Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Gwen Berry – L’immagine fa ribollire le menti

Sabato sera, diversi atleti americani hanno gareggiato in una delle ultime gare di qualificazione olimpica prima dell’inizio dei Giochi a Tokyo il 23 luglio.

Dopo che il martello ha battuto per la vittoria, mentre DeAnna Price è scappata con la medaglia d’oro, sul podio sono apparse scene emozionanti.

Quando è stato suonato l’inno nazionale, la slitta Gwen Berry, 31 anni, arrivata terza, è rimasta sorpresa.

allontanarsi

Mentre la musica rimbombava, Perry si mise la mano sinistra sul fianco e mosse i piedi in modo da essere di fronte agli spalti e non alla bandiera americana.

Verso la fine dell’inno, portava la sua maglietta nera “Attivista-Performer” e si copriva la testa con essa.

coperto di: Perry si mise la maglia sulla testa mentre veniva suonato l’inno nazionale. Foto: AFP
Mostra di più

– Ero incazzato per essere completamente onesto. Ma non voglio davvero parlare della canzone perché non è importante. Questo (l’inno nazionale) non parla per me, e non lo ha mai fatto, si dice che Perry abbia affermato secondo il Guardian.

La protesta di Perry ha sollevato gli animi di molti americani, soprattutto repubblicani.

– Cosa c’è che non va nelle persone? Crescendo, tutti stavano con la bandiera americana. Non avevi nulla da dire sulla tua posizione politica, sulla tua razza, sul tuo sesso, sul tuo reddito o sulla tua religione. Tutti si fermano per le informazioni. È stato uno dei riti borghesi che ci ha uniti. Questo dovrebbe essere il caso oggi, ha scritto Scott Walker, governatore del Wisconsinin Twitter.

Come l’ex candidato presidenziale Ted Cruz ha commentato la protesta:

Penso che fosse apposta

Perry ha usato la sua posizione in diverse occasioni per concentrarsi sull’ingiustizia negli Stati Uniti.

READ  - Ma stai scherzando?

Quando ha vinto l’oro durante i Giochi Panamericani due anni fa, ha suscitato forti reazioni quando era Ha alzato il pugno in segno di protesta Contro, tra l’altro, la presidenza di Donald Trump.

Perry crede di essere stata “tradita” durante la convention di sabato. Secondo Berry, suonare l’inno nazionale durante tali conferenze è molto insolito.

È convinta che le sue precedenti proteste siano la ragione per la riproduzione dell’inno nazionale.

“Hanno detto che sarebbe stato suonato prima che uscissimo, ma l’hanno suonato mentre eravamo lì”, ha detto al Guardian.

La portavoce dell’atletica americana Susan Hazard ha detto che l’inno nazionale doveva essere suonato alle 17:20, secondo il Guardian.

“L’inno nazionale viene suonato ogni giorno secondo un programma precedentemente pubblicato”, ha affermato il quotidiano Hazard.

Tuttavia, la canzone suonata alle 17:25, scrive The Guardian.