Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Cosa dovremmo fare con le nostre corone?

Cosa dovremmo fare con le nostre corone?

(Questo post È stato pubblicato per la prima volta in Qualunque cosacon cui collabora ABC Nyheter).

La nostra corona continua a diminuire nel mercato dei cambi. L’euro è ora intorno a 12 NOK.

Una corona debole fa bene all’industria, ma quando è prossima al collasso completo crea problemi alla maggior parte delle persone. Per un’economia piccola e aperta come la nostra, una corona debole significa prezzi più alti e inflazione. Norges Bank è quindi costretta ad alzare troppo il tasso di interesse e rendere la vita miserabile a tutti coloro che hanno un mutuo, perdendo il potere d’acquisto che ottiene dopo una dura trattativa salariale.

Altinget.no È il primo quotidiano online puramente politico della Norvegia. Con 28 testate specializzate in Danimarca e 11 in Svezia, Altinget è già un’organizzazione media ben consolidata nella regione nordica. L’obiettivo è aumentare la comprensione della politica nazionale ed europea attraverso un giornalismo specializzato di alta qualità – con un punto di partenza neutrale.

In passato, la corona norvegese seguiva il prezzo del petrolio. Se il prezzo del petrolio diminuisce, l’attività nell’economia norvegese diminuisce. Il valore debole della corona ha aumentato la competitività e ci ha assicurato di essere di nuovo in piedi. Se è troppo basso, la Norges Bank può aumentare il tasso di interesse, in modo che la corona diventi più richiesta nel mercato internazionale dei capitali.

Non è più così. Oggi i prezzi del petrolio e i tassi di interesse sono relativamente alti, mentre la corona sta scivolando e scivolando, come un ottovolante.

Come siamo arrivati ​​qui?

Prima di tutto, dobbiamo guardare alle cause: le turbolenze geopolitiche – leggi guerra – creano ondate e turbolenze di mercato. Quindi gli investitori nel mercato internazionale dei capitali cercano un posto sicuro dove mettere i loro soldi. Perché la valuta dell’economia più potente del mondo non è più un porto sicuro?

Invece di vendere corone, la Norges Bank dovrebbe acquistarle, in modo che la domanda aumenti, e anche il valore della corona.

Molti diranno che siamo troppo piccoli, e questo non è sbagliato. Perché se siamo un rifugio sicuro, siamo un porto stretto. Non per entrare ma per uscire. Se acquisti NOK e continua a indebolirsi rispetto ad altre valute, può essere molto difficile venderlo. Gli investitori comprendono questi rischi, così come gli algoritmi che ora dominano il mercato finanziario.

READ  Rimbalzo della borsa di Oslo - Continuano a crescere le società di energia pesante

L’ironia è che le entrate del gas storicamente elevate dovute alla guerra in Ucraina significano che la Banca di Norvegia deve vendere NOK per acquistare dollari, euro e yen, che il fondo petrolifero può investire all’estero. Quindi sparano alla corona sul piede: invece di vendere la corona, devono comprarla, in modo che la domanda aumenti, e anche il valore della corona.

Per saperne di più Clima ed Energia Altinget

mercato dei futures

Gli investitori nel mercato globale dei capitali guardano avanti. Perché se l’economia norvegese è sana, dipende completamente dal petrolio. Se togliamo le entrate dal petrolio e dal gas, la Norvegia sta registrando un enorme deficit. Sia nella bilancia commerciale che nelle operazioni. Inoltre, il 98 percento della nostra economia è lineare, il che significa che siamo tra i peggiori al mondo per la transizione verso un’economia circolare e sostenibile. Usiamo materie prime e le buttiamo via, mentre altre hanno un grado di recupero e riciclo molto maggiore.

Sì, l’Oil Box può essere ricaricato monetarioMa non stiamo creando posti di lavoro e crescita economica facendo affidamento sulle riserve. anzi. Quindi creiamo inflazione e minore produttività.

Non dobbiamo inoltre dimenticare che il mercato globale dei capitali ci sta osservando molto attentamente. Vedono che la Norvegia avrà grossi problemi a raggiungere una riduzione del 55% delle emissioni di gas serra entro i prossimi 6,5 anni. Vedono la Norvegia investire come mai prima d’ora in nuovi giacimenti petroliferi, mentre il resto dell’Europa sta investendo nelle energie rinnovabili e ha elaborato un piano dettagliato per l’eliminazione graduale del gas, proprio come hanno fatto i paesi dell’UE.

READ  Netavisina, CuteDig | Ciò che Rema 1000 contiene nella carne macinata scatena reazioni: - Pieno

Se continuiamo la ricchezza petrolifera aprendo costantemente nuovi giacimenti, il rischio di “beni bloccati” – o investimenti persi in petrolio e gas – aumenta. Inoltre, la tassa sull’energia eolica proposta è una forma di esproprio per progetti industriali con grandi investitori istituzionali. Non garantisce la volontà di investire, di cui potremmo aver bisogno quando gli Stati Uniti e l’UE lanceranno i propri pacchetti di sostegno ampi e completi.

Pertanto, il mercato vede le caratteristiche dell’economia norvegese dirigersi verso un “atterraggio duro” – con molte meno esportazioni, il che significa meno domanda per la valuta norvegese. Dice anche qualcosa sulla nostra mancanza di volontà e capacità di cambiare.

Cosa possiamo fare?

Ci sono molte cose che possiamo guardare. A breve termine, possiamo, ad esempio, inviare un segnale al mercato che vogliamo “ancorare” – o fissare – la corona a un valore specifico rispetto all’euro e al dollaro. Invierà un segnale al mercato che la Banca di Norvegia seguirà il tasso di interesse sull’euro e interverrà sul mercato per difendere il tasso di cambio. Lo fa oggi l’Islanda e non ultima la Svizzera, nonostante il segno opposto. Potrebbe costarci molto, ma con i nostri enormi risparmi possiamo permettercelo. I danesi, le cui corone ora valgono oltre il 50% in più rispetto ai norvegesi (!), hanno un accordo separato con la Banca centrale europea per difendere le reciproche valute sul mercato.

A lungo termine, dobbiamo accelerare la ristrutturazione dell’economia norvegese. Lontano dal settore petrolifero dannoso per il clima e nelle industrie in cui crede il mercato. Solo quando dimostreremo davvero di avere un piano fattibile per trasformarci in un’economia norvegese sostenibile, il mercato internazionale dei capitali ci prenderà sul serio. Solo allora il mercato riacquisterà fiducia nella corona.

READ  Ciò influenzerà la Borsa di Oslo

Quindi il parlamento norvegese dovrebbe modificare il mandato della Banca di Norvegia per includere i rischi climatici, come hanno fatto le banche centrali europee e britanniche. Ciò significa che la politica monetaria deve contribuire a mantenere la stabilità climatica, e nell’ambito dell’accordo di Parigi, oltre all’obiettivo di mantenere la stabilità dei prezzi.

Non abbiamo tempo da perdere. Né corona né clima.

(Votes è la sezione di discussione di ABC Nyheter. Qui contributori regolari e occasionali scrivono su argomenti di attualità. Collaboriamo anche con il quotidiano politico online Altinget.no . Se stai bruciando con un’opinione o un’analisi, puoi inviare il testo al seguente indirizzo: [email protected], e lo prenderemo in considerazione).

Leggi anche in Alting: Mathilde Sawm: Sì al nucleare e sì all’adesione della Norvegia all’UE