sabato, Luglio 13, 2024

Cristiano Ronaldo piange dopo aver sbagliato un calcio di rigore contro la Slovenia

Must read

Graziella Allesi
Graziella Allesi
"Pioniere della cultura pop impenitente. Piantagrane freelance. Guru del cibo. Fanatico dell'alcol. Giocatore. Esploratore. Pensatore."

CONSOLIDATO: Diogo Dalot supporta Cristiano Ronaldo tra i tempi supplementari. Foto: Bradley Collier/Pa Images/NTB

(Portogallo – Slovenia 0-0 AE, 3-0 ai rigori) Era vicino, era lontano, saltava troppo basso e non arrivava – e nemmeno un calcio di rigore è riuscito a dare un disperato Cristiano Ronaldo (39′ ‘) un obiettivo.

Perché dopo più di 100 minuti e altrettanti tentativi nell’ottavo turno contro la Slovenia, la stella portoghese deve finalmente segnare nella sua sesta decisiva agli Europei. In realtà è l’unico a segnare in cinque gol.

Il sostituto del Portogallo Diogo Jota ha accelerato e si è aggiudicato un calcio di rigore quando si è scontrato con la difesa slovena. Tutto era pronto per il 15esimo gol di Ronaldo agli Europei.

Ma di fronte al gigantesco portiere Jan Oblak dell’Atletico Madrid, quest’ultimo era più forte, più intelligente e più flessibile. Oblak corre verso l’angolo e blocca con movimenti acrobatici il tentativo di calcio di rigore di Ronaldo.

– Salvataggio di livello mondiale. Nient’altro, dice l’esperto commentatore della BBC Martin Keown.

Ronaldo ha pianto durante la pausa tra i tempi supplementari.

– È come un bambino di sette anni che ha perso la Coppa di Norvegia. È esattamente la stessa reazione. È incredibilmente speciale ed è ciò che lo rende unico. L’esperto di TV 2 Simin Stamso Müller dice che sarà sempre così.

Mentre Oblak, alto 188 cm, che aveva già giocato una finta partita, è cresciuto prima dei successivi calci di rigore dopo 120 minuti con il punteggio sullo 0-0.

Senza che ciò basti per eseguire il secondo calcio di rigore dagli 11 metri di Ronaldo nel match. Nessuno si è sorpreso che il 39enne sia stato il primo portoghese a calciare il pallone, e ha risposto con un fragoroso gol di 1-0.

READ  Il Manchester United è d'accordo con l'Inter su Onana Sum-Dagsavisen

-Ero triste e ora mi sento molto felice. Questo è quello che ti dà il calcio. Non puoi spiegarlo, ha detto Ronaldo dopo la partita.

Il resto lo ha fatto il portiere Diogo Costa, che ha parato tutti e tre per la Slovenia. Il Portogallo si qualificherà così per i quarti di finale contro la Francia venerdì prossimo ad Amburgo.

– Questo è completamente indimenticabile. “Questo è uno dei miei giorni più felici nel calcio”, dice Diogo Costa.

– Penso che il Portogallo meritasse di avanzare perché abbiamo dominato più degli altri. La Slovenia ha provato a difendersi quasi per tutta la partita. “È molto difficile e bisogna fare i complimenti a tutta la squadra, soprattutto al portiere che ha fatto tre ottime parate”, dice Ronaldo.

La partita stessa sembrava incentrata sulla ricerca del gol da parte di Ronaldo.

Il Portogallo gioca e gioca, cercando il palo, ma fatica a farsi respingere dalle parate basse della Slovenia, non ultimo un paio di stopper.

Jaka Bigol dell’Udinese è quello che è stato bravo durante tutto l’Europeo, mentre il suo compagno Vanja Drkosic ha assunto il ruolo di “poliziotto cattivo” per neutralizzare Ronaldo.

Non solo ha un aspetto perfetto, ma è tatuato, barbuto e rasato ed era l’ombra dei sette del Portogallo, il suo grande favorito che schierava palla dopo palla in direzione di Ronaldo. Ma anche le capacità difensive di Drkosic erano perfette.

READ  Haaland ha portato la sua ragazza in Italia

Lui e Bigol hanno tenuto in panchina l’ex guardia stellare dei Vikings David Brekalo e hanno chiaramente prosperato in quella cornice di gioco.

– Erano eccezionali. Se non vincono la prima palla, avranno un numero incredibile di contrasti e stoppate, come ha sottolineato alla BBC durante l’intervallo Alan Shearer, il capocannoniere di tutti i tempi della Premier League.

Nel primo tempo Ronaldo si è mosso bene ed è stato giocato più volte, ma nel duello con Drkosic non è andato più vicino di un colpo di testa.

Prima del già famoso calcio di rigore, arrivò più vicino un minuto prima della fine dei tempi regolamentari:

Grazie ad una rara corsa dietro le quinte e al gioco perfetto di Diogo Jota, ha superato Pegol ed è riuscito a concludere la partita con un tiro di sinistro da fuori dall’angolo dei cinque metri.

Ma l’esperto Oblak si è seduto, ha aspettato e ha trovato la palla con le gambe. Ha anche effettuato parate extra in inning e ce ne sono altre che dovrebbe salvare.

Con due calci di punizione nei tempi regolamentari, Ronaldo non ha potuto fare molto: uno è andato sopra la traversa e un tiro ravvicinato di Oblak.

Anche i portoghesi ne avevano altri due. Sono probabilmente tra i tentativi più deboli di Ronaldo su 60 tentativi di punizione diretta agli Europei e ai Mondiali. Il risultato è stato un gol: contro la Spagna ai Mondiali del 2018.

Fotografia: Ariel Shalit/AP/NTB

In effetti, l’attaccante Benjamin Sisco avrebbe potuto ritirare Pepe (41′) due volte: la prima in contropiede al 62′, ma ha tirato a lato dopo aver superato il veterano del Portogallo.

READ  L'associazione ha fatto pressioni su Klæbo per le conseguenze finanziarie del rifiuto dello sponsor - NRK Sport - Notizie sportive, risultati e programma delle trasmissioni

Sei minuti prima della fine del secondo tempo supplementare, l’attaccante del Lipsia ha avuto un’occasione libera quando il 41enne giocatore ha mancato la palla, ma Diogo Costa ha bloccato il tiro di Cisco e quello di Pepe.

Così ha continuato l’esibizione del portiere ai calci di rigore.

More articles

Latest article