Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Due dei tre imputati negano l’accusa criminal

Solo uno dei tre accusati di omicidio si dichiara colpevole del duplice omicidio di Møllendalsveien a Bergen.

Il guardiano notturno dell’ospizio (a sinistra) e il 58enne sono comparsi nel tribunale della contea di Hordaland per omicidio premeditato.

Il processo è iniziato lunedì dopo gli omicidi di Jan Austen Ask Helby, 42 anni, e della sua ragazza, Selge Helen Kavandal, 29 anni.

divennero trovato morto lungo Gullfjellsvegen il 13 gennaio dello scorso anno, ma è stato ucciso tra le 03:00 e le 08:00 del giorno prima in una casa di cura a Møllendalsveien.

tre uomini accusato di omicidio. Un residente di Bergen (58) si è dichiarato colpevole degli omicidi, ma aveva una riserva sull’uccisione di Kavandal.

Un guardiano notturno dell’ospizio è accusato di aver usato un’ascia contro il defunto, mentre si dice che un uomo (24 anni) stesse osservando. Entrambi negano l’accusa di omicidio.

Due uomini, di 34 e 38 anni, si sono dichiarati colpevoli di aver trasportato i morti lontano dall’ospizio. Il 34enne ha anche ammesso di furto e violenza nei confronti di Hilby.

Selge Helen Kavandal ha 29 anni.

Pretende di prendere in prestito marijuana

Il 58enne ha detto alla corte di aver venduto cannabis per 30 anni e di aver prestato la cannabis deceduta nel dicembre 2019 in modo che potessero venderla e farsi pagare per i regali di Natale. Ha detto che non ha ottenuto un accordo.

– Sono stato ingannato. Questi sono i farmaci di cui stiamo parlando, devo pagare anch’io. Ero stanco.

Il 58enne ha detto che Helby si è avvicinato e lo ha minacciato e che era “follemente offensivo”.

Jan-Øystein Ask Hilby ha 42 anni.

fotografato di sera

In tribunale, si è scoperto che il guardiano notturno era preoccupato e ha chiamato la polizia il 7 e l’8 gennaio e ha detto che il 58enne potrebbe esplodere. È stato anche rivelato che il guardiano notturno aveva fermato le telecamere di sorveglianza nella casa di cura la notte dell’omicidio.

READ  La testa può essere usata

Ma la sera prima, sabato 12 gennaio, il 58enne è stato filmato mentre entrava nella stanza di Helby con uno degli altri imputati.

– Sono andato a letto, ma si è alzato, ha detto il 58enne.

Se ne andò e disse qualcosa più tardi che sarebbe stato informato.

“Ho vissuto l’esperienza di essere lasciato come un pagliaccio”, ha detto il 58enne che ha faticato a ricordare i dettagli, in parte perché era dipendente dall’LSD.

Qui, la polizia indaga sulla scena del crimine a Møllendalsveien dopo gli omicidi del gennaio 2020.
Quest’ascia è un’arma del delitto, secondo il pubblico ministero.

– Si trattava di colpire

Ha negato che gli omicidi fossero stati pianificati, ma ha affermato che si trattava solo di pestaggi. Secondo il 58enne, il guardiano notturno è arrivato con un secchio di coltelli e attrezzi e ha aperto la porta della stanza di Helby.

Il 58enne ha detto di essere entrato e di aver pugnalato per primo Hilby. Ha detto che stava pensando “che diavolo stai facendo” quando ha accoltellato la donna. Entrambi erano a letto e Kavandal era vivo quando se ne è andato, ha spiegato il 58enne. Ha detto che sapeva che Helby era morto.

– Ha detto che ho cercato di assumermi tutte le responsabilità e nascondere gli altri.

La polizia blocca Gullfeilvesven sul ponte per Osavatn dopo che due persone sono state trovate morte il 13 gennaio 2020.

Ecco come è iniziato il caso

Il caso dell’omicidio è iniziato con alcuni escursionisti che hanno chiamato la polizia alle 12:18 di lunedì 13 gennaio dello scorso anno. Hanno trovato un telone macchiato di sangue in un fiume vicino a Osvaten lungo Golfelswegen.

READ  Le posizioni universitarie stanno diventando meno attraenti per i medici più giovani

Sotto il telone, la polizia ha trovato una donna morta che conosceva. Sulla borsa c’era “Jeanne Austen” e la polizia ha cercato il nome nei registri. A questo punto, non seppero che fosse morto subito.

– Il procuratore Benedict Hordnes ha detto che la polizia lo sospettava di essere il colpevole.

La polizia si è trasferita nell’ospizio di Møllendalsveien dove viveva per arrestarlo. Hanno trovato la sua stanza macchiata di sangue ma vuota.

Qui, nei pressi di Osavatnet, le due persone sono state trovate morte.

Il letto fuori dall’ospizio

Solo alle 16:20 i tecnici della criminalità hanno trovato Helby morto sotto un telone. Poi la sua stanza è stata chiusa e la polizia ha iniziato gli interrogatori nella casa di cura.

– Hordnes ha detto che la polizia era in contatto con tutti e cinque gli imputati quel giorno.

Il 58enne ha spiegato che ci sono stati problemi con la rimozione dei morti, ma è stata fornita un’auto. Ricordò un po’ di guida e andò a letto nella stanza quando tornò all’ospizio.

– La sera hanno bussato alla porta e la polizia si è alzata con i mitra, ha detto.

Da allora è stato imprigionato. Anche altri sono stati presi poco tempo dopo.

Nella stanza mancava il letto della vittima dell’omicidio Helby. Nella sua dichiarazione di apertura in tribunale lunedì, il procuratore generale ha affermato di essere stata trovata su una rampa fuori dall’ospizio.

Il letto di Helby è stato trovato su un pendio fuori dall’ospizio. Il Pubblico Ministero ha detto di aver trovato coltelli e un’ascia coperti di sangue nella stanza. Ha lamentato i parenti che hanno dovuto ascoltare dettagli duri.

Lunedì mattina c’era una grande folla di poliziotti davanti al tribunale.

Scelte sbagliate

Il giorno dopo il ritrovamento dei corpi, si è scoperto che l’hard disk era stato rubato. È stato il guardiano notturno a farlo. Hordens ha detto di aver anche girato un video di se stesso e del morto nella sua stanza domenica mattina.

READ  Il membro del Congresso in una lettera al ministro dei Trasporti Pete Buttigieg sull'Atlantico norreno: - Non c'è spazio per la concorrenza sleale

L’avvocato del guardiano notturno ha detto che il cliente ha preso decisioni sbagliate.

– Ma ha chiamato la polizia prima dell’omicidio e voleva evitarlo. L’avvocato difensore Eric Ulvesauter ha detto di aver chiamato la polizia prima del suo arresto e ha anche detto dove potevano trovare il video.

  • Ascolta il podcast sul caso di omicidio:

Tristezza, desiderio e rabbia

La defunta madre di Helby ha parlato del suo gentile figlio che le manca molto. Era utile e bravo negli sport e bravo a scuola, secondo sua madre.

Abbiamo iniziato a fumare erba quando aveva diciotto anni e anche lui ha lasciato la scuola. Sua madre ha detto che dopo molti anni l’avvelenamento ha preso piede e gli ha detto che ha iniziato con le iniezioni quando aveva 30 anni.

L’avvocato Ivar Plekra aiuta i sopravvissuti di Selge Helen Kavandal.

Blikra menziona in una e-mail che i genitori temono il processo, ma non vedono l’ora che venga completato.

L’ultimo anno e mezzo è stato difficile per loro, come tristezza, perdita e rabbia. Sperano che il caso dia loro risposte a molte delle domande che hanno, anche se il brutale omicidio di Selji sarebbe comunque incomprensibile per loro.

– Selji era una madre, una figlia e una sorella premurose a cui manca molto la famiglia, ha detto nell’e-mail dell’Helping Counsel.

Al caso sono assegnati 19 giorni di prova.

  • accusato di omicidio. L’uomo di Bergen è stato condannato più volte e si è dichiarato colpevole degli omicidi. È stato condannato più volte. Custodia del rischio. Difensore: Einar Rhein.

  • accusato di omicidio. Il guardiano notturno polacco è stato accusato di aver interrotto la videosorveglianza, di aver recuperato asce e coltelli e di aver partecipato agli omicidi. Arrestato venerdì 17 gennaio. Difensore: Eric Olveswater.

  • accusato di omicidio. L’uomo dell’Ostland era legato all’ambiente della droga a Bergen ed è stato arrestato nell’Ostland il 20 gennaio. Secondo l’accusa, ha continuato a guardare l’incidente mentre gli altri due sono stati uccisi. Difensore: John Anders Hassell.

  • Accusato di violenza, furto e riesumazione dei morti. L’uomo di Bergen ha ammesso di aver ottenuto il trasporto ed era nel veicolo che avrebbe trasportato le vittime dall’ospizio a Osavatnet. Conosci la polizia. Difensore: Eric Johan Miguel.

  • Accusato di rimozione di prove. È stato arrestato in un condominio comunale ad Arna il giorno seguente per trovare i corpi e ha confessato di essere coinvolto nel trasporto dei morti. Difensore: Kjetil Ottesen.