Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Dibattito, 2022 | Forse la politica determinerà più dell’epidemia quanto sia cattiva o buona

commento Questo è un commento scritto da un membro della redazione. Il commento esprime le posizioni dell’autore.

Ha cantato intorno al 1965, Austin Sound, l’anno in cui era “così ripido che fa male mangiare uova fritte”.

Potrebbe anche cantare all’inizio del 2022, e questa volta non si tratta solo di mangiare uova. Spero che sia come al solito. cioè come ai vecchi tempi; Questo è tutto, 2019.

L’anno scorso prima che il virus ci gettasse in una battaglia in salita apparentemente eterna.

Ora è così che anche il caso in cui stai salendo sta salendo. Quindi non è affatto certo che la fine del 2022 sarà ripida come l’inizio.

Ci restano ancora 362 giorni e non tutti avranno la stessa regressione.

Il blocco norvegese potrebbe terminare già il 14 gennaio, anche se al momento non ci sono segni di ciò. È vero il contrario quando si tratta dell’epidemia nel tempo. Ci sono sempre più prove che la variante omicron darà una malattia più lieve del delta. Allo stesso tempo, è chiaramente più contagioso.

Se così fosse, potremmo affrontare la fine dell’epidemia in un tempo relativamente breve; Molti si ammalano rapidamente, pochi muoiono e raggiungiamo un livello completamente nuovo di immunità prima del prossimo inverno.

Questo è un possibile sviluppo per il mondo nel 2022. Potrebbe anche andare nella direzione opposta. Questo è il futuro: è difficile prevederlo.

Questo vale non solo per le epidemie, ma anche per il mondo della politica. E se il 2022 sembra ancora più misterioso – ed eccitante – se questo è possibile.

READ  L'importatore di auto Mueller preoccupato per l'ampio accordo rosso-verde sulla "tassa Tesla" - E24

Il 2022 è anche l’anno in cui si tengono le elezioni in un certo numero di paesi, elezioni il cui esito può riguardare tutti noi.

Si comincia già mercoledì. Da quel momento iniziano le elezioni presidenziali italiane. Il presidente italiano ha poco potere formale, quindi queste elezioni potrebbero non sembrare entusiasmanti di per sé, tranne per il fatto che uno dei candidati è lo scandaloso Silvio Berlusconi.

Ma il fatto che un altro candidato sia il primo ministro in carica Mario Draghi è emozionante. Draghi ha guidato la terza economia dell’eurozona attraverso un periodo di forte crescita e ha reso una delle economie in difficoltà un successo.

Ciò è in gran parte dovuto al fatto che, con la sua forte personalità, ha costruito una coalizione di governo che divide e ha attuato riforme di vasta portata. Se scompare, l’alleanza potrebbe crollare e l’economia ristagnerebbe, il che potrebbe spingere l’euro in una nuova crisi.

Il prossimo grande paese dell’Unione europea è la Francia, che terrà le elezioni presidenziali ad aprile. Anche qui la posta in gioco è alta.

Finora, la maggior parte delle indicazioni è che Macron sarà rieletto, principalmente perché i suoi rivali di destra sono impopolari. Ma le proteste contro le gravi restrizioni coronariche in Francia sono più grandi che nella maggior parte degli altri paesi e Macron non commetterà molti errori prima di potersi ribaltare.

La presenza di un presidente francese di nome Marine Le Pen potrebbe significare grossi problemi per l’unità dell’Unione europea, non da ultimo per i rapporti dell’Europa con la Russia.

READ  Le azioni del cinema sono diminuite dopo l'aumento dell'avventura di ieri - E24

Tra le altre cose, Le Pen ha affermato che solleverà le sanzioni dell’UE imposte al Paese. Potrebbe avere gravi conseguenze per la situazione della sicurezza nell’intero continente, anche lungo i confini di una Russia sempre più aggressiva.

Il 2022 potrebbe essere il vero banco di prova del populismo di destra di oggi. Le elezioni si stanno svolgendo nelle Filippine, nello stato di Duarte, Bolsanaros in Brasile e in Ungheria, guidate da Orbán.

Coloro che sono al potere nei tre paesi hanno fatto tutto ciò che era in loro potere per truccare il sistema elettorale a loro favore. Se loro – o candidati simili – riusciranno a essere rieletti/eletti, probabilmente significherà una riduzione ancora più forte della democrazia liberale nei tre paesi.

Se accade il contrario, potrebbe significare che il populismo di destra radicale ha raggiunto l’apice di un’ondata temporanea.

La costituzione vieta a Duarte di candidarsi alla rielezione.

In Ungheria, l’opposizione è riuscita per la prima volta a riunirsi attorno a un candidato comune, il conservatore e cristiano Peter Markie Zay.

In Brasile, Bolsanaro sta soffrendo per il vento contrario a causa della sua gestione del virus Corona.

Pone una buona base per il cambio di regime in tutti e tre i paesi, ma se non accadrà, fornirà senza dubbio un potente incoraggiamento ai populisti di destra in tutto il mondo.

Altri paesi che si terranno nel 2022 sono Portogallo, Corea del Sud, Serbia, Australia, Svezia e Hong Kong.

Il PCC eleggerà anche una nuova leadership nel 2022 e, insieme all’elezione del capo dell’esecutivo a Hong Kong, il 2022 potrebbe aiutare a definire le relazioni tra l’Occidente e la Cina nel prossimo decennio.

READ  Preoccupato per l'economia globale: - Minaccia

Infine, potremmo avere le elezioni più importanti di sempre, le elezioni di medio termine negli Stati Uniti a novembre.

I sondaggi di opinione e la storia allo stesso modo suggeriscono che i repubblicani riprenderanno il controllo di entrambe le camere del Congresso.

E creerà una situazione politica più congelata tra il potere presidenziale e quello congressuale, che assicurerà quasi che nulla venga fatto nella politica americana per i prossimi due anni.

Una volta era lo stesso, ma con il livello di conflitto e di sfiducia reciproca in aumento oggi, lo stallo rischia di diventare più acuto, sia a livello interno che in politica estera.

Non esiste una situazione favorevole in un momento in cui Russia e Cina stanno diventando sempre più potenti. Ciò è particolarmente vero per un piccolo paese come la Norvegia, che considera la Russia il suo vicino più prossimo e gli Stati Uniti il ​​garante più forte della politica di sicurezza.

Quest’anno sarà molto emozionante per chi è interessato alla politica. Sì, ci sono molte indicazioni che più la politica che la pandemia determineranno il lato negativo del 2022 quando ne usciremo.

o sovrapponilo con Øystein Sunde; Se mangiamo ancora le rape e inciampiamo mentre mangiamo, o se è possibile mangiare di nuovo le nostre uova fritte in posizione orizzontale.