Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Ha un ampio sostegno per l’escalation della NATO – VG

CONFERENZA STAMPA: Jens Stoltenberg ha incontrato la stampa digitale da Bruxelles lunedì, prima degli incontri con i ministri degli esteri e della difesa della NATO martedì. Si prepareranno per il vertice NATO del 14 giugno. Foto: Reuters

Il presidente della NATO Jens Stoltenberg sta compiendo grandi sforzi per respingere la proposta di Erna Solberg di abbandonare le ambizioni della NATO per i prossimi 10 anni. Stoltenberg ha detto a VG di avere un grande sostegno per la NATO.

“Sono assolutamente sicuro che quando i capi di Stato e di governo della NATO si incontreranno tra due settimane, concorderanno un programma ambizioso e lungimirante”, ha detto Stoltenberg in una conferenza stampa a Bruxelles lunedì pomeriggio.

Erna Solberg ha detto (h) In un’intervista con VG prima del fine settimana La NATO sta riducendo drasticamente le sue lacune nella strategia 2030 dell’Alleanza.

Il primo ministro norvegese e leader del partito conservatore, in particolare, ha menzionato il dibattito sul clima che Stoltenberg aveva avviato internamente alla NATO.

Ha anche fatto luce sulle iniziative del capo di stato maggiore della NATO per stabilire standard minimi comuni per la capacità dei paesi della NATO di avere resilienza civile, cioè di prepararsi al di là delle difese militari dei paesi.

Non è questo il punto che la NATO dovrebbe essere ovunque. Solberg ha detto a VG che la NATO dovrebbe essere prima di tutto un’alleanza preventiva di stati membri.

Leggi anche

Erna Solberg prima del vertice NATO: “rimuoverà” il Piano Stoltenberg 2030

– Dobbiamo fare di più

Jens Stoltenberg non ha risposto direttamente alla domanda di VG sul fatto che diversi stati membri della NATO avessero dato gli stessi suggerimenti sulla restrizione.

READ  99 denunciati scomparsi - VG

Ma la risposta era chiara che la linea Solberg non è la linea comune della NATO:

“Vediamo che gli alleati comprendono la necessità per la NATO di fare di più in risposta a un mondo caratterizzato da una maggiore imprevedibilità e più concorrenza, e con sfide nuove e più complesse”, ha detto Stoltenberg.

Ha aggiunto:

Vediamo che gli alleati non solo rafforzeranno la difesa e la deterrenza, ma miglioreranno anche la loro resilienza e proteggeranno le loro infrastrutture critiche. Come reti 5G e cavi dati, garantendo che la NATO mantenga la sua leadership tecnologica, ha detto il capo della NATO.

Il clima si è alzato

Stoltenberg ha anche annunciato che la NATO uscirà dal vertice del 14 giugno con una chiara risposta alle sfide climatiche:

Sono lieto che gli alleati della NATO vedano il cambiamento climatico come importante per la nostra sicurezza. È un moltiplicatore di crisi, ha aggiunto Stoltenberg, e la NATO dovrebbe comprendere il legame tra cambiamento climatico e sicurezza.

Il Segretario generale della NATO sta ora tenendo riunioni e colloqui con i capi di stato e di governo nelle capitali prima del vertice del 14 giugno, quando il nuovo presidente degli Stati Uniti Joe Biden arriva a Bruxelles e il suo primo incontro fisico con gli alti dirigenti dell’Unione europea. Altri paesi della NATO.

Il governo Biden è stato un’apparente forza trainante per la NATO per espandere nettamente la sua agenda. Ciò è in netto contrasto con il suo predecessore, Donald Trump, che ha apertamente messo in dubbio se la NATO fosse finita e quindi ridondante.

Leggi anche

Trump minaccerà di lasciare la NATO

Aumentano le critiche rivolte alla Cina

Stoltenberg ammette al VG che i paesi della NATO avevano visioni molto diverse della Cina due anni fa, ma le cose stanno cambiando radicalmente:

READ  Biden Heavy Lift - VG

– Dice che gli ultimi due anni si sono trasformati in una coincidenza di forti opinioni sulla Cina.

Quando i leader si incontreranno, concorderanno sull’Agenda 2030 della NATO che aumenterà anche la consapevolezza della Cina, aggiunge Stoltenberg:

La Cina non condivide i nostri valori. Non credono nella democrazia, nella libertà di parola e nella libertà dei media. Stanno costringendo i vicini e minacciando Taiwan “.