lunedì, Luglio 15, 2024

Cultura e teatro | Il grande ruolo del tag (10): – Ci sono molte righe da ricordare

Must read

Jolanda Alfonsi
Jolanda Alfonsi
"Specialista del web. Avvocato freelance del caffè. Lettore. Esperto di cultura pop sottilmente affascinante."

(Giornale Namdal) in te: Circa un anno fa, il prozio Svend Aagaard disse a Sini che avrebbe ottenuto il ruolo principale.

Aagård ha diretto e diretto lo spettacolo, e il legame familiare con lo spettacolo non si ferma qui.

“Mia nonna ha scritto la storia”, dice Signe con orgoglio.

“Nessuno dall’isola”

autore: Hildur Sandu Aagaard.

Musica e regia: Svend Agard.

Organizzatore: Teatro Flatinger per bambini e giovani.

Ruoli principali: Ingaggia Ryan Ostmo e Maren Clovin Lin.

Quando: 26, 27, 28, 29 e 30 giugno 2024.

Numero di offerte: 6.

Dove: Anfiteatro di Vikholmen, Flatanger.

Attori: Lavorano circa 35 attori e cantanti, oltre a 40-50 persone con compiti pratici

bilancio: SU. 1.000.000 di corone norvegesi. Il Comune di Flattinger, il Consiglio Culturale Norvegese, il Consiglio della Contea di Trøndelag e diversi sponsor contribuiscono con il sostegno finanziario.

Sebbene viva a Stenkyr, i suoi legami con la costa del Namdal sono forti.

-Mia nonna viveva qui e aveva una capanna a Flatanger. È un posto meraviglioso. Sono stato qui a lungo e c’è sempre molto da capire, sorride il bambino di dieci anni.

-È molto faticoso essere Inga?

– sì. Devo esercitarmi molto, ma è anche molto divertente.

– Quante linee hai?

– Molti…ma è difficile contarli, cioè.

-Qual è la cosa più difficile?

-È memorizzare le battute ed essere una persona diversa da te.

È cresciuto con il teatro

La bambina di dieci anni dice di essere nata in una famiglia teatrale ed è stata inserita nell’ambiente fin da quando era bambina.

– Mia madre e mio padre (Meldre Östmo-Ryan e Lars Benedek Östmo, journ.anm.) erano entrambi molto attivi a teatro, e personalmente ho fatto parte per molto tempo della squadra giovanile del Bagabu a Henning, dice Segni.

READ  Daniel Kafman: - Pura follia

Oltre a diversi ruoli nella squadra giovanile, la ragazza rock ha già recitato in “Spelet på Stiklestad”.

“Forse ci sarò anche l’anno prossimo”, dice Seni, che non ha dubbi su cosa si concentrerà in futuro.

“Quando sarà il momento farò domanda per il ruolo di teatro al liceo”, dice Sene, che ha visto “Annie” al Trøndelag Theater.

-È stato fantastico e molto divertente!

– Come sono i nervi prima della première di mercoledì?

“Sono un po’ spaventato, ma sono molto emozionato”, dice Sign Ryan Ostmo.

Scene intense

In una delle scene più veloci di “Inga of the Island”, un entourage di tater viene a visitare Inga e la sua famiglia sull’isola. È un incontro che lascia una chiara impressione nel bambino di dieci anni.

“È pieno di azione, volgarità e parole volgari”, ammette Svend Aagaard, che ha diretto e supervisionato lo spettacolo, scritto all’epoca da sua madre Hildur Sandu Aagaard.

– Puoi riassumere brevemente il teatro musicale?

La storia ruota attorno a Inga, che vive con i suoi genitori su un’isola a Flatanger all’inizio degli anni ’30. Povertà, solitudine e ingiustizia sono caratteristiche della vita quotidiana e, a causa delle difficili circostanze finanziarie, i genitori ricevono una pensione in cambio di un assegno fisso. Agard dice che l’uomo conosce i suoi limiti quando ha a che fare con i bambini e lascia un segno precoce nella vita di Inga.

Questo particolare argomento ha avuto alcune conseguenze quando lo spettacolo è stato rappresentato per la prima volta nel 1991.

– Era infiammato. Molti sapevano chi fossero i diversi attori e si rifiutarono di guardare la produzione. Allora penso che il teatro abbia davvero qualcosa da offrire.

READ  Stagione 2 di "The Last of Us": ecco cosa sappiamo

Alcuni cambiamenti

Oggi Agard non pensa che ciò causerebbe problemi, ma crede che lo spettacolo abbia ancora una grande importanza.

– È la storia di Flatanger, con tutte le sfide economiche, sociali e culturali che c’erano. Quindi è anche una questione di identità. Sappiamo che la cultura costiera è stata trattata come una matrigna a livello nazionale per centinaia di anni. “Nessuno dall’isola” fa da contrappeso a tutto ciò, dice Agard.

Ha apportato alcune modifiche alla sceneggiatura dall’ultima volta che lo spettacolo è andato in onda nel 2004.

– Alcuni contenuti sono stati cambiati e sono state create quattro nuove canzoni, dice Svend Aagård.

L’ultima volta che è stato proiettato “Inga frå øya”, Anna Kvaløsæter ha interpretato il ruolo principale. Ora la 34enne assume un ruolo molto diverso, quello della dura matriarca della Tater Squad.

– È molto interessante giocare contro Signy, che è la quinta Inga di fila. Ha un ruolo importante ed è presente in quasi tutte le scene. Signe ha così tanto talento! Kvaløsæter è orgoglioso.

Sperando di aumentare l’attività

Spera che la produzione di quest’anno contribuisca a rilanciare ancora una volta l’attività del Flatinger Children’s and Youth Theatre.

-Dobbiamo dare più vitalità alla squadra ed è molto divertente preparare di nuovo un pezzo così importante.

Il 34enne è contento di tutto il sostegno ricevuto dall’associazione e spera che anche il pubblico conosca gli orari di visita.

– Anche se è necessario molto lavoro duro e volontario, l’organizzazione costa molto. Abbiamo spazio per 306 persone per ciascuno dei sei spettacoli qui al Vikholmen Amphitheatre e diamo il benvenuto a tutti, sorride Kvaløsæter.

READ  Nora Hawkland parla della vita da single e dei progetti di trasloco

Per rendere più facile per il pubblico cogliere tutte le battute dello spettacolo all’aperto, la squadra del teatro ha acquistato dei microfoni.

-Abbiamo gridato spesso al vento qui in passato. “Ora speriamo di rendere l’esperienza dei partecipanti ancora migliore”, afferma Anna Kvaløsæter.

More articles

Latest article