Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Gli analisti ritengono che l’OPEC continuerà ad aumentare la produzione – E24

DNB Markets ritiene che l’OPEC+ continuerà ad aumentare le quote di 400.000 barili di petrolio al giorno, anche il giorno dopo la marea nera di Biden.

L’obiettivo dell’OPEC è influenzare il prezzo del petrolio nell’interesse degli Stati membri.

Inserito: Inserito:

Il prezzo del petrolio continua a salire dopo il notevole rialzo di martedì. L’annuncio del presidente degli Stati Uniti Joe Biden e del suo governo del rilascio coordinato delle riserve strategiche di petrolio è stato ben accolto nel mercato, dove la quantità di petrolio è stata inferiore al previsto.

Il prezzo di un barile di petrolio del Mare del Nord (Brent Spot), mercoledì mattina, è rimasto a 82,5 dollari. Si tratta di circa quattro dollari in più rispetto ai livelli prevalenti prima dell’annuncio della notizia della fuoriuscita di petrolio martedì.

Hai bisogno di molto olio Secondo Bloomberg Tornò al magazzino delle raffinerie che lo avevano acquistato, e i contributi internazionali furono inferiori a quanto inizialmente previsto.

Evita il tipo di olio

Secondo Bloomberg News, si tratta di greggio acido che viene rilasciato da titoli strategici negli Stati Uniti. Le raffinerie domestiche non favoriscono questo tipo di petrolio e quindi potrebbe finire per essere stoccato in cisterne o trasportato su navi. Secondo l’agenzia di stampa, questo non influenzerà molto il prezzo del petrolio. Hanno anche scritto che se il greggio non viene utilizzato, potrebbe finire per essere esportato in India e Cina.

Pertanto, l’olio non avrà l’effetto desiderato di Biden, che è Ridurre i prezzi della benzina per gli americani.

Il volume totale di petrolio immesso sul mercato è di circa 67 milioni di barili. Era meno del previsto sul mercato, che era più di 100 milioni di barili. Inoltre, 32 dei 50 milioni di barili devono essere sostituiti in riserve strategiche.

– Tuttavia, ciò esclude la Cina, che ritarderà qualsiasi pubblicità per evitare che sembri diretta dagli Stati Uniti. Ci aspettiamo che la Cina annunci un nuovo ciclo di aste di circa 2 milioni di barili prima della fine dell’anno, ha scritto l’analista di DNB Markets Helge-Andre Martinsen nel suo aggiornamento quotidiano sul petrolio.

OPEC in primo piano

La prossima domanda ora è come reagirà il cartello petrolifero dell’OPEC alla decisione dei principali paesi consumatori di petrolio come India, Cina, Stati Uniti e Regno Unito. Riceveremo la decisione il 2 dicembre, la domanda quindi è se il gruppo andrà avanti con un aumento di 400.000 barili a gennaio 2022.

OPEC + secondo Bloomberg precedentemente riportato Che un’emissione di queste dimensioni sarebbe “ingiustificata nelle attuali condizioni di mercato” e che potrebbero dover riconsiderare i piani per aumentare l’offerta durante la riunione mensile, che si terrà la prossima settimana.

Martinsen di DNB Markets ritiene che il gruppo discuterà di fermare temporaneamente gli aumenti di produzione, soprattutto perché l’Arabia Saudita e la Russia hanno già espresso preoccupazione per i rischi di una domanda inferiore a causa del virus Corona.

Crede ancora che andranno avanti con il piano se il prezzo del petrolio rimane vicino al livello di oggi.

Se il prezzo del greggio Brent continua sopra gli 80 dollari al barile, il percorso di minor resistenza potrebbe essere quello di attenersi al piano con un aumento della produzione.

Aggiunge anche che attenersi al piano significherebbe evitare di ampliare il divario politico con gli Stati Uniti. Pertanto, DNB Markets ritiene che l’OPEC+ continuerà ad aumentare le quote di 400.000 barili di petrolio al giorno.

Leggi anche

Un balzo dei prezzi del petrolio e Biden ha promesso un prezzo di pompaggio più economico

Peggiorerà le cose in futuro

“Anche prima del rilascio delle scorte petrolifere strategiche, il mercato petrolifero era pronto per diventare redditizio nei prossimi mesi”, ha detto a Bloomberg Vivek Dar, analista di materie prime presso Bank of Australia.

La banca d’investimenti Goldman Sachs pensa che l’OPEC aspetterà e vedrà come andrà a finire. Ritengono che il rilascio e la contrazione segnalati della domanda di petrolio da parte delle persone con coronavirus abbiano un prezzo del Brent di 82 dollari al barile.

Rilasciando riserve strategiche di petrolio, stai essenzialmente riducendo il tuo margine di sicurezza in caso di una vera crisi. (..) afferma Neil Bridge, analista senior di Stanford C. Bloomberg in un’intervista televisiva.

READ  La nuova partnership potrebbe provocare la Cina