Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Ho guidato 4485 km in Turchia

Svezia, Danimarca, Germania, Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria, Serbia e Bulgaria.

A prima vista, questo può sembrare un elenco casuale di paesi europei. Non.

Questo è l’itinerario intrapreso dalla famiglia Skøien di Elverum quando hanno ricevuto il messaggio che molti altri norvegesi avevano recentemente ricevuto.

Un sabato di una settimana fa, la famiglia avrebbe dovuto salire sull’aereo per la Turchia, dove la famiglia possiede un appartamento. Ad Antalya avrebbero dovuto prendere il sole, nuotare e togliersi la vita pacificamente, ma poi è apparso un messaggio: il loro viaggio è stato cancellato.

Questo è successo prima che i piloti SAS entrassero in sciopero lunedì questa settimana.

– Pensavo di scherzare

– Tutti erano ben preparati per la vacanza, ma siamo rimasti delusi e disperati. Non era un’opzione per non viaggiare. Dovevamo solo inventare qualcosa”, dice Catherine Squinn a Dagbladet.

Østlendingen Discutilo prima.

Riposa quando puoi: Catherine ha dovuto sdraiarsi quando sono arrivati ​​in Serbia. Foto: privato
Mostra di più

Fortunatamente, si è scoperto che la soluzione era a pochi metri dal muro della casa nella casa di Elverum.

– Ho chiamato mio marito e gli ho chiesto se non dovevamo salire in macchina e andare in Turchia.

– Com’è stata la risposta?

“All’inizio pensava che stessi scherzando, ma quando ha capito che facevo sul serio, non passò molto tempo prima che fossimo in viaggio”, dice.

Skøien stima che in circa un’ora abbiano caricato tutti i bagagli in macchina e segnato un percorso per la Turchia – un viaggio secondo Google Maps di ben 4.062 chilometri – di sola andata.

Prova: Catherine ha dovuto scattare una foto mentre attraversava il confine con la Turchia.  Foto: privato

Prova: Catherine ha dovuto scattare una foto mentre attraversava il confine con la Turchia. Foto: privato
Mostra di più

Per pura curiosità, la famiglia ha controllato il chilometraggio dell’auto al suo arrivo in Turchia. Con 4.485 chilometri di strada, si potrebbe pensare che potrebbero esserci dei problemi lungo il percorso.

– Era quasi completamente semplice. L’unica cosa è che c’è un po’ di coda in alcuni posti. Ci sono volute circa due ore dalla Serbia alla Bulgaria, ma la maggior parte delle volte non ci sono stati problemi con il controllo dei passaporti.

– Ancora eccitante salire in macchina e guidare fino in Turchia?

– Joe, ma davvero non vedo il problema. Ci sono modi assolutamente meravigliosi dalla porta di Elverum alla Turchia. fortemente raccomandato.

Ma:

Consiglio alle persone di non guidare così intensamente come abbiamo fatto noi. Ci piace guidare, ma per altri può essere troppo stancante. Se trascorri qualche giorno in più, allora hai Lui lei Eid viaggi.

Paradiso delle vacanze: il porto della città vecchia di Antalya.  Foto: Ntb

Paradiso delle vacanze: il porto della città vecchia di Antalya. Foto: Ntb
Mostra di più

Consigliato a tutti

Mentre i due figli della famiglia più una delle amiche dei bambini erano seduti nel retro dell’auto, Catherine e suo marito hanno cambiato chi guidava. La sosta più lunga del viaggio è arrivata a Praga ed è stata di due ore e mezza. Skøien dice che il resto del viaggio ha dormito a turni.

Ma per quanto riguarda i costi?

– Potrebbe essere la nostra vacanza più economica. Abbiamo speso circa 7.500 NOK per il diesel, più circa 2.500 NOK per il cibo.

Come hanno vissuto i bambini il lungo viaggio?

– Era completamente impeccabile. L’atmosfera era fantastica. Mi aspettavo più lamentele, invece hanno fatto video molto divertenti su Tiktok, incluso me nel sonno, che ridevo.

Colpisce: La mediazione per lo sciopero di un potenziale pilota è in pieno svolgimento fino alla scadenza delle 11 di sabato. Il giornalista del tour Odd Roar Lange spiega le potenziali conseguenze di uno sciopero per te come futuro viaggiatore nel tempo. Video: Dagbladet TV
Mostra di più

Skøien dice che la vita quotidiana in Turchia è come una tipica vacanza del sud. Spiaggia e piscina, cene fuori e rilassanti serate con la famiglia.

Il piano è che il viaggio di ritorno a casa inizi giovedì 14 luglio, fino a quando non torneranno a casa la domenica successiva.

Passeremo più tempo a casa di quaggiù. Skøien conclude che stiamo anche valutando se prendere il traghetto dalla Turchia all’Italia, così possiamo vedere anche un po’ d’Italia.

READ  Energia, NVE | La Norvegia sta aumentando drasticamente le esportazioni di elettricità