Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

E il mio nome è spiritoso! Recensione libro: Herbjørg Wassmo: «My Man» – VG

Torniamo con il nuovo romanzo: Herbjørg Wassmo (78) scrive come mai prima d’ora, secondo il recensore di VG.
Dadi VG che mostrano 5 punti

Sa davvero scrivere, Herbjørg Wassmo, 78 anni! Dell’amore, della vita stessa, sì, di tutto, in fondo.

E sa come creare scene e drammi, sta appena entrando nella nuova grande epopea “My Man”.

Sono passati quattro anni dal romanzo precedente, “Den som ser”, e guardando indietro agli anni 2000, Herbjørg Wassmo ha scritto otto romanzi con questo nuovo romanzo.

Sembra stia diventando una scrittrice sempre migliore.

Si tratta di Ruth e Gorm, l’artista e mercante.

Vengono dal North Place – da Oia e Pine – che si conoscevano da bambini, ma si fondono prima da adulti, con precedenti matrimoni e figli alle spalle. Viaggia per assistere all’inaugurazione della sua galleria d’arte nella capitale, fa scandalo all’inaugurazione e si chiude dentro.

Gorm si apre prepotentemente, prendendo una Ruth ubriaca con cautela e tempestosa. Ha lasciato un taccuino giallo con Ruth dove ha scritto i suoi pensieri.

E così iniziano una nuova vita, non facile, ma qualcosa è in divenire.

Leggi anche

Avevi con te l’integratore Dina di Wassmo? fa tremare la terra!

All’inizio rimani un po’ bloccato e il lettore impiega del tempo per arrivare al materiale massiccio. È una grande galleria di personaggi e non ultimi i diversi paesaggi geografici e culturali sviluppati da Wassmo, allo stesso tempo che riprende i suoi personaggi principali forse con troppa facilità.

Ma poi, ad un certo punto, il lettore è lì – all’interno di un dramma umano rappresentato con calore, sull’amore, su due diverse carriere e due persone splendidamente ritratte nelle avversità e che crescono lungo le loro scelte di vita.

READ  La top model (50) è diventata mamma per la prima volta:

I versi sono tanti, e nel tono del canto il lettore è attratto. “Non leggere ora che sono qui”, dice Gorm, “mi sto spogliando troppo. Aspetta.”

Da uno stile leggermente folcloristico, a volte vicino al genere dell’intrattenimento, Wassmo ha ampliato e sviluppato il suo caratteristico stile folk letterario, in cui il porto turistico della Norvegia settentrionale è centrale.

Leggi anche

Intervista a Herbjørg Wassmo: – Non sono una persona particolarmente buona

Contenuti aggiuntivi

Herbjørg Wassmo è un autore dagli anni ’70, le prime due raccolte di poesie, poi ha debuttato con The House with the Blind Glass Terrace nel 1981 e poi una lunga serie di romanzi, grandi poemi epici su diversi libri e libri più piccoli. È stato tradotto in diversi paesi e ha lettori fedeli.

E ora i suoi lettori possono solo guardare avanti a My Man, un romanzo d’amore che ha detto a suo marito l’ha sfidata a scrivere.

La sfidò a scrivere sull’incontro con una persona nella sua vita e ad osare scrivere su ciò che sarebbe diventato un cliché. Wassmo ha aggiunto: “Perché l’amore è normale per tutti tranne che per coloro che sono coinvolti”. Dagbladet quest’estate.

Quindi, forse ci sono alcune esperienze soggettive in questo romanzo che vanno dal 1984 fino ad oggi, tra cui un appartamento a Oslo con un titolo principale e una vecchia casa sul fiordo fuori Oslo.

Sfidata dal ragazzo: Herbjørg Wassmo ha detto che è stato il ragazzo Bjørn Hulleberg a sfidarla a scrivere questo romanzo d’amore.

Ma si tratta di Ruth e Gorm. Il proprietario della galleria tedesca Roth ne ha approfittato, ma ci sono brave persone. Merchant Gorm ha interessi culturali. Incontra Rott, vipps, sì quasi normale, è uno studente dell’Università di Oslo con un master in Thomas Mann. Illustrator prende Ruth Gorm come modella e riesce a realizzare ritratti drammatici. I loro figli si incontrano e sperimentano un amore duro.

READ  Quasi Morto Race in TV Duel questo fine settimana - VG

Wasmo ha vissuto alcuni anni raffigurando di tutto, dal vecchio telefono di casa ai villaggi di pescatori, ai detti degli inviati e alle gallerie di New York e Berlino, e c’è umorismo e rapina a turno, raffigurando adeguatamente la gelosia e il dramma sulla sua strada.

Il giovane studente che si aggrappa a un gorm durante una festa è indicato come il “Fiore biondo che ha scritto per Strindberg”. Ma Gorm ha ribattuto: “La prossima volta che pensi di vedermi sbavare dopo l’altro, pensa che sono una persona insicura che ha paura di essere abbandonata”.

Questo è un amore duro nelle mani di un abile Asmo.

recensito da: Jouri Salute