Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Evviva la Danimarca agli Oscar – NRK Culture and Entertainment

Nella categoria Best International Film, Another Glass ha portato a casa il generoso premio. Il fotografo principale del film è il norvegese Sturla Brandth Grøvlen, mentre Maria Bonnevie ha un ruolo di supporto centrale ed è stata montata da Anne Østerud.

preferito

– È così meravigliosa. Mi sono seduto mentre il resto della famiglia dormiva. “Non potevo farci niente”, ha detto Maria Bonevi a NRK.

Interpreta Anika in “Another Glass” e dice che era nervosa quando ha visto tutti gli altri film nominati nella stessa categoria.

Il film tratta la teoria di Finn Skårderud secondo cui ogni persona nasce con il mezzo mille per mille sottovalutato.

– Penso che sia molto bello. Ho solo un quarto di mignolo con me, ma ora sto tenendo traccia dell’eccitazione dal lato della preparazione. Prima di tutto, perché penso che sia un film quasi perfetto, dice Skårderud.

Ho frainteso la teoria dell’alcol: ora può vincere due Oscar.

Il fotografo Sturla Brandth Grøvlen ha ammesso di essere addormentato quando è stato assegnato il premio, ma si è presto svegliato.

– Sono stato chiamato alle 2:30 da un amico molto emozionato. Poi ho dovuto buttarmi e guardare il discorso di ringraziamento mentre suonava con le congratulazioni. Grovlin dice a NRK che è stato difficile addormentarsi di nuovo dopo.

I saluti della figlia

Il regista Thomas Winterberg è rimasto chiaramente colpito quando ha ricevuto il premio.

– È più di quanto avrei potuto immaginare, tranne che è quello che ho sempre immaginato. Ed eccomi qui adesso. Fantastico, ha detto Winterberg nella sua lettera di ringraziamento.

READ  Sii meno tedesco e italiano

Vinterberg ha dedicato il premio a sua figlia Ida Vinterberg (19) morta in un incidente stradale pochi giorni dopo la produzione. Ha anche ringraziato Mads Mikkelsen, che interpreta il ruolo principale

Mads, ci hai dato il meglio di te. Non solo per il film, ma anche per mia figlia. Non lo dimenticherò mai, ha detto Winterberg, che ha dovuto fare una pausa nel discorso per affrontare i sentimenti.

24 ore: – Mi sono seduto da solo sul divano e ho guardato e contato, dice Maria Bonevi.

Foto: Stig Jaarvik/NRK

Bonnevie crede che tutti davanti e dietro la macchina da presa abbiano seguito da vicino il processo del film, soprattutto a causa della morte della figlia del regista.

– Penso che fosse un’unità in più. Hai dato un tono al film che non c’era. Lo stesso Thomas dice anche che il film è diventato più serio, dice Bonevi.

Per la prima volta, anche un montatore danese ha vinto un Oscar. Mikkel EG Nielsen ha vinto per “Sound of metal”, che parla di un batterista che perde l’udito.

nessun prezzo norvegese

C’era eccitazione sul fatto che anche la Norvegia avrebbe vinto un Oscar stasera. Anders Hammer è stato nominato per il suo breve documentario “Don’t Be Separated” sulle proteste di Hong Kong. Ha lavorato per diversi anni come giornalista in zone di conflitto in Afghanistan, tra gli altri luoghi.

Invece, ha vinto il film americano “Colette”, che parla di un membro del movimento di resistenza francese che visita la Germania per la prima volta in 74 anni.

Il regista Anders Hammer durante le riprese a Hong Kong.

Norvegese: Anders Hammer film “Don’t Divide” durante le proteste a Hong Kong nel 2019. Il film è stato nominato per un Academy Award, ma non ha vinto.

Foto: Oliver Haynes/Reuters