Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Due fattori aumentano lo spirito combattivo della Russia

L’invasione russa dell’Ucraina è entrata nella sua ottava settimana e venerdì il presidente Volodymyr Zelensky ha ringraziato il popolo per questo Per resistere per 50 giorni.

50 giorni di difesa sono un’impresa. Nel suo discorso quotidiano, ha affermato che è stato un risultato condiviso da milioni di ucraini.

Durante questo periodo, la città strategicamente importante di Mariupol fu duramente colpita e attaccata quasi continuamente. Centinaia di migliaia di residenti sono stati costretti ad abbandonare le proprie case, mentre quelli che rimangono hanno scarso accesso ad acqua, cibo e medicine.

Ambiente difficile: la città portuale di Mariupol è stata assediata dai russi diverse settimane fa. La città, per così dire, è a livello del suolo. Foto: Alexander Ermoshenko/Reuters/NTP

La Russia ha ripetutamente dichiarato il suo controllo sulla città, ma le forze ucraine lo hanno mantenuto. E domenica mattina, il resto delle forze di difesa ha ricevuto un ultimatum deporre l’arma.

È un dramma e una tragedia che si svolgono. Sfortunatamente, è una guerra convenzionale condotta nel solito modo russo con l’artiglieria pesante, e ora con più missili e più intensificazione. Mariupol probabilmente cadrà in brevissimo tempo.

È quanto afferma il professor Jan Halland Matlary dell’Università di Oslo. I suoi interessi professionali includono la politica di sicurezza e di difesa.

Will: Il professor Jan Haaland Matlary dice che ci sono due fattori che spingono i russi a combattere duramente e ad avanzare brutalmente.  Foto: Heiko Junge / NTB

Will: Il professor Jan Haaland Matlary dice che ci sono due fattori che spingono i russi a combattere duramente e ad avanzare brutalmente. Foto: Heiko Junge / NTB

– Pianifica di vincere a tutti i costi

In un’intervista esclusiva a CNN Zelensky ha detto questo fine settimana che c’è una reale possibilità che Putin sarà in grado di usare armi nucleari. Questo è qualcosa che ha creato paura, da quando Putin ha annunciato che sta governando il Paese Armi nucleari in attesa All’inizio dell’invasione.

In un’intervista a TV 2, Matlary ha chiarito che l’Occidente non dovrebbe temere che Putin utilizzi armi nucleari. Pensa che queste siano solo minacce.

Ciò significa che se la Russia non raggiunge i suoi obiettivi in ​​Ucraina con la guerra convenzionale, ci sarà un rischio maggiore di utilizzare armi nucleari tattiche, che sono armi nucleari più piccole sviluppate negli ultimi anni.

Forte pressione dopo diverse sconfitte: – Penso che sarà più pericoloso

Nina Khrushchev è la nipote dell’ex leader sovietico Nikita Khrushchev, nonché professore di affari internazionali negli Stati Uniti. Avverte in un’intervista con BBC Che il Cremlino potesse considerare l’uso di armi nucleari tattiche come un’alternativa.

– Penso che questa guerra sia davvero una guerra che Putin ha in programma di vincere, ha in programma di vincere ad ogni costo.

– Se ha bisogno di dichiarare la vittoria e potrebbe aver bisogno di usare armi nucleari tattiche. Non me lo aspetto, ma potrebbe essere una delle opzioni che i russi potrebbero essere disposti a usare.

I soldati ucraini combattono con le spalle al muro

La volontà sarà grande

All’inizio di aprile, le forze russe nell’Ucraina settentrionale hanno iniziato a ritirarsi per riorganizzarsi nelle regioni orientali del paese. Sabato, il governatore Serhiy Hajjaj a Luhansk ha detto che la Russia lo ha fatto Metti decine di migliaia di soldati nell’Ucraina orientale con l’obiettivo di attaccare presto.

Nell’ultimo aggiornamento dell’intelligence dal Regno Unito informare il Ministero della Difesa che sebbene la Russia continui a ridistribuire le sue forze nell’Ucraina orientale, “il loro obiettivo finale rimane lo stesso”.

Si sono impegnati a costringere l’Ucraina ad abbandonare il suo orientamento euro-atlantico e ad affermare la sua egemonia regionale.

Offensiva: un uomo nel centro di Mariupol il 14 aprile.  Una nuova grande offensiva è ora prevista nell'Ucraina orientale.  Foto: Alexander Nemenov/AFP/NTB

Offensiva: un uomo nel centro di Mariupol il 14 aprile. Una nuova grande offensiva è ora prevista nell’Ucraina orientale. Foto: Alexander Nemenov/AFP/NTB

Allo stesso tempo, la Russia ha annunciato che gli attacchi a Kiev si sarebbero intensificati in risposta agli “attacchi terroristici” dell’Ucraina. Hanno notato presunti attacchi sul lato russo del confine, che l’Ucraina nega, e che l’ammiraglia “Mosca” è affondata.

“Penso che l’affondamento della nave di Mosca e il loro fallimento nel prendere Kiev come previsto, significhi che la volontà russa di combattere ferocemente e brutalmente in futuro sarà grande”, afferma Matlary.

READ  La NATO non è pronta per la guerra