Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Corona, Ministero dell’Interno | Le più grandi aziende norvegesi: ecco come diventa il lavoro quotidiano dopo Corona

Molte delle più grandi aziende norvegesi dimezzeranno la loro attività di viaggio prima che inizi la pandemia di coronavirus. Il settore aereo dovrebbe essere preoccupato.

Il quotidiano online ha chiesto a dieci dei più grandi gruppi norvegesi (vedi il riquadro dei fatti di seguito) le loro abitudini di viaggio e come vedono gli uffici domestici e le riunioni digitali dopo la pandemia di Corona. Quando il lavoro quotidiano è normalizzato, ci sono pochi segni di miglioramento del settore aereo.

La nostra ambizione in azienda è quella di ridurre i viaggi a circa la metà del livello che era prima della pandemia, ha detto a Nettavisen Økonomi il portavoce dell’azienda Cecil Rende di Equinor.

La cultura dell’incontro digitale è già decollata. Abbiamo sperimentato che molte riunioni precedentemente effettuate fisicamente possono essere facilmente risolte elettronicamente. Quindi DNB ha l’ambizione di dimezzare il numero di viaggi d’affari rispetto al tempo prima della pandemia, afferma il direttore della divisione Britta Alsos nel People’s District di DNB.

Leggi anche: Nuovo rapporto sui risparmi: – I norvegesi hanno ricevuto un vero campanello d’allarme

emissioni di carbonio

Anders Crokan, direttore stampa di Telenor, afferma che nel 2020 hanno volato molto meno negli affari rispetto agli anni precedenti. Telenor sta investendo in molti meno viaggi di lavoro in futuro.

Saremo carbon neutral entro il 2030 e questo include anche le emissioni dei viaggi d’affari. Pertanto, il nostro obiettivo per i prossimi anni è ridurre il tasso di volo del 50% ogni anno rispetto alla media dei tre anni precedenti. Dovremmo essere in grado di farlo con una copertura mobile di livello mondiale, molte nuove sale video e tutti gli strumenti digitali in tutto il mondo che ora ne sono esperti, afferma Crokan.

Abitudini lavorative dopo la malattia coronarica

  • Il giornale ordinato online da Equinor, DNB, Telenor, Posten, Hydro, Yara International, Aker Solutions, NorgesGruppen, Orkla e Statkraft
  • In totale, queste aziende impiegano più di 160.000 dipendenti
  • Le domande che ci siamo posti sono se la pandemia di coronavirus significhi che i dipendenti dell’azienda viaggeranno meno nel corso del lavoro in futuro, se sono previste più riunioni digitali, se i dipendenti sono incoraggiati a utilizzare più uffici domestici,

Rinde crede che sia possibile con modalità di lavoro più flessibili e digitali, con cui la maggior parte delle persone ha acquisito molta esperienza nell’ultimo anno.

Dal marzo dello scorso anno, le rigide restrizioni sui viaggi nella comunità hanno portato Equinor a ridurre significativamente la nostra attività di viaggio. Per Equinor, i viaggi d’affari durante la pandemia sono stati in genere del 70-75% in meno rispetto a quanto visto prima di marzo 2020, afferma.

Leggi anche: Avverte di rumore in cabina: – Siamo preoccupati نحن

Funziona meglio

Equinor ha visto che alcune riunioni funzionano meglio quando sono condotte quasi interamente. Ciò è particolarmente vero quando molte persone si incontrano attraverso i siti. A volte conviene incontrarsi fisicamente, ma Equinor vuole che i dipendenti considerino la possibilità di incontri virtuali prima di scegliere di viaggiare.

READ  L'ibrido ricaricabile elettricamente ha percorso quasi la metà del chilometraggio

– La riduzione dell’attività di viaggio non solo fa risparmiare tempo a un individuo, ma aumenta anche la flessibilità nel decidere quando e con quale frequenza possiamo incontrarci in diverse località. Le forme di lavoro digitali offrono maggiori opportunità di sviluppo per i dipendenti quando determinate attività sono indipendenti dal sito, afferma Rende.

Ciò aprirà Equinor a modalità di lavoro più flessibili. Sarà importante trovare un buon equilibrio tra il lavoro fuori ufficio e il lavoro in ufficio.

All’interno del quadro esistente, è necessario trovare una soluzione che fornisca una buona interazione tra colleghi e team. Rende dice che le soluzioni devono promuovere un buon equilibrio tra lavoro e tempo libero.

in calo di oltre il 90%

A DNB, i costi di viaggio totali sono diminuiti drasticamente nel 2020 rispetto al 2019. Nel terzo trimestre dello scorso anno, il calo è stato del 90 percento rispetto al corrispondente trimestre del 2019. Per il secondo trimestre, il calo è stato del 96 percento del 2019.

– Questo sviluppo è continuato fino ad ora nel 2021. Dopo un periodo in cui l’attività di viaggio era molto meno, ora abbiamo l’opportunità di cambiare le nostre abitudini di viaggio anche a lungo termine. In futuro, combineremo l’interazione fisica e digitale a vantaggio sia di DNB che dei nostri dipendenti, facilitando una giornata lavorativa mista, afferma Alsos.

Da ora in poi, DNB fornirà sempre la presenza digitale in tutte le notifiche di riunione. Tutti i dipendenti ora stanno pensando se un viaggio d’affari è assolutamente necessario o se può essere fatto facilmente in digitale.

Anders Krokan di Telenor sottolinea che meno viaggi significa anche meno tempo speso. Crea un migliore equilibrio tra lavoro e tempo libero e una giornata lavorativa più flessibile.

Lo consideriamo un modo più sostenibile di fare affari, afferma Crokan.

Leggi anche: Sondaggio: sette su dieci continueranno a lavorare a casa dopo la pandemia

insegnante digitale

Telenor ha aggiornato gli uffici con diverse aree di collaborazione e aree sociali. Fino a 166 sale riunioni sono state aggiornate con nuove apparecchiature video. Ciò semplifica la collaborazione con i colleghi che si trovano a casa o altrove nel paese.

Stiamo creando una guida digitale per manager e dipendenti, poiché ci concentriamo specificamente sulla soddisfazione delle esigenze dei dipendenti in una giornata lavorativa flessibile attorno a tre pilastri: io e il mio rapporto di lavoro, la nostra interazione e il mio posto di lavoro.

La visione è che insieme svilupperemo una giornata lavorativa che funzioni per te e la tua vita nel miglior modo possibile, continuando a essere all’avanguardia nella digitalizzazione della Norvegia. Abbiamo avuto conferma che i dipendenti sono generalmente ottimisti riguardo a una maggiore flessibilità, ma il grado di flessibilità dipende dal tipo di incarico e da ciò che è fattibile, afferma Crokan.

morbido

Telenor sta ricordando il nuovo giorno lavorativo e introdurrà il FlexibleDay. Quando le restrizioni sulla pandemia vengono revocate, oltre il 50% dei dipendenti desidera lavorare tre o più giorni alla settimana in ufficio. Il personale lavorerà due giorni a casa o da un’altra sede.

READ  Bitcoin va male - Nasdaq va giù - E24

Allo stesso tempo, i dipendenti diventano chiari di avere il desiderio e la necessità di incontri fisici e interazione sociale e professionale con i colleghi, afferma Crokan.

Il direttore delle comunicazioni di NorgesGruppen, Kine Søyland, afferma che fondamentalmente hanno un po’ di attività di viaggio in termini di carico di lavoro. Tuttavia, il gigante della drogheria vede che la pandemia ha ridotto il numero di viaggi di circa l’80%.

Ci aspettiamo che rimanga basso fino a quando la società non si avvicinerà nuovamente a una situazione più normale. Riteniamo inoltre che i viaggi saranno ridotti anche dopo la pandemia. Søyland afferma che l’esperienza che abbiamo ora con gli strumenti digitali significa che in futuro avremo anche più riunioni digitali.

Leggi anche: ESPN Nakstad: – Ora siamo stanchi di lavorare a casa, tutti noi

soglia inferiore

Hydro mira a ridurre la sua attività di viaggio. Anticipano che una maggiore esperienza con l’interazione digitale può sostituire la necessità di alcuni dei viaggi che hanno intrapreso in precedenza.

Vediamo che la soglia per l’utilizzo delle riunioni digitali si è ridotta drasticamente durante la pandemia. Le esperienze con gli incontri digitali in molti contesti sono buone. Useremo l’esperienza che abbiamo acquisito durante la pandemia per considerare il modo migliore per migliorare il modo in cui lavoriamo in Hydro, afferma il direttore delle comunicazioni Einar Stabell.

Norwegian Post ha svolto un ottimo lavoro esaminando il lavoro della giornata dopo la pandemia. Un sondaggio ha mostrato che l’87 percento dei dipendenti di Norwegian Post vede favorevolmente la soluzione di lavoro ibrida. Il 67% ha risposto che avrebbe scelto un ufficio a casa per almeno sei giorni al mese.


