi ha aggiunto anche le caramelle.

Campionessa Olimpica: Charlotte Calla festeggia dopo aver vinto la medaglia d'oro olimpica nella 10K stile libero nel 2010.

“Ero solo con i miei pensieri. Non c’era nessuno a cui spiegarlo. C’era molta vergogna associata all’argomento. Mi vergogno del brutto voto che ho preso”, ha scritto Kala nel libro.

READ  Il Liverpool deve farlo diversamente rispetto alla partita di FA Cup, secondo Klopp

Calla racconta un episodio speciale mentre torna a casa da una visita a sua sorella. Ha fermato l’auto sul ciglio della strada e ha cercato di costringersi a vomitare.

“Ho provato e riprovato. Ci è voluto. Ma non ha funzionato. Non avevo mai provato a lanciare il cibo prima. Sarebbe un peccato anche solo prendere in considerazione quell’idea. Andare da lì al lavoro è stato un passo che non avrei mai pensato di fare.” Prendere.”

Kala ha iniziato a mangiare vegetariano verso la fine della sua carriera. Nel corso della sua carriera si è interessata alla pesatura degli alimenti. Descrive un incontro con la nazionale nell’autunno del 2018 a Bruxvalerna in cui si sentiva nervosa perché non poteva pesare il cibo come a casa.

Rivali e amiche: Charlotte Calla e Therese Johaug.

Durante la stagione 2018/19 mi sono reso conto di quanto fosse difficile battere Therese Gohough e ho pensato soprattutto al fisico che aveva. Sono stato influenzato dai media. Ha scritto nella recensione:

“Leggere che non ho capacità rispetto a me (Teresa) mi fa pensare che sono in sovrappeso e che sono stata picchiata in anticipo. Finisco per pensare che sto cedendo mentalmente al dolore e non sto facendo del mio meglio. Che sono mentalmente debole quando si tratta di uscire dalla mia zona di comfort.” con me.”

Ringraziala: Frida Karlsson ed Ebba Andersson hanno reso omaggio a Charlotte Kalla durante i Campionati svedesi del 2022, poco prima del suo ritiro.

Kala pensava che il suo corpo somigliasse a quello di atleti come Marit Bjørgen, Krista Parmakoski e Astrid Ørnholdt Jacobsen. Durante il Mondiale di Seefeld 2019 il clima era caldo e c’erano forti nevicate. Kala credeva che Therese Johaug, Frida Karlsson e Ingvild Flugstad Östberg – tutte riuscite a Seefeld – avessero corpi perfetti.

READ  Brækhus con una facile vittoria punti in rimonta: - Era un po' arrugginito

“Che le condizioni potessero essere diverse e avvantaggiare altri enti in un altro torneo, in un’altra sede di competizione, non ci avevo pensato. Anche se è stato così per tutta la mia carriera.”

GOLD GIRLS: La Svezia ha vinto l'oro nella staffetta al WC Seefeld 2019, da sinistra: Frida Karlsson, Ebba Andersson, Stina Nilsson e Charlotte Kalla.

Kala desiderò di essersi resa conto prima di quanto costasse la ricerca dei chili e che non ne valesse la pena. Questo non era il modo giusto per diventare uno skater migliore, pensavi con la conclusione in mano. E ciò che potresti aver guadagnato fisicamente da questo, ha un impatto psicologico.

Kala si è arresa nella primavera del 2022. Quest’estate lei e il suo compagno, Fredrik Carlstrom, sono diventati genitori di Alvin.

Pubblicato: