Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

– È ipocrisia che vediamo – VG

Dimostranti: martedì un gruppo di donne si è riunito a Kabul per chiedere ai talebani di proteggere i diritti delle donne.

L’attivista e insegnante Pashtana Durrani non crede alle promesse dei talebani alle donne in Afghanistan. Secondo gli esperti norvegesi, un cambio di potere avrà gravi conseguenze.

Inserito:

Nella loro prima conferenza stampa dopo la presa di Kabul, I talebani hanno affermato martedì sera che le donne sarebbero “felici” di vivere con la Shariae che le donne possano lavorare “dentro i talebani”.

Due giorni dopo aver preso il potere, le ancore femminili sono riapparse sul canale Tolo News. Sono scomparsi dai canali televisivi quando i talebani hanno rapito il paese.

Cosa significherebbe esattamente il “quadro” talebano non è ancora del tutto chiaro, ma i talebani erano chiari sul fatto che coinvolgesse i valori islamici e la legge islamica.

Questo è ciò che i talebani hanno detto delle donne in conferenza stampa:

L’attivista e insegnante afghana Pashtana Durrani gestisce l’ONG “Learn Afghanistan” che educa le ragazze afghane. Descrive la rappresentazione dei talebani come “ipocrisia”.

– L’attuale realtà sul campo è completamente diversa da quella che dicono i talebani nei media. Pashtana Durrani dice a VG che stanno cercando la legittimità.

Dobbiamo capire che quello che dicono alle conferenze stampa e quello che fanno sono due cose diverse. Dobbiamo capire che è ipocrisia quella che vediamo nelle loro parole e azioni, pensate.

Nota che i talebani si rifiutano di educare le ragazze a Herat, ma continuano a dire nelle conferenze stampa che anche le donne dovrebbero poter lavorare e ricevere un’istruzione.

Istantanea: la folla si raduna fuori dall’aeroporto di Kabul.

Durrani descrive come la situazione in Afghanistan sia peggiorata nelle ultime settimane.

READ  Centinaia di ebrei nazionalisti di destra hanno manifestato a Gerusalemme - VG

Abbiamo perso la terra e abbiamo perso il governo. Tutto è cambiato. Sebbene ora sia in pace, allo stesso tempo sta soffocando, pensi.

Nello stesso momento in cui il paese sta vivendo quello che lei descrive come un modello di sviluppo, la situazione è anche molto sconcertante, dice.

Pashtana Durrani ha detto a VG di aver anche sentito dire che i combattenti talebani in alcuni luoghi stanno costringendo le giovani donne a sposarle, ma le notizie in merito sono diminuite negli ultimi giorni.

– Non conosco personalmente nessuno che abbia vissuto questo. Dice: Abbiamo visto donne o famiglie che sono fuggite perché hanno sentito che loro o le loro figlie potevano sposarsi con i talebani.

Kaja Borschgrevink, ricercatrice senior di Prio, fa ricerche su genere e sviluppo in Pakistan e Afghanistan e sta lavorando a un rapporto sulla condizione delle donne a livello distrettuale in Afghanistan quando il VG lo chiama.

Capisce le preoccupazioni di Pashtana Durrani.

Questo cambio di potere avrà gravi conseguenze per le organizzazioni per i diritti delle donne, ma non significa necessariamente che le ragazze perdano l’opportunità di andare a scuola. resta da vedere. Possiamo sperare che ciò che dicono i talebani sia vero, dice Borschgrevink.

La cosa importante da evidenziare quando si guarda alla situazione delle donne è che era assolutamente terribile anche prima che i talebani prendessero il potere. Le donne afghane sono le più basse nella maggior parte delle statistiche a livello globale.

Esperto afghano: – C’è grande paura di ciò che i talebani potrebbero fare quando le cose si calmeranno. Non è difficile capire che coloro che gestiscono istituzioni educative temono ciò che potrebbe accadere, afferma il ricercatore capo Kaja Borschgrevink a Brio.

La situazione delle donne è particolarmente grave nelle aree ad alto grado di conflitto, sottolinea la ricercatrice Prio, entusiasta degli sviluppi futuri.

READ  64 morti nell'incendio dell'ospedale Corona - VG

Non è vero che 20 anni di intervento occidentale in Afghanistan hanno migliorato molto la situazione delle donne. Se si riesce a ridurre il livello di conflitto, si può sperare che avrà un impatto positivo sulle possibilità delle donne di accedere all’istruzione anche sotto il dominio dei talebani.

I diritti delle donne possono essere tutelati nel quadro dell’interpretazione talebana della sharia?

È probabile che le donne abbiano diritti più limitati. Il diritto delle donne all’istruzione, alla salute, alla libertà di movimento e al matrimonio con chi vogliono. Non c’è nulla nell’Islam stesso che suggerisca che ciò non dovrebbe essere possibile, ma quando sono saliti al potere l’ultima volta dal 1996 al 2001, abbiamo visto cosa è successo, risponde Borschgrevink – con l’obiettivo della lapidazione come punizione e oppressione per le donne.

– Ci sono voci secondo cui i talebani vanno porta a porta e rapiscono donne per farle sposare forzatamente con combattenti talebani. Come sappiamo che questo è vero?

– Questo è successo prima, ma il rapimento e il matrimonio di donne contro la loro volontà non sono un’esclusiva dei talebani. Succede anche altrove. I talebani guadagnano gran parte della loro legittimità attraverso l’instaurazione della pace e dell’ordine. Ciò che la leadership talebana ha ora confermato, e ciò che sembra essere in grado di fare finora, è che evitano di andare porta a porta in questo modo.

Mercato di strada: la vita quotidiana sembra svolgersi normalmente a Jalalabad.

L’esperto afghano Christian Berg Harpviken del Peace Research Institute di Oslo dice a VG che ci sono una serie di rapporti secondo cui i talebani stanno costringendo le donne non sposate a sposare i loro guerrieri.

READ  Sale il bilancio delle vittime del Burkina Faso: 160 morti nella strage di sabato - VG

— Ma è molto difficile verificare questi rapporti, dice Harpviken.

Dichiara inoltre di essere assolutamente sicuro che la leadership talebana non voglia che i combattenti portino via le donne dalle loro case.

– Perché pensano che questo sia un torto politico e morale, ma anche perché danneggia la loro reputazione. I talebani dipendono dalle relazioni con il mondo al di fuori dell’Afghanistan.

Allo stesso tempo, Harpviken sottolinea che i talebani sono una grande organizzazione.

– Tra i tanti membri, probabilmente non c’è dubbio che ci siano alcuni che vedono la loro media approfittare della situazione come è ora per il proprio tornaconto, afferma l’esperto afghano.