Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Commerzbank prevede una ripresa del petrolio nella seconda metà dell’anno

Le turbolenze nel mercato azionario di questa settimana si sono riversate sui prezzi del petrolio. Il prezzo di un barile di petrolio del Mare del Nord è sceso a 72 dollari, il livello di prezzo più basso dal dicembre 2021. Con un calo di circa il 12%, i prezzi del petrolio hanno registrato il loro più grande calo settimanale in tre mesi.

La grande banca tedesca Commerzbank ritiene che il calo sia eccessivo e guidato da investitori speculativi. Rileva che l’offerta di petrolio sul mercato è superiore a quella di pochi mesi fa e che sia l’Agenzia internazionale per l’energia che l’OPEC hanno rivisto le loro stime per le forniture dalla Russia questa settimana. Ma le cose cambieranno quest’estate.

Le tracce aumentano nella seconda metà dell’anno

Grazie al marcato aumento della domanda, Commerzbank prevede che il mercato petrolifero registrerà un deficit nella seconda metà dell’anno.

In primo luogo, il ministro dell’Energia saudita Abdulaziz bin Salman Al Saud ha confermato che il suo paese rispetterà le quote di produzione dell’OPEC fino alla fine dell’anno. Gli analisti ritengono che abbia recentemente incontrato il vice primo ministro russo Alexander Novak e potrebbe aver discusso dei modi per stabilizzare il prezzo.

Anche la domanda dalla Cina dovrebbe aumentare gradualmente. Ultimo ma non meno importante, l’attuale prezzo del petrolio ha raggiunto un livello che potrebbe indurre le autorità degli Stati Uniti a ricostituire le sue riserve strategiche di petrolio, che sono scese al livello più basso degli ultimi 40 anni.

Ciò sosterrà il prezzo del petrolio senza l’intervento dell’OPEC e dei paesi partner. Sebbene molti indicatori suggeriscano che i prezzi del petrolio ricominceranno a salire, secondo Commerzbank il sentiment nel mercato finanziario più ampio continuerà a determinare la direzione dei prezzi del petrolio a breve termine.

READ  I prezzi degli obo sono scesi del 2,4% a Oslo ad agosto - E24