Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Guerra: – La “zona proibita” dell’Europa potrebbe essere la prossima

La Transnistria viene spesso definita la “Terra inesistente”.

La repubblica separatista si estende come una lunga striscia a est della Moldova, lungo il confine con l’Ucraina.

La regione dichiarò la sua indipendenza con il nome di Pridnestrovie alla caduta dell’Unione Sovietica, ma non fu riconosciuta a livello internazionale. Secondo le Nazioni Unite, la regione appartiene alla Moldova.

E la Transnistria ha stretti legami con la Russia, che dal 2006 ha anche “guardiani di pace” all’interno della Transnistria, contrariamente ai desideri del governo moldavo, secondo SNL.

Potrebbe aver rivelato il prossimo obiettivo

Martedì la scorsa settimana, cinque giorni dopo la guerra in Ucraina, il dittatore alleato bielorusso di Putin, Alexander Lukashenko, ha tenuto un incontro con i suoi consiglieri per la sicurezza. La mappa è stata vista da molti come una possibile panoramica del piano di invasione dei russi, scrive NEWSETTIMANA.

Sulla mappa c’erano diverse aree ombreggiate in rosa, che potevano mostrare gli spostamenti russi e le aree di attacco, attuali e future.

Una freccia si estendeva verso il porto ucraino di Odessa e verso un’area ombreggiata di rosa nella Moldova orientale: Transnistria, scrive Aftonbladet.

Molti hanno interpretato questo come una rivelazione del piano del dittatore bielorusso di rimanere lì.

Possibile obiettivo: il dittatore bielorusso Alexander Lukashenko potrebbe aver rivelato il piano di Putin di inviare truppe in Moldova quando ha incontrato i suoi consiglieri per la sicurezza la scorsa settimana. La Transnistria può essere vista come l’area ombreggiata in rosa nella parte inferiore dell’immagine, lungo il confine occidentale dell’Ucraina. Foto: EyePress News/Shutterstock/NTB
Mostra di più

città importante

La città portuale di Odessa è di importanza strategica, poiché una parte significativa delle esportazioni e delle importazioni ucraine passa attraverso questa città portuale. Secondo l’ufficio dell’NTB, lunedì mattina la città è stata attaccata dalle forze russe provenienti dal Mar Nero.

Se le forze russe riusciranno a prendere la città portuale, il piano di Putin potrebbe essere quello di creare una sorta di corridoio nell’Ucraina meridionale e verso i confini della Moldova e della Transnistria, ha scritto. CNN all’inizio di marzo.

Putin ha catturato la Crimea, la penisola più meridionale dell’Ucraina, all’inizio del 2014. Dopo l’invasione del 24 febbraio, ha anche preso il controllo della città portuale meridionale di Kherson. Inoltre, in caso di caduta di Odessa, le forze russe avrebbero controllato gran parte dell’Ucraina meridionale.

ansia aumentata

Nella città di Varneta, nella Moldavia orientale, che si trova a soli 130 chilometri da Odessa ucraina, c’è grande preoccupazione.

– Non riesco a smettere di guardare. Se prendono Odessa, ovviamente verranno qui, ha detto Alexander Nikitenko, il sindaco della città. New York Timesche ha visitato la zona di recente.

Il sindaco ha chiesto se i russi sono arrivati ​​qui, si sarebbero fermati qui.

Non riconosciuto: né la Russia né gli altri stati stabiliti hanno riconosciuto la Transnistria come stato separato.  La repubblica separatista ha la sua bandiera, con la falce e il martello che fanno parte dell'idea.  Foto: Diego Herrera / Immagini SOPA / Shutterstock / NTB

Non riconosciuto: né la Russia né gli altri stati stabiliti hanno riconosciuto la Transnistria come stato separato. La repubblica separatista ha la sua bandiera, con la falce e il martello che fanno parte dell’idea. Foto: Diego Herrera / Immagini SOPA / Shutterstock / NTB
Mostra di più

Questo fine settimana è intervenuto il senatore repubblicano Marco Rubio TwitterCrede che la Transnistria dominerà presto l’immagine delle notizie.

Ha scritto: “Aumentare la possibilità che la Russia estenda la sua invasione dell’Ucraina nella regione separatista della Transnistria Moldavia”, e in seguito ha seguito:

Scopri la Transnistria. Presto ne sentirai di più.

immagini brutali: Queste strane immagini sono prese da città come Chernihiv, Kharkiv, Gostomel e Kiev. Le foto mostrano grande sofferenza per i civili. Video: Twitter. Reporter: Magnus Paus.
Mostra di più

– La gente ha paura

Come la Transnistria, Donetsk e Luhansk in Ucraina sono repubbliche separatiste sostenute dalla Russia. Appena tre giorni prima di entrare in guerra con l’Ucraina, Putin ha riconosciuto le due regioni ucraine come stati indipendenti e ha ordinato ai “peacekeepers” di entrare nell’Ucraina orientale.

In Moldova, ora crescono i timori che accada lo stesso alla Transnistria, ovvero che la Russia riconoscerà la regione come stato indipendente e quindi motivo di invasione, ha scritto Aftonbladet.

– Le persone sono letteralmente spaventate. Alexandru Flinci, ex vice primo ministro della Moldova, ha detto al New York Times che molti stanno pensando di fuggire prima di diventare essi stessi rifugiati.

– Nessuno è sicuro

Lui stesso ha fatto parte del lavoro per cercare di incorporare la Transnistria come parte della Moldova, secondo il giornale.

Flinci ha detto al New York Times che pensa che nessun europeo possa sentirsi al sicuro in questo momento.

“Ma di tutti i paesi, ad eccezione della parte attaccante, la Moldova è il paese più vicino a un atto di guerra”, ha aggiunto.

Era sovietica: l'obiettivo in Transnistria era preservare il più possibile l'ordine sociale dell'era sovietica e assicurarsi che la lingua russa non fosse messa da parte, secondo SNL.  La foto è stata scattata nel 2021. Foto: Shutterstock / NTB

Era sovietica: l’obiettivo in Transnistria era preservare il più possibile l’ordine sociale dell’era sovietica e assicurarsi che la lingua russa non fosse messa da parte, secondo SNL. La foto è stata scattata nel 2021. Foto: Shutterstock / NTB
Mostra di più

Nel giugno 2018 è stato adottato Assemblea Generale delle Nazioni UniteSu iniziativa del governo della Moldova, a Precisione che chiedeva il ritiro immediato e incondizionato delle forze russe in Transnistria. Io non l’ho fatto.

Nella repubblica separatista della Transnistria, prevalentemente di lingua russa, le statue di Lenin dominano la capitale e nel 2006 i residenti hanno votato per legami più forti con la Russia, non con la Moldova. Dopo che la Russia ha annesso la Crimea nel 2014, il generale della NATO Philip Breedlove ha avvertito che la piccola repubblica Potrebbe essere il prossimo obiettivo di Putin.

READ  I tassi di infezione salgono alle stelle: la decisione del partito di Johnson attira l'attenzione