Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Hind Zaza (12 anni) ha fatto il suo debutto olimpico

Nella prima partita contro il più esperto Liu Jia (39), è stata una sconfitta evidente per il 12enne, ma Zaza ha tutte le ragioni per esserne orgoglioso.

La ragazza siriana ha ottenuto il suo biglietto olimpico nel febbraio 2020, quando ha battuto la 42enne libanese Mariana Sahakian nelle qualificazioni asiatiche. Alle Olimpiadi, ha rappresentato la squadra olimpica dei rifugiati.

Zaza è il primo giocatore siriano di tennistavolo a vincere titoli nazionali a tutti i livelli.

– È un regalo per il mio paese, i miei genitori e i miei amici, ha detto prima dell’inizio delle Olimpiadi.

Come per la maggior parte dei bambini siriani, la maggior parte dell’infanzia di Zaza è stata segnata dalla guerra civile in patria. Il ping-pong era una fuga dalla realtà per la bambina.

Le frequenti interruzioni di corrente hanno reso difficile il completamento delle sessioni di allenamento, che si sono svolte al chiuso, in una stanza con quattro stanchi tavoli da ping pong e un pavimento traballante. Ma per il dodicenne, non è appropriato lasciare che le cattive condizioni ostacolino le sue ambizioni di medaglia olimpica.

Zaza è il più giovane di cinque figli e quattro fratelli maggiori. Il padre è un ex giocatore di football e attuale insegnante di sport.

Lo sport è nel mio sangue, ha detto in un’intervista con CGTN.com.

– La mia famiglia mi ha dato un enorme sostegno fin dall’inizio, e sin da quando ero la più piccola si sono presi cura di me. Mi hanno aiutato ad avanzare nello sport.

per me Marca La ragazza non ha abbassato il livello della scuola nonostante l’impegno nello sport. Zaza ama la matematica ed è anche un grande fan di Harry Potter.

READ  La NASA deve caricare un nuovo programma per l'elicottero Marte

Ora le Olimpiadi sono finite per Zaza, ma con la sua giovane età avrà tempo più che sufficiente per parteciparvi.

– È stato molto difficile prepararsi mentalmente per le Olimpiadi, ma penso di essere riuscito a farcela, cosa che penso di aver fatto meglio durante la partita.

La lezione principale è stata perdere la partita, soprattutto la prima. La prossima volta lavorerò sodo per superare il primo, secondo e terzo turno, perché voglio giocare di più in questo torneo”, ha detto dopo la sconfitta di sabato.