Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Deposito militare russo esposto alle esplosioni in Crimea – secondo gli esperti contrattacco ucraino – VG

Crimea: martedì diverse esplosioni hanno colpito un deposito militare russo in Crimea e l’attacco avrebbe costretto più di 3.000 persone a evacuare. L’immagine mostra il fumo che sale dal villaggio di Magoji.

La Russia ha ammesso che un deposito militare è stato “sabotato” in Crimea martedì. Un esperto norvegese è sorpreso dalla debolezza della sicurezza russa.

Inserito:

Secondo una dichiarazione rilasciata dal Comando di difesa russo, ripubblicata da RIA Novosti.

Secondo l’agenzia di stampa statale russa, a seguito dell’esplosione sono stati danneggiati una linea elettrica, un binario ferroviario e case vicino al villaggio di Magiskoy.

Secondo le autorità locali filo-russe, due civili avrebbero riportato ferite lievi e moderate e più di 3.000 residenti della zona sono stati evacuati.

Inoltre, una stazione di trasformazione all’interno del villaggio stesso è stata data alle fiamme dopo quello che i media russi hanno descritto come un debole suono forte.

Generoso: la scorsa settimana ci sono state diverse esplosioni nella base aerea russa di Sakhi in Crimea.

Gli eventi di martedì arrivano una settimana dopo che la base aerea russa di Sakhi in Crimea è stata colpita da esplosioni.

Le immagini satellitari hanno indicato la distruzione di un certo numero di aerei da combattimento. Si è ipotizzato che dietro gli attentati ci fossero le forze ucraine, ma l’Ucraina non lo ha confermato ufficialmente.

Esperto: Potrebbe essere l’inizio del contrattacco ucraino

Il professor Tormod Heyer del Norwegian Defense College ritiene che l’attacco di martedì si adatti a un certo schema e dovrebbe essere visto in connessione con il possibile attacco ucraino della scorsa settimana.

READ  I residenti e gli elettori di sinistra possono decidere le elezioni presidenziali francesi - NRK Urix - Notizie e documentari esteri

– Penso che ciò che l’Ucraina stia facendo sia attaccare i punti più vulnerabili della forza di combattimento russa che opera dalla Crimea e oltre verso la regione di Kherson, dice a NTB.

Il professor: il leader della ricerca Turmod Heyer presso l’Accademia norvegese della difesa ritiene che i recenti attacchi alla Crimea indichino che l’Ucraina ha un’ottima intelligenza e la capacità di effettuare attacchi mirati ed efficaci.

Heyer ha osservato che gli attacchi aiutano a indebolire il controllo aereo russo in Crimea, nel Mar Nero e lungo la costa ucraina.

Lanciando attacchi mirati ai depositi di munizioni russi, sarebbero in grado di indebolire più facilmente le operazioni aeree russe, il che è un potenziale pericolo per le forze ucraine se potessero effettuare un contrattacco di successo nella regione di Kherson e dintorni, dice.

Per saperne di più: Own Ukraine: queste sono le battaglie critiche, le tattiche e le armi che hanno cambiato le sorti della guerra.

Possibile attacco di droni

Martedì si sono verificate gravi esplosioni in diversi luoghi della Crimea. Anche nella regione di Simferopol, a sud della Crimea, sono state segnalate esplosioni.

Una fonte anonima ha detto al quotidiano russo Kommersant La polizia e l’esercito stanno indagando sulle segnalazioni di un possibile attacco di droni a un deposito di munizioni.

La gente del posto dice che si sta alzando del fumo nero dopo aver sentito diverse esplosioni in una base aerea vicino al villaggio di Gvardejskoje.

Esplosioni: vigili del fuoco e operatori sanitari si trovano nella regione dell’Azov in Crimea dopo le esplosioni in un deposito militare russo.

Questi attacchi indicano che l’Ucraina ha un’intelligence molto buona e una buona capacità di effettuare attacchi mirati ed efficaci contro la catena di approvvigionamento russa. Gli aerei non sarebbero in grado di fare così tanti danni se non trasportassero le munizioni necessarie. Tutto ciò crea terreno fertile per un più ampio contrattacco ucraino, dice Heier a NTB.

READ  La Russia aderisce alla NATO:-

Allo stesso tempo, è sorprendente che la Russia non disponga di una migliore sicurezza intorno alle sue strutture, aggiunge.

Messaggio in codice dall’Ucraina

Il governo ucraino deve ancora rivendicare la responsabilità delle esplosioni di martedì. Ma il consigliere del presidente Volodymyr Zelensky, Mikhailo Podoljak, ha pubblicato su Twitter un vago messaggio sulla Crimea.

– Dice che la Crimea occupata dai russi parla di esplosioni di magazzini e pericolo di morte grave per le forze d’invasione e ladri.

quotidiano americano Washington Post Scrive che una persona senza nome nel governo ucraino afferma che le esplosioni provenivano dalle forze ucraine.

Tuttavia, non vi è stata alcuna conferma ufficiale da parte del governo ucraino.

Heyer ritiene che ci siano due ragioni in particolare per cui le autorità ucraine hanno taciuto sulle offensive militari relativamente riuscite.

– In primo luogo, l’esercito ucraino ha ottenuto l’accesso a missili con una gittata molto più lunga, che possono quindi attaccare obiettivi all’interno della Russia. in secondo luogo, che tali attacchi alla Crimea sono associati a rischi significativi perché gli stessi russi vedono la Crimea come territorio russo dopo il referendum successivo all’annessione del 2014; Quindi questo potrebbe provocare reazioni russe più serie contro l’Ucraina, dice.

La Russia ha annesso la Crimea ucraina nel 2014. Il quartier generale della flotta russa del Mar Nero si trova in Crimea.