Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

– Ho il diritto di calpestare l’insalata

Il romanzo di Astrid Nordank “Anita (53)” va dritto al dibattito sul fatto che più giovani si stiano candidando per cambiare genere. Allo stesso tempo, vuole mostrare che l’incertezza su genere e identità non è nuova.

L’autrice e traduttrice Astrid Nordong è attualmente con il romanzo “Anita (53)”.

Notiziario Hai bisogno di note su film e serie nella tua casella di posta?

Il personaggio del romanzo Anita, 53 anni, è una scrittrice, scrittrice ed ex produttrice di cortometraggi. Va a Roma per scrivere otto settimane dopo aver ricevuto la borsa di studio. Mentre prepara la valigia a casa, suo figlio di 19 anni dice:

– Mamma, voglio essere una ragazza.

Aveva notato che si stava mettendo lo smalto di recente, ma non se lo aspettava. Anita ha obiettato che questo non faceva parte dell’accordo.

– Non abbiamo contratto, risponde madre, figlio.

– Ha il diritto di calpestare l’insalata

L’ultimo romanzo di Astrid Nordank “Anita (53)” entra direttamente nel dibattito e sempre più giovani sono confusi su genere, sesso e identità e si candidano per cambiare genere.

La discussione riguarda generalmente le diverse interpretazioni del genere. Cos’è la biologia e qual è l’esperienza sociale della propria identità? Molti sono critici nello scegliere con quale genere identificarsi.

La scrittrice di Harry Potter J.K. La Rowling ha più volte dato vita al dibattito. È critica nei confronti delle nozioni neutrali rispetto al genere e crede che cancelli le sue esperienze di donna. Le dichiarazioni della Rowling sono state accolte con accuse di transfobia.

READ  "Non ci si deve fidare di nessuno" per il festival del cinema italiano - NRK Westland

Nel romanzo, Nordong discute cosa significa interagire con i bambini piccoli che vogliono cambiare genere.

– J.K. Se non condivido l’opinione della Rowling, mi riservo il diritto di entrare nell’insalata. Sono un romanziere e vedo molti aspetti positivi con norme di genere più dissolte, dice Nortong.

Ma pensa che la chirurgia di riassegnazione di genere sia un fenomeno pervasivo sia a livello personale che politico.

– Parliamo spesso di adolescenti e dobbiamo avere il coraggio di parlarne, dice Nordong.

– Niente di nuovo

Nordang è uno studioso di lettere e pluripremiato traduttore dall’italiano e dal tedesco. “Anita (53)” è il suo settimo romanzo. La maggior parte dell’azione è ambientata a Roma, dove Nordong rimase a lungo. Nel libro descrive la vita di una madre moderna e una società in cui sempre più giovani sono alle prese con depressione, ansia e disturbi alimentari.

Centrale è anche la storia di Pierre Paolo Pasolini (1922-1975), scrittore e regista gay italiano. I personaggi comuni nei suoi film sono quelli dalla parte della comunità consolidata, i nemici sociali e gli insorti.

Pasolini ha detto che si sentiva una donna.

– Diceva spesso che le donne sono vulnerabili e molto vulnerabili. Voglio mostrare questo Disforia sessuale Non è una novità, ma dovremmo osare parlarne in pubblico, dice Nordong.

L’autrice Astrid Nordong scrive della maternità moderna.

“Non sono più tuo figlio”

I norvegesi si sentono molto frustrati e alienati dal loro controllo delle nascite e vogliono essere trattati per questo. Le curve in realtà hanno iniziato ad andare 8-9 anni fa.

L’anno scorso, 568 pazienti adulti sono stati inviati all’ospedale del risciò per il trattamento, secondo i dati del Servizio terapeutico nazionale per le infezioni sessualmente trasmissibili (NBTK). Questo è il 19 percento in più rispetto all’anno precedente ed è un record per il nuovo anno. Quasi la metà di loro ha tra i 18 ei 20 anni.

READ  Questa applicazione vede il miglior acquisto del palo

Il tema è parlato anche in letteratura. All’inizio di questa primavera, Molly Øxnevad ha pubblicato il libro “Feminine Walking”, che criticava il modo in cui incontrano le persone transgender al Rickshaw Hospital.

Northang ha una prospettiva diversa. Descrive le esperienze che Anita ha seguito suo figlio nel percorso per diventare una donna. Il figlio vuole un’operazione sessuale a tutti gli effetti – chiamata transizione.

“Mamma, capisco che questo sia uno shock per te”, dice. “Ora non sono più tuo figlio.”

Annullata la riunione dei docenti

Questa primavera, Nordang e Øxnevad sono stati invitati da Deichman Bjørvika a una conversazione sui libri tra loro. Dopo aver letto Øxnevad “Anita (53)”, ha rifiutato di incontrare Northang.

– Ho suggerito a Teachman di chiamare un altro interlocutore, ma si sono rifiutati di chiamarmi e hanno annullato l’intero evento e hanno risposto. Se non possiamo incontrarci e discutere di letteratura su qualsiasi argomento, è un problema sociale significativo, afferma Nordong.

Xnevad non voleva parlare con Aftenposten di questo caso. La comunicazione è mediata dall’editore di ottobre.

Merete Lie, direttrice del dipartimento di Deichman Bjørvika, insiste sul fatto che la decisione di abbandonare l’evento non è stata Deichmans, Øxnevads.

– Vogliamo consentire a due scrittori, che scrivono entrambi su temi di trance da prospettive diverse, di leggersi libri e incontrarsi sul palco. Quando a uno di loro non piace, l’idea per la conversazione è semplice, mentire.

L’insegnante dice di essere interessato a costruire ponti e ad affrontare stanze dell’eco.

– Øxnevad Siamo rimasti delusi di non voler essere sulla stessa piattaforma di Northang. Il titolo è importante e interessante e Lai dice che il titolo è molto importante per noi anche se questo particolare incontro non ha funzionato.

READ  Premier League, giudici Premier League | Voci di venerