Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Ecco come appariranno i nuovi televisori OLED di LG nel 2024

Ecco come appariranno i nuovi televisori OLED di LG nel 2024

Francoforte/audio e video: Ora, prima del lancio dei nuovi televisori OLED di LG nei negozi norvegesi, e a questo proposito, LG ci ha invitato a Francoforte, la capitale finanziaria della Germania, per dare un'occhiata più da vicino ai nuovi modelli 2024.

Qui abbiamo una panoramica completa della nuova gamma di televisori LG 2024, inclusi OLED G4, C4 e B4, che inizieranno ad arrivare nei negozi ad aprile.

Abbiamo già dato un'occhiata ai nuovi display durante il CES 2024 di gennaio, ma ora tutto è pronto per una revisione completa con gli ingegneri LG e gli esperti TV. La presentazione è stata moderata dal Product Manager LG David Seperson ed era con noi anche Erik Svalberg di LG Nordic.

L'evento LG si è tenuto al Deutsche Bankpark, lo stadio di casa della squadra di calcio Eintracht Francoforte (Foto: Udon Haj)

LG è un “veterano OLED” nel settore televisivo

La tecnologia OLED è stata un innegabile successo per LG, che lo scorso anno ha celebrato il decimo anniversario della sua TV OLED. Sebbene Samsung e altri produttori si siano evoluti nel tempo, LG è ancora la “più vecchia” quando si parla di tecnologia OLED. Ricordiamo bene la prima volta che l'abbiamo vista Gran Premio Vlaklepa Sul primo modello OLED nel 2013: ha messo fine a tutto il resto in quel momento!

È passato molto tempo da allora e oggi diamo per scontato quel tipo di qualità dell'immagine, ma l'OLED è ancora in una classe a sé stante quando si tratta di contrasto e livelli di nero. Ma come al solito c’è margine di miglioramento.

La tecnologia OLED ha tradizionalmente un punto debole in termini di luminosità rispetto ad altre tecnologie. L'anno scorso abbiamo visto un forte miglioramento con Brightness Booster Max, come lo chiama LG. Si tratta di un filtro speciale (MLA) che aiuta il display a gestire meglio la luce, combinato con un'elaborazione delle immagini intelligente ed efficiente dal punto di vista energetico da parte del processore.

Questa tecnologia ha dato nuova vita ai pannelli OLED e ha permesso di ottenere una luminosità molto più elevata rispetto a prima. È stato facile notare il miglioramento del modello di punta OLED G3, che è stato anche uno dei migliori televisori OLED che abbiamo testato l'anno scorso, quindi la domanda è: LG è riuscita a salire in cima alla lista quest'anno?

READ  Gli ostacoli al contratto discografico tra Microsoft e Activision Blizzard si stanno avvicinando

L'LG OLED G4 ha un processore AI ultra potente

I nuovi modelli 2024 di LG portano molti dei miglioramenti apportati nell'ultimo anno, ma offrono anche alcune grandi novità sotto il cofano. Quest'anno LG si sta concentrando molto sull'elaborazione delle immagini e ha trascorso un po' di tempo a parlare del suo nuovo “Image Engine” – Alfa (Alfa)11il processore video che sarà presente nei modelli di punta di quest'anno, OLED Signature M4 e OLED G4.

Il nuovo processore α11 è stato sviluppato da LG appositamente per i televisori OLED e dovrebbe essere molto più potente del suo predecessore, l'α9. Tra le altre cose, promette un miglioramento del 70% nelle prestazioni grafiche e un'elaborazione più veloce del 30% rispetto al suo predecessore α9.

L'Intelligenza Artificiale (AI) o Intelligenza Artificiale (AI) è il grande punto di discussione in questo momento, in questo caso l'AI viene utilizzata per analizzare e prevedere come elaborare gli oggetti in un'immagine nel miglior modo possibile.

Ma forse il miglioramento più interessante – di cui abbiamo visto esempi pratici a Francoforte – riguarda movimenti più fluidi e naturali.

LG 2024 OLED in pratica

Durante la sessione di Francoforte abbiamo dato uno sguardo più da vicino al modello di punta G4 e al suo fratello minore, il C4. LG ha anche installato alcuni monitor concorrenti in modo da poterli confrontare. Nel “banco di prova” sono inclusi il Samsung S95C e il Sony A95L, che utilizzano entrambi la tecnologia QD-OLED concorrente.

Come previsto, LG crede fermamente che la sua tecnologia W-OLED sia la migliore in assoluto, soprattutto se combinata con il nuovo processore A11.

David Seperson di LG era chiaramente entusiasta della nuova modalità AI e consiglia di controllarla correttamente durante il test dei nuovi display.

READ  Puoi provarlo gratuitamente adesso

Il processore deve essere così intelligente da poter riconoscere anche quando non è necessario fare nulla di drastico con il segnale video. Dovrebbe, ad esempio, essere più delicato e intelligente quando si tratta di mantenere il bilanciamento del colore originale. Questo è ciò che ci piace sentire, ma quanto funziona?

David Siperson (TV) di LG ha recensito le numerose funzionalità video dell'A11. (Foto: Udon Haj)

Abbiamo visto numerosi esempi di come funziona il processore AI per migliorare l'immagine, ma LG ha scelto la modalità Vivid più drammatica per enfatizzare davvero il punto. Non vediamo l'ora di testarlo più da vicino a casa e poi di utilizzare impostazioni leggermente più “sobre”.

Ai nostri occhi questa modalità appare ancora un po' gonfia ed esagerata, soprattutto in contrasto. Ma il nuovo processore AI sembra avere un’ampia gamma di strumenti per la qualità video. Le possibilità sembrano fantastiche!

Una caratteristica che ha colpito immediatamente è stata la nuova e migliorata impostazione TruMotion (movimentazione del movimento). Il processore AI di LG è in grado di riconoscere e normalizzare l'effetto sfarfallio nei lungometraggi 24p, con molto meno “effetto serie TV” rispetto a prima.

LG ha mostrato scene, tra le altre, di Veloce e furioso 9 E Sottopoiché l'OLED G4 ha mantenuto un'immagine fluida senza interruzioni, riuscendo allo stesso tempo a mantenere la vera sensazione del film.

Qui sembra davvero che LG abbia decifrato il codice, forse al punto da poter sfidare al meglio Sony e Panasonic. Quindi non vediamo l'ora di provare questa modalità in modo più dettagliato, una volta che avremo messo le mani su una beta di G4.

LG OLED C4. (Foto: Udon Haj)

Che dire allora dell'OLED C4?

Naturalmente, LG era molto interessata a mostrare il suo fiore all'occhiello OLED G4 a Francoforte, ma non dovremmo dimenticare il C4, il successore del preferito OLED premium C3 che è diventato uno dei telefoni più venduti dell'anno scorso.

La serie C di quest'anno deve ancora fare i conti con il Brightness Booster, non ha filtri “Max” o MLA e utilizza il processore video α9 AI Gen 7 un po' più semplice.

READ  Batman dura circa tre ore

Quindi il C4 è chiaramente un modello ridimensionato rispetto al G4, ma la generazione 2024 ha ancora HDMI 2.1 su tutti e quattro gli ingressi. Per la gioia dei giocatori più accaniti, è dotato anche di un pannello da 144 Hz, ora anche sugli schermi più piccoli da 42 e 48 pollici. Complimenti per questo!

LG OLED P4. (Foto: Udon Haj)

Abbiamo anche dato uno sguardo al fratello minore dell'OLED B4. La conveniente serie B esiste da tempo “nell'ombra” dei più stravaganti modelli di fascia alta, ma il modello di quest'anno ottiene alcuni buoni miglioramenti, sotto forma di un nuovo processore video (Alpha 8) e 4 ingressi HDMI 2.1. I pannelli immagine sono ancora 4K/120Hz e arrivano fino a 77 pollici con un gradito cambiamento nel design (nuovi piedini a forma di V).

Sfortunatamente, LG non ha portato a Francoforte una versione del suo ultimo OLED M4 con trasmissione video wireless, ma speriamo di vederlo nei paesi nordici durante la primavera.

Un altro modello che si è distinto per la sua assenza è il wireless OLED T. Il verificarsi di ciò alle nostre latitudini sembra alquanto dubbio. Il tempo lo dirà!

(Foto: Udon Haj)

Prezzo e disponibilità

I modelli LG 2024 OLED e QNED saranno nei negozi nei mesi di aprile e maggio. I prezzi nordici non sono ancora ufficiali. La questione è aggiornata!

Lyd & Bilde afferma che le spese di viaggio per questo rapporto sono state pagate dal produttore.

Giardino Udon

(Nato nel 1981): Redattore capo. Odon ha lavorato come giornalista presso Lyd & Bilde nel 2004 e ha svolto un ruolo attivo nello sviluppo di L&B come rivista e sito web. Udon è molto attento alla qualità ed è noto per le sue orecchie distintive e gli occhi acuti. In qualità di caporedattore, controlla tutto ciò che scrivono i giornalisti. È anche responsabile dei test TV di Lyd & Bilde.