Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Ecco le prime foto di Aung San Suu Kyi dal colpo di stato militare – VG

In tribunale: lunedì Aung San Suu Kyi è comparsa in tribunale. Accanto a lei vengono estromessi il presidente Wayne Myint e un altro accusato mentre due poliziotti stanno sullo sfondo. Foto: MRTV

Qui, Aung San Suu incontra Ki in tribunale. Queste sono le prime foto del leader democraticamente eletto del Paese dal colpo di stato in Myanmar a febbraio.

Pubblicato:

Le immagini diffuse lunedì dal canale televisivo di stato birmano MRTV mostrano Suu Kyi (75) in aula, secondo Reuters.

Indossa una maschera per il viso, si siede dritta sulla schiena, tenendo le mani sulle ginocchia.

Agli arresti domiciliari

Suu Kyi, insieme a diversi politici eletti nell’Assemblea nazionale, sono stati posti agli arresti domiciliari dopo il colpo di stato – e recentemente la Commissione elettorale guidata dai militari ha annunciato di aver sciolto Suu Kyi, la Lega nazionale per la democrazia (NLD) e avrebbe perseguito il leader per “tradimento”.

Il consiglio militare accusa il partito di truccare le elezioni.

– Ci siamo incontrati per mezz’ora. Non c’era molto tempo per parlare, ma sembrava sana e piena di fiducia, dice il suo avvocato, Min Min Sui, secondo NTB.

Vuole che le persone rimangano in buona salute e ha la certezza che la Lega nazionale per la democrazia continuerà ad esistere finché ci saranno persone.

Il premio Nobel Suu Kyi è stato il leader civile del Myanmar e il leader della National Democratic League fino a quando la giunta non ha preso il potere in Myanmar il 1 ° febbraio. La festa è stata sciolta con la forza dalla giunta prima del fine settimana.

Suu Kyi non è apparsa in pubblico da quando è stata posta agli arresti domiciliari. Lunedì ha emesso l’ordine di comparire di persona in tribunale per la prima volta dal colpo di stato. Il processo si è svolto in una stanza della capitale, Naypyidaw, vicino all’abitazione della ragazza di 75 anni.

L’accusa più grave contro Suu Kyi riguarda “istigazione alla discordia”. È anche accusata di aver violato la legge sui segreti di stato, le regole di Corona nel paese e il possesso illegale di dispositivi di comunicazione wireless.

La prossima sessione del tribunale è prevista per il 7 giugno.

Secondo Reuters, il caos regnava nel Paese dopo il colpo di stato del 1 febbraio con manifestazioni quotidiane e scioperi contro il consiglio militare, che ha risposto con violenti attacchi. Finora sono morte più di 800 persone, secondo il gruppo di attivisti dei prigionieri politici. Più di 4.000 persone sono state arrestate, scrive Reuters.

Contro la giunta: lunedì i manifestanti marciano per le strade di Mandalay. Foto: STRINGER / EPA

Un giornalista americano che lavorava per una rivista di notizie in Myanmar è stato arrestato lunedì all’aeroporto di Yangon, secondo il suo datore di lavoro.

Danny Finster, 37 anni, è stato trasferito lunedì mattina mentre era su un aereo diretto alla capitale della Malesia, Kuala Lumpur, ha scritto Frontier Myanmar. Twitter.

Suu Kyi è stata insignita del Premio Nobel per la Pace nel 1991 per il suo lavoro a favore della democrazia e dei diritti umani, ed è stata il capo del governo del paese dal 2016 fino a quando è stata estromessa dal colpo di stato militare di febbraio.

READ  Benjamin Ingrosso difende sua sorella: - Svegliati ai messaggi di odio