Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Deve essere stato avvistato in camera da letto – VG

Guarda la figlia: secondo nuove informazioni, si dice che James B. La Spears aveva un ampio sistema di sorveglianza per Britney.

Sotto la tutela di suo padre, si dice che Britney Spears sia stata tenuta con budget ristretti, costretta ad agire e osservata spietatamente, anche nella sua camera da letto.

Inserito:

Britney Spears ha lottato a lungo per liberare la tutela di suo padre, James B. Spears, che ce l’ha da 13 anni. Nel documentario nominato agli Emmy,Prendi il controllo di Britney SpearsRilasciato venerdì, diversi addetti ai lavori raccontano nuovi dettagli su come la tutela abbia ampiamente controllato la vita della pop star.

Secondo un ex dipendente della società di sicurezza Black Box – che il padre ha impiegato per proteggere sua figlia – la sorveglianza di Britney Spears è stata intensa.

Alex Vlasov è stato amministratore delegato e direttore operativo di Black Box per nove anni. Nel documentario su Il New York Times Dice che, tra le altre cose, sono state prese registrazioni audio segrete dalla camera da letto di Spears, comprese le conversazioni con la sua ragazza e i bambini.

– Come una prigione

Le storie di Vlasov – e il materiale che ha completato per corroborare le sue affermazioni – hanno creato un quadro dettagliato di come Britney Spears ha vissuto negli ultimi 14 anni. Secondo lui, il processo di monitoraggio costante ha aiutato suo padre e altri coinvolti nella tutela a controllare la maggior parte degli aspetti della sua vita.

– Mi ha davvero ricordato qualcuno che era in prigione. Nel documentario, ha detto che le guardie di sicurezza sono state collocate in un luogo dove erano originariamente guardie carcerarie.

READ  La pizza surgelata più economica vince

James Spears è stato nominato tutore di sua figlia Britney nel 2008, dopo che è stata accettata due volte per valutazioni psichiatriche e c’erano preoccupazioni pubbliche sulla sua salute mentale e sulla possibile tossicodipendenza. Poi ha preso il controllo dei suoi soldi e delle sue proprietà.

Nel documentario, Vlasov afferma che i suoi superiori gli hanno detto che erano necessarie rigide misure di sorveglianza intorno a Britney per proteggerla e che lei stessa voleva essere sotto la tutela di suo padre. Quando ha saputo che la Spears in giugno maschio In quanto tutela come “abuso”, sentiva che era necessario per lui alzarsi in piedi.

Negli Stati Uniti non è legale registrare individui su siti privati ​​e copiare comunicazioni senza il consenso di tale persona. Secondo l’avvocato della pop star, Matthew Rosengart, qualsiasi monitoraggio non autorizzato delle comunicazioni di Britney è una vergognosa violazione dei suoi diritti alla privacy.

“Prendere le registrazioni audio dalla camera da letto di Britney sarebbe imperdonabile e vergognoso, e conferma gran parte della sua convincente testimonianza”, dice.

È un esempio lampante della libertà che è stata negata. Queste procedure devono essere completamente indagate.

guadagnare milioni

Il documentario rivela anche che mentre Britney Spears è apparsa in centinaia di spettacoli – e ha guadagnato milioni – è stata contemporaneamente soggetta a un budget chiuso e a un’ampia sorveglianza. Rolling Stone scrive Quella Spears era stata tagliata fuori dagli amici e dalla famiglia e non aveva accesso alle sue carte di credito e alla filiale della banca.

Gli addetti ai lavori descrivono nel documentario come durante la reggenza Jimmy abbia lavorato con due persone chiave: Aidan Yemini, presidente di Black Box, e Robin Greenhill di Tri Star Sports & Entertainment, la società che dirige gli affari di Britney.

READ  - Usa le truppe - VG

Alex Vlasov, un ex dipendente della scatola nera, ha dichiarato al New York Times che quando Britney Spears ha ordinato un nuovo iPhone, Yemini gli ha chiesto che tipo di controllo parentale e servizi di monitoraggio potevano essere aggiunti al telefono. Vlasov afferma inoltre di aver fatto domande al riguardo, ma il suo capo ha affermato che il tribunale e l’avvocato della pop star all’epoca erano coinvolti nel processo di sorveglianza.

Infine, si dice che Vlasov abbia installato un iPad contenente iCloud di BritneyConto – che riflette così tutta la sua attività personale. Ciò includeva messaggi di testo, videochiamate, note, cronologia delle ricerche e galleria fotografica.

Vlasov afferma anche che il servizio di sicurezza era responsabile della droga della Spears e che nel 2009 sarebbe stata costretta a salire sul palco in un attacco di panico. Il motivo dell’abuso era che aveva paura di perdere i diritti dei genitori sui suoi figli.

Afferma inoltre che James Spears ha anche spiato le amiche di sua figlia e che ha fatto firmare loro contratti con l’obbligo di riservatezza. Secondo un investigatore che ha intervistato Britney nel 2016, non le era nemmeno permesso fare amicizia con nuove persone, specialmente uomini, a meno che suo padre non fosse d’accordo in anticipo.

Free Britney: fan e sostenitori durante il raduno “Free Britney” nel luglio 2021.

– nel suo interesse

James Spears ha sempre insistito sul fatto che la sorveglianza fosse fatta nel migliore interesse di Britney. Il giornale ha scritto che non è chiaro se il tribunale abbia approvato il monitoraggio della Spears. L’avvocato James B. Spears, selezionate con cura, le seguenti dopo le domande frequenti del New York Times:

READ  John Arne Rice e Ton Damley:-

“Tutte le sue azioni rientravano nei limiti dell’autorità concessagli dal tribunale. Le sue azioni sono state compiute con la conoscenza e il consenso di Britney e del suo avvocato e/o tribunale nominato dal tribunale. Il tempo trascorso da Jamie come reggente – e il l’approvazione della corte delle sue azioni – parla da sé”.

Ad agosto, l’avvocato di Britney, Matthew Rosengart, ha intentato una causa chiedendo la rimozione di Jamie Spears e la sua sostituzione con un contabile professionista. L’udienza del tribunale è fissata per il 29 settembre.