Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Divisi da immigrati poveri per arricchire il loro nuovo paese

Sopra nuovo libro A partire dal Il giornale di Wall Street L’editorialista Jason Riley ricorda gli importanti scritti di Thomas Sowell sul movimento delle persone. L’immigrazione rimane un argomento molto dibattuto e Sewell ha fornito informazioni su come l’istruzione, la cultura e il lavoro del governo influenzino la migrazione in tutto il mondo.

Sopra Il dissidente: una biografia di Thomas Sowell, descrive il viaggio intellettuale di Jason Riley Sewell e i suoi diversi scritti, compresa la sua ricerca sull’immigrazione. “[I]Non era nemmeno lui [Sowell] Leggi il classico studio del 1963 di Nathan Glazer e Daniel Patrick Moynihan sulle minoranze razziali ed etniche a New York City, oltre il crogioloRiley ha scritto, Sewell sarebbe interessato a fare le sue analisi comparative di culture diverse. È stato davvero il primo libro che ho letto sui diversi gruppi etnici, “secondo Sowell, Riley ha fatto un’intervista approfondita con il libro”. C’erano molti stili diversi. E più di ogni altra cosa, ogni gruppo aveva il suo stile. ”

Sopra Migrazioni e culture: una visione globale, pubblicato nel 1996, Sewell ha fatto diverse osservazioni sulla migrazione che sono importanti per la storia storica e che sono ancora rilevanti oggi.

immigrati italiani: Gli analisti hanno notato la presenza degli italiani all’inizio del NovecentoDecimo Il secolo è stato trattato allo stesso modo dei messicani nella seconda metà del XX secoloDecimo secolo e oltre. Ciò rende le osservazioni di Sowell sugli immigrati italiani interessanti al di fuori della storia. “L’immigrazione italiana illustra anche i diversi ruoli che il processo di immigrazione può svolgere nella vita degli individui e delle famiglie”, ha scritto Sowell. I visitatori e le rimesse hanno giocato un ruolo importante nella sopravvivenza delle famiglie povere in Italia. Spesso gli uomini che vivevano all’estero in condizioni affollate e miserabili, riducendo le proprie spese personali anche a scapito della salute, erano oggetto di pietà o disprezzo, quando in realtà erano eroici nella loro quieta perseveranza e nel sacrificio per il bene dei propri cari a casa. . ”

Immigrati cinesi come uomini d’affari: Soil chiama “intermediari” cinesi stranieri, il che significa che molti di loro sono diventati venditori e rivenditori di se stessi. Hanno valutato le condizioni del mercato locale e sono diventati imprenditori. “Questa piccola maggioranza cinese ha svolto un ruolo sproporzionato nelle economie dell’Indocina”, ha affermato Sowell. “Possedevano quasi il 70% del commercio al dettaglio in Vietnam e Cambogia. Nel Vietnam meridionale, nel 1974, i cinesi possedevano il 60% del capitale totale investito nell’industria della carta e della pesca e l’80% del capitale totale investito nella produzione di tessili, siderurgici, prodotti chimici e affini.

Gli immigrati giapponesi sono stati abusati sia negli Stati Uniti che in Canada: Negli Stati Uniti, gli immigrati giapponesi erano originariamente accolti come un’alternativa ai lavoratori cinesi. Ma i giapponesi erano arrabbiati quando sono passati dai lavoratori agli agricoltori e ai piccoli imprenditori. Gli agricoltori bianchi hanno spinto per leggi sulla terra straniera, rendendo illegale per “stranieri non qualificati” possedere terreni in California. Sowell ha denunciato l’arresto dei nippo-americani e ha scritto: “L’impatto economico è stato devastante quanto lo shock sociale. Le aziende create per molti anni hanno dovuto essere interrotte nel giro di poche settimane, con perdite devastanti”.

Pochi americani si rendono conto che le persone di origine giapponese sono state maltrattate in Canada durante la seconda guerra mondiale. Secondo Sowell, “più di mille pescherecci giapponesi sono stati ormeggiati”. “I giornali in lingua giapponese sono stati chiusi. Poi sono iniziati i licenziamenti giapponesi e i gruppi di stampa politica della BC hanno iniziato a chiedere ai giapponesi di arrestarli – pressioni politiche da BC [Canada’s] Il governo centrale dovrebbe cedere alle loro richieste. “

Immigrati indiani come professionisti e imprenditori: Forse il ruolo economico degli indiani in Uganda si apprezza di più guardando quello che è successo dopo la loro partenza. L’economia è crollata”, osserva Sowell, descrivendo l’influenza di Idi Amin, il dittatore del paese, con l’espulsione di 50.000 asiatici dall’Uganda nel 1972. I negozi asiatici spesso venivano semplicemente consegnati ai preferiti di Amin, che vendevano tutto e poi li chiudevano.

Jan Raspel, autore di Racial Paths campo dei santiHa fatto la previsione imprecisa che gli immigrati indiani poveri e ignoranti avrebbero sopraffatto i paesi ricchi. In effetti, Sowell sottolinea che gli indiani che emigrano negli Stati Uniti sono per lo più medici e tecnologi. Il reddito e il livello di istruzione degli immigrati indiani è molto più alto di quello della popolazione indigena degli Stati Uniti.

Donald Trump una volta ha chiesto perché più norvegesi non immigrano negli Stati Uniti. Se avesse letto gli scritti di Sowell, Trump avrebbe saputo che i poveri in Norvegia una volta emigrarono in America, ma che questo accadde durante il 19° secolo. Trump avrebbe anche scoperto che le persone generalmente migrano in paesi dove possono guadagnare di più e godere di un tenore di vita più elevato. Sowell ha da tempo riconosciuto che il calcolo economico ha motivato gli immigrati per secoli, sebbene i governi di tutto il mondo non abbiano né appreso né affrontato questo impulso.

Ciò non significa che Thomas Sowell fosse favorevole alle frontiere aperte. “Tom non sta dicendo che le persone non sono in grado di integrarsi, poiché le persone si sono adattate nel corso dei secoli”, mi ha detto Riley. Tuttavia, ha osservato, Sewell aveva espresso preoccupazione per il fatto che le élite liberali scoraggiassero gli immigrati dall’assimilazione. Riley osserva, tuttavia, che indicatori oggettivi dell’apprendimento e dell’istruzione della lingua inglese forniscono prove dell’assimilazione degli immigrati in America.

“Ho adorato i suoi confronti internazionali”, ha detto Riley. “Immigrati cinesi nel sud-est asiatico, ebrei nell’Europa orientale e giapponesi in Canada e negli Stati Uniti, erano gruppi odiati. Erano minoranze e poveri, ma avevano capitale umano e non solo sono usciti dalla povertà, hanno superato la maggioranza quando si tratta di Tom è improbabile che l’importanza del capitale umano, della cultura, degli atteggiamenti e del comportamento sia più importante del fatto che tu sia discriminato o addirittura odiato dalla maggioranza.

Riley indica un passaggio in Migrazioni e culture: una visione globale Questo riassume gran parte di ciò che Thomas Sowell ha imparato nella sua ricerca: “Niente è più comune che per gli immigrati poveri di diventare più prosperi in un nuovo paese e rendere quel paese più prospero”.

READ  Prezzo del petrolio, Equinor | I prezzi del petrolio sono a livelli molto alti: - Piccole notizie possono avere un grande impatto