Più libertà

– Mentre ci avviamo verso una nuova giornata lavorativa normale, vogliamo facilitare forme di lavoro più flessibili in cui lo stesso dipendente ha più libertà di scegliere un ufficio a casa, ma insieme il singolo team/reparto deve trovare le soluzioni più appropriate per loro, dice il direttore della stampa Kenneth Petersen al Post Norway.

Si presume che le nuove forme di lavoro dopo la pandemia comporteranno una riduzione dell’attività di viaggio. Finora non sono state sviluppate nuove linee guida per i viaggi d’affari.

Ma più sale riunioni avranno nuove attrezzature e locali modificati, quindi più riunioni possono essere tenute in modo digitale. È particolarmente importante facilitare le riunioni miste, afferma Petersen, poiché è possibile creare buone arene quando si incontrano i partecipanti in luoghi diversi.



Ufficio a casa obbligatorio

Ci sono ancora richieste di home office per gran parte dei dipendenti delle poste norvegesi che di solito hanno postazioni di lavoro. Finora, Norwegian Post non ha rilasciato nuove linee guida. Le nuove norme per l’uso della casa come luogo di lavoro, a cui si fa ora riferimento, forniranno un quadro per le nuove forme di lavoro.

READ  Oggi al Paris Saint-Germain è in corso una visita medica

Orkla prevede anche di viaggiare molto meno in futuro. Il direttore delle comunicazioni Carrie Westersund afferma che molti incontri saranno condotti digitalmente.

Le riunioni digitali, in particolare, sostituiranno una grande percentuale del business dei viaggi, ma probabilmente in futuro ci sarà un’alternanza tra riunioni digitali e fisiche con noi, afferma.

Orkla è ancora fermamente convinta che l’ufficio sarà il luogo più importante per la collaborazione e la comunità sociale sul posto di lavoro. Ma il gigante alimentare creerà un’opportunità per l’uso parziale dell’home office per i dipendenti che desiderano quella flessibilità,

regole guida

– Stiamo elaborando linee guida generali per questo, e un questionario è stato inviato ai dipendenti, dice Westersund.

– Sì, il contatto stampa Torbjørn Andersen di Aker Solutions risponde a grandi lettere alla domanda se pianificano più riunioni digitali in futuro.

Operiamo in più di 20 paesi e da decenni utilizziamo i luoghi di incontro digitali come alternativa ai viaggi. Durante la pandemia, abbiamo utilizzato quasi esclusivamente luoghi di incontro digitali.

– Quando la pandemia sarà finita, continueremo ad avere molti incontri su piattaforme digitali, dove aiuteremo a far emergere strumenti migliori, dice Andersen.


Flessibilità

Aker Solutions ha condotto sondaggi che mostrano che molti dipendenti apprezzano la flessibilità nell’approccio all’home office. Allo stesso tempo, molti dipendenti si rendono conto che è anche importante sedersi con i colleghi e lavorare su alcuni tipi di attività. L’obiettivo è la flessibilità per i dipendenti.

Kristen Nordahl di Yara afferma di aver sperimentato che il lavoro a distanza ha i suoi vantaggi. Yara è in grado di gestire un’attività complessa in cui i dipendenti lavorano da casa.

—Ma abbiamo anche visto quanto ci mancasse l’incontro faccia a faccia e il contatto informale ad hoc con i nostri colleghi, dice.

La società prevede di riaprire la sede principale di Yara a Oslo. Come parte di questa attività, Yara sta cercando l’equilibrio ottimale tra il telelavoro e il lavoro d’ufficio.

pianificato

Una delle cose che stiamo facendo in questo momento è ricevere feedback da tutti i nostri dipendenti. Abbiamo inviato un breve sondaggio con domande sulle esperienze e le esperienze dell’anno passato nell’home office, afferma Nordahl.

Statkraft sta lavorando a una mappa delle varie conseguenze della pandemia, ma non è ancora finita.

– Ma la chiusura ha portato a un salto di qualità digitale e l’esperienza con le soluzioni di comunicazione digitale è molto buona. Presto fornirà indicazioni su come si risolveranno riunioni, viaggi e uffici dopo il Covid-19, afferma il contatto stampa Knut Fjerdingstad.

Pubblicità

Finalmente di nuovo disponibile: il cavo di ricarica mobile più intelligente al mondo è norvegese