sabato, Giugno 22, 2024

Christian O’Sullivan, Magdeburgo | Era sull’orlo della bancarotta: ora le cose stanno ribollendo per il norvegese in Germania

Must read

Graziella Allesi
Graziella Allesi
"Pioniere della cultura pop impenitente. Piantagrane freelance. Guru del cibo. Fanatico dell'alcol. Giocatore. Esploratore. Pensatore."

Squin (Nitawiesen): Nel cuore dello stato tedesco della Sassonia-Anhalt si trova la città di Magdeburgo. Una città con una popolazione di circa 230.000 abitanti.

Nella vecchia Germania dell’Est, la città era il centro di qualcosa che i tedeschi amavano, ma le orgogliose tradizioni rimasero invariate per molti anni.

Quando il ragazzo di Oslo Christian O’Sullivan (32) si è trasferito lì nel 2016, è stato un anno magro, ma ora la maggior parte delle cose sono state capovolte.

Il 32enne ha potuto prendere parte ad un’avventura che pochi altri possono vivere.

L’FC Magdeburg ha attraversato periodi in cui era una forza importante, ma dopo il titolo della Bundesliga nel 2001 e successivamente il titolo della Champions League nel 2002, ci sono stati anni tra i veri grandi club. Ma ora nella città tedesca la situazione è in piena ebollizione.

– Sto per andare in bancarotta

Nel 2022 il club vinse la Bundesliga e nel 2023 la Champions League. In questa stagione, stanno lottando ancora una volta per i più grandi riconoscimenti con una partita per la medaglia d’oro molto combattuta nella massima serie e la possibilità di emulare le imprese della Champions League dell’anno scorso.

Leggi anche: Risposte ai problemi di peso: – Rappresenta una minaccia per la vita

Un umile ragazzo di Nordstrand ha preso parte all’intero viaggio.

– Sono arrivato nel 2016 e qualche anno prima stavano riscontrando grossi problemi finanziari. Li vedevo sull’orlo della bancarotta”, dice O’Sullivan.

Successivamente hanno iniziato a ricostruirlo e ci sono stati alcuni anni circa con il quinto, quarto e terzo posto. L’hanno costruito da zero. “Avevano ricevuto un forte quadro finanziario e vivevano all’interno di quel quadro”, dice la star norvegese.

Parla di un club di pallamano che funziona abbastanza bene e che raccoglie risultati.

READ  Norsk Stian (18) vince una gara prestigiosa in condizioni estremamente caotiche - NRK Sport - Notizie sportive, risultati e programma di trasmissione

– Non hanno voluto saltare alcun passaggio e la squadra che sono riusciti a costruire ora è una delle squadre più entusiasmanti per cui abbia mai giocato, afferma il profilo della nazionale norvegese.

– Ci sono voluti molti anni per arrivarci. In primo luogo, hanno fatto ottimi acquisti e, in secondo luogo, l’economia è diventata molto buona e solida. Dice che hanno una nuova filosofia, vogliono giocare con giocatori un po’ più bassi e sono molto bravi nell’uno contro uno, non solo quelli che possono tirare forte da nove metri e fuori.

Ha ricevuto critiche: – Voti

Con il successo arrivano anche le critiche. Il Magdeburgo è stato accusato di non giocare sempre bene a pallamano, ma quello che fa funziona, ed è forse una sorta di alternativa a Jose Mourinho sul campo di pallamano, dove si avvicinano al gioco in modo un po’ non convenzionale.

-Giochiamo un po’ diversamente dalle squadre che affrontiamo, è stato un vantaggio perché poi dobbiamo portare giocatori un po’ diversi dalle squadre che affrontiamo.

– È stato detto che non sempre giochi bene, ma in modo efficace?

– Sì, penso che suoni bene. Quando non giochiamo la nostra migliore pallamano, ci sono molti tiri liberi e molti duelli. Quindi non è sempre bello da vedere. “La cosa più importante per noi non è che sia bello, ma la cosa più importante è il risultato”, dice O’Sullivan.

Leggi anche: Le reazioni di Frank Luke all’ambiente: – Dovrebbe essergli permesso di farlo

Tuttavia, sottolinea che la sua squadra di Magdeburgo può anche giocare in modo divertente.

– Ma sappiamo anche che quando giochiamo al meglio giochiamo una grande pallamano, ma ora che non lo abbiamo fatto nelle ultime settimane, questa potrebbe non essere la partita più bella, dice il ragazzo di Oslo.

READ  Magnus Carlsen lo ha superato: pronto per la finale del torneo di scacchi rapido

Il 42enne Benert Wegert è l’allenatore del Magdeburgo dal 2015. Secondo O’Sullivan, gli è stato permesso di modellare la squadra quasi esclusivamente in base a come vuole che giochi e alle qualità che dovrebbe avere. Possiede .

– Ci ricorda la Premier League

Una filosofia che, secondo O’Sullivan, potrebbe ricordare quella di un sostituto dell’allenatore della Premier League. Molte squadre di pallamano sono gestite da direttori sportivi o presidenti potenti, ma a Magdeburgo hanno dato tutto il potere all’allenatore.

– Quello che abbiamo fatto a Magdeburgo è molto intelligente, come probabilmente faranno altre squadre di pallamano, abbiamo gestito il tipo di allenatore che si vede in Premier League. Il nostro allenatore è anche il direttore sportivo e sceglie i giocatori da portare in campo, in modo che non ci siano due persone in disaccordo sull’idea, dice.

– Ha una chiara fiducia nei giocatori che vuole inserire e un’idea chiara di come dovremmo giocare, dice la stella norvegese.

Come accennato in precedenza, Magdeburgo è un’istituzione da non sottovalutare nello sport tedesco. La squadra di calcio della città è ancora molto popolare, anche se ora gioca nella seconda divisione della Bundesliga tedesca, e la città ha anche allevato persone forti nell’atletica e in altri sport.

– È un vecchio osso della Germania dell’Est e l’interesse per la pallamano esiste da molto tempo. Era un centro sportivo nella vecchia Germania dell’Est, per la pallamano, il calcio e l’atletica, spiega O’Sullivan.

– Al momento la pallamano è la migliore, ma il calcio è nel terzo campionato tedesco e anche quando sono passati al terzo livello, hanno dovuto aumentare la capienza da 20.000 a 25.000 perché era sempre pieno, quindi c’è molto di interesse.

– Enorme interesse

Il norvegese ritiene che le persone siano ossessionate dallo sport in città, e ora la squadra di pallamano è naturalmente vivace.

READ  Ora il piano del Liverpool per l'estate sarà pronto

Lo sport significa molto in quella città. Abbiamo tifosi che viaggiano con noi in ogni città e guardano ogni partita. Dice che l’interesse è semplicemente enorme ed è molto importante poter giocare lì.

– Perché c’è così tanto interesse per la pallamano?

– Buona domanda. È divertente da guardare, c’è molto da fare, ci sono sempre nuove situazioni, cose su cui possiamo essere d’accordo e in disaccordo e dimostrazioni atletiche che non vedi in altri sport. Ci sono così tante cose nella pallamano, quando vedi gli highlights, da una sola partita ci sono così tante cose che ti fanno dire “wow, molto bene”. In Germania in generale lo sport è molto popolare.

Al momento in cui scrivo, O’Sullivan e Magdeburg sono in testa alla battaglia per un nuovo titolo della Bundesliga, davanti a pesi massimi come Kiel, Flensburg e Foch Berlin. All’inizio di giugno, il 32enne e i suoi compagni di squadra proveranno anche a difendere il titolo della Champions League dello scorso anno.

– Esige molto

La Champions League viene decisa dal torneo Final Four, dove le quattro migliori squadre si contendono il titolo.

– La cosa più importante per noi è la Bundesliga, quindi le Final Four sono un po’ un bonus. Sappiamo che le quattro squadre là fuori possono vincere. Si applica anche solo per ottenere le migliori due partite possibili.

-Possiamo giocare una grande prima partita e perdere. Quindi devi davvero essere al meglio per vincere. Vediamo sicuramente il potenziale affinché ciò accada. Ma questo richiede molti di noi, come dice il dossier norvegese.

More articles

Latest article