Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Gli atleti vincono la battaglia con l'associazione sciistica

Gli atleti vincono la battaglia con l'associazione sciistica

Alexander Aamodt Kilde faceva parte del comitato che ha esaminato gli accordi. Foto: Beyat Uma Dahli/NTB

Una disputa di lunga data si sta avviando verso la risoluzione: gli atleti stanno ottenendo una svolta nelle richieste avanzate alla Federazione norvegese di sci.

Ciò è avvenuto dopo che la VG è venuta a conoscenza del risultato del lavoro della commissione che avrebbe dovuto esaminare gli accordi delle squadre nazionali che negli ultimi anni avevano causato molto rumore e disordini nel pattinaggio.

Johannes Hosflot Klaebo, Alexander Aamodt Kjeld e Lukas Bräthen sono tra coloro che sono stati frustrati. Ora, secondo tutti gli indizi, è diretto verso tempi migliori.

La richiesta più importante da parte dei concorrenti era che lo facessero diritti nei loro “Diritti di immagine”.. E sembra che ce l'abbiano adesso.

Il nuovo accordo potrebbe essere implementato per lo skateboard già questa settimana, è stato informato VG.

READ  Erling Braut Haaland, Jurgen Strand Larsen

Al centro della disputa c'erano i disaccordi sul cosiddetto modello della squadra nazionale e sui diritti d'immagine degli atleti. Né Johannes Hosflot Klaebo né gli alpinisti erano soddisfatti della stagione 2023/2024.

Inizialmente Alexander Aamodt Kjeld non voleva far parte del comitato nominato dalla Federazione di Sci. Ma recentemente il fuoriclasse ha fatto un'inversione di rotta e si è unito comunque.

– La fiducia è stata messa a dura prova, ma sento ancora che ora esiste una reale volontà di trovare soluzioni, ha affermato Alexander Aamodt Kjeld prima della riunione della commissione.

– La NSF ha recentemente partecipato a dialoghi costruttivi con noi e c'è stato un reciproco riconoscimento della necessità di rivedere l'accordo sulla squadra nazionale. Ha continuato dicendo che questo è stato, tra le altre cose, il risultato delle obiezioni degli atleti e delle relative raccomandazioni dei comitati legali, e ha parlato di “ripristinare la fiducia”.

Gli atleti hanno ricevuto il sostegno dei comitati legali sia della Federazione norvegese di sci che della Federazione sportiva norvegese nella disputa sui diritti d'immagine. Nonostante ciò, il consiglio d'amministrazione dell'Associazione sciistica è rimasto fermo sulla sua posizione Proposta alla riunione del consiglio di dicembre Per dare seguito alla loro commissione legislativa.

Secondo l'intesa del VG, il nuovo accordo sulle squadre nazionali sarà composto da due parti: una con la federazione a livello centrale e l'altra con ogni singola filiale. Entrambi devono essere concordati affinché l'accordo sia valido.

Nel contratto di ramo dovrebbero essere stabiliti maggiori dettagli su quanto possono scommettere l'atleta e la federazione in termini di diritti di mercato.

Johannes Hosflot Klaebo ha recentemente dichiarato di aver deciso di tornare in nazionale il prossimo inverno.

READ  Ingrid Christiansen: - Jakob è l'atleta norvegese di tutti i tempi - Feedback:

Johan Forfang (salto), Pall Gullberg (sci di fondo), Indira Liseth (para), Einar Loras Oftebro (combinata) erano presenti nel panel – insieme ai direttori degli sponsor Peter Svendsen (Telenor) e Stine Bøge (Sberbank 1). Oltre ai membri dell'associazione di sci: Thomas E. Darrell (Finnmark Ski Circle), Anne-Kathrin Enstad (snowboard), Klaus Rist (alpino), Ivar Stoan (combinata) e Katharine Instebo / Espen Berweg (sci di fondo) .

Miglior NSF: Arne Bowman. Foto: Rodrigo Freitas/NTB

Il segretario generale Arne Baumann presiede il comitato.

Il comitato è stato originariamente formato all'inizio di febbraio. Ma non è successo nulla fino ad aprile, quando si è saputo che Alexander Aamodt Kilde sarebbe stato ancora lì a rappresentare gli alpinisti.

Da allora, il comitato ha lavorato allo stesso ritmo della gara di discesa libera di Kildee.

– È una situazione dall'alto verso il basso in cui pensano che gli atleti vanno e vengono. Alla fine, forse non verrà nessuno perché c’è troppa arroganza che le persone non possono permettersi di affrontare, ha detto Kjeld a NRK a febbraio.