Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Ecco la moto elettrica Ducati

La “V21L” sarà utilizzata nella serie gemella elettrica della MotoGP chiamata MotoE dal 2023.

Mentre la rivoluzione elettrica ha raggiunto da tempo il mondo automobilistico, si sta muovendo molto lentamente nel mondo motociclistico. Non fraintendetemi, ci sono un sacco di motociclette elettriche sul mercato, ma queste sono di marche nuove e sconosciute.

Hai sentito parlare di Damon, Energica, Evoque, Savic, Super Choco o Zero? Non lo è, non lo è.

I grandi marchi come i quattro grandi in Giappone sono stranamente seduti sul recinto. Honda, Kawasaki, Suzuki o Yamaha non hanno ancora lanciato grandi moto elettriche, ma sicuramente tutte hanno progetti per il futuro.

Uno dei comandanti militari per le auto elettriche è la BMW i3, un’auto elettrica arrivata nel 2014. I tedeschi fanno anche motociclette, ma non sono diventate completamente elettriche. Hanno uno scooter elettrico e futuristico, sì, come l’i3 del 2014. Ma le “vere” motociclette elettriche sono attese da tempo.

Ma c’è un’eccezione onorevole: la società americana Harley-Davidson. In realtà sono così seri in questo campo che hanno creato una nuova serie chiamata Livewire, quindi sorprendentemente, Arch-American HD ora ha un vantaggio elettrico sugli altri grandi marchi.

Come la BMW, un altro grande marchio dovrebbe avere un vantaggio elettrico sulla concorrenza, ed è Ducati. Il motivo è semplice, ma un po’ complicato.

Italian Supermarket è di proprietà di un altro supermercato italiano, Lamborghini. È di nuovo di proprietà di Audi, che a sua volta è di proprietà del Gruppo Volkswagen.

Sì, Ducati è imparentata con Volkswagen, Audi, Porsche, Skoda e Cupra, tutti marchi automobilistici che hanno una vasta gamma di auto elettriche sul mercato.

READ  - La semplice risposta è: è grasso malato!

Tuttavia, le cose stanno diventando elettriche in Ducati come fornitore di biciclette per il campionato mondiale di corse su strada noto come MotoE. È il contrappeso elettrico della MotoGP, come la Formula E lo è della Formula 1.

Ducati sarà il fornitore ufficiale nel 2023, e guardando il calendario ora sembra il 2022. E così stanno iniziando a vivere un periodo molto brutto.

La buona notizia è che loro stessi lo sanno e ora stanno mostrando un prototipo elettrico che si avvicina a quello utilizzato in MotoE. Attualmente porta il nome V21L e non sorprende che sia una piccola bestia elettrica.

La Ducati MotoE pesa solo 225 chilogrammi, eroga 150 cavalli e 140 Nm di coppia e raggiunge una velocità massima di 275 km/h. La sola batteria pesa 110 kg ed eroga 18 kWh. La Ducati l’ha integrata nel telaio, come ha fatto con il motore della Panigale V4. La ricarica richiede da 45 minuti all’80 percento.

Si presenta così:

Se dobbiamo fidarci di qualcuno non meno talentuoso del boss Ducati, il risultato è spettacolare.

– Qualche settimana fa ho avuto la straordinaria opportunità di guidare in pista una Ducati Moto e ho subito capito che stavo vivendo un momento storico, racconta Claudio Dominicali.

“Il mondo sta attraversando un periodo critico e la sostenibilità ambientale è un elemento che deve essere una priorità per tutti gli individui e le organizzazioni se vogliamo preservare il delicato equilibrio del pianeta”, afferma:

– Come Ducati, ci siamo attivati ​​su questa esigenza e siamo alla ricerca di una sfida che ci permetta di contribuire all’obiettivo comune di ridurre le emissioni di CO2, collegando allo stesso tempo il nostro DNA alle corse. Vogliamo costruire la bici da corsa elettrica più performante che la tecnologia odierna apre e utilizzare questo progetto come un laboratorio per costruire il nostro futuro.

READ  La pizza dal distributore automatico può essere davvero buona?

Quindi sì, il boss conferma che Ducati produrrà effettivamente motociclette elettriche anche per i clienti motociclistici, ma non ha detto nulla su quando inizierà tale produzione.

Ma se giudichiamo dall’entusiasmo di Dominicali, non dovrebbe volerci molto.

– Il risultato che abbiamo ottenuto è sorprendente. Rendendoci conto della qualità del lavoro del team non appena siamo saliti in sella, siamo stati profondamente orgogliosi di ciò che avevamo ottenuto quando siamo tornati al box.

Ecco le immagini del prototipo Ducati V21L che aprirà la strada ai 18 piloti elettrici sulla linea di partenza quando verrà introdotta la MotoE il prossimo anno.

leggi di più: