Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Cronin, Borz | Bombshell Netflix nel mercato finanziario: la corona norvegese a testa in giù

La corona sta scendendo al suo punto più debole prima di Natale, mentre molti mercati azionari di tutto il mondo si stanno inginocchiando, tra gli altri dopo le pessime notizie di Netflix.

Oslo/New York (Netavizen): la corona è scesa da 10,11 corone a 1 euro venerdì, in calo da 9,92 corone giovedì sera, ed è ora al livello più debole nel 2022.

Questa è una cattiva notizia per tutti i norvegesi che acquistano beni all’estero o sognano un viaggio di vacanza nelle regioni meridionali.

Leggi anche: Il denaro vola – i piccoli risparmiatori possono perdere molto: la scadenza scade tra poche ore

numeri deboli

Il motivo del declino della corona è dovuto al declino globale del mercato azionario poiché la borsa di Oslo, l’indice tedesco DAX, le borse americane e la maggior parte degli altri mercati sono tutti diminuiti. La paura di omikron e i cattivi risultati delle grandi aziende, come l’americana Netflix, stanno diminuendo, secondo CNBC.

Leggi anche: Blood Red Nightmare: oltre il 40 percento del valore è evaporato

Netflix ha rilasciato numeri miserabili dopo la chiusura del mercato azionario giovedì, ed è sceso del 21% all’apertura venerdì dopo che il gigante dello streaming ha confermato che meno persone si erano iscritte al servizio rispetto a prima.

Netflix ha dichiarato giovedì, tra le altre cose, che prevede di ottenere 2,5 milioni di nuovi abbonati nel primo trimestre dell’anno, rispetto alle loro aspettative di quasi sette milioni di nuovi abbonati.

Leggi anche: Il prezzo del petrolio più alto degli ultimi sette anni

Ciò è in parte dovuto a concorrenti come Disney Plus rubare iscritti, ma è probabile che anche le persone abbiano meno tempo per sedersi in casa e guardare la TV quando le restrizioni sulla corona vengono gradualmente revocate. È interessante notare che anche la Disney è in calo del cinque percento, poiché il mercato teme che anche altri giganti dello streaming possano essere interessati dallo stesso sviluppo di Netflix.

READ  Qui gli immigrati promettono 300.000 corone - Dagsavisen

Netflix sta calando ancora di più

Netflix ha perso di più venerdì sera e ora è in calo di oltre il 24%, mentre Disney è in calo di circa il 6%.

Immediatamente dopo l’apertura di venerdì, il Nasdaq è sceso dell’1,6%, entrando nella sua peggiore settimana da ottobre 2020.

Leggi anche: Questo è stato il miglior investimento del decennio

Se il calo continua a oltre il 20% nel corso della giornata, sarebbe il peggior giorno di Netflix in borsa dal 25 luglio 2012, quando il titolo è crollato del 25%. Questa sarà anche la peggiore settimana di Netflix dal 27 luglio 2012, quando la quota è scesa del 28 percento, secondo i rapporti. CNBC.

Enorme calo delle criptovalute

La criptovaluta sta ora subendo un massiccio calo del suo valore in brevissimo tempo.

Nelle 24 ore da mercoledì a giovedì sono scomparsi fino a 150 miliardi di dollari in criptovalute, ovvero 1.350 miliardi di corone norvegesi, secondo i dati di coinmarketcap.com.

secondo CNBC Il valore di Bitcoin è sceso di oltre il 7% in 24 ore, mentre il valore di Ether è sceso di oltre l’8%.

Leggi anche: L’incubo rosso sangue della criptovaluta

Gli ultimi dati, alle 15.30 di venerdì, indicano che bitcoin è ora sceso di ben il 10 percento nelle ultime 24 ore, il che valuta la criptovaluta a poco più di $ 38.000.

Prezzi bassi del petrolio

Alla Borsa di Oslo sono finite la maggior parte delle grandi aziende. Peggio ancora per il colosso Autostore, che venerdì è sceso del 12%, mentre il colosso della borsa Equinor è crollato del 2%. Le azioni di Aker BP sono scese del 2,19%, Norsk Hydro del 2,68% e Yara International del 2,15%.

READ  I leader del Gruppo dei Venti si incontrano fisicamente per la prima volta dall'inizio dell'epidemia

Nel complesso, la Borsa di Oslo è in calo dell’1,85%, mentre il DAX è in calo del 2,85%. Anche il mercato azionario altamente tecnologico del Nasdaq è in declino negli Stati Uniti, particolarmente gravato da Netflix.

Lo stratega valutario di DNB Markets Magne Østnor ha confermato che la corona norvegese ha retto bene ultimamente, in particolare grazie all’aiuto del forte prezzo del petrolio, ma diversi fattori hanno contribuito al calo venerdì. La corona norvegese spesso si indebolisce nei confronti delle principali valute quando ci sono turbolenze nel mercato azionario, poiché in quei momenti gli investitori si spostano verso “rifugi sicuri” come il dollaro e l’euro.

Leggi anche: Errore piccante di Netflix: la falsa linea di assistenza si è rivelata qualcosa di completamente diverso

Il prezzo del petrolio è leggermente sceso rispetto a ieri, il che crea un po’ di confusione nel mercato azionario, ma non c’è nemmeno una relazione perfetta tra queste cose, dice a Nettavizen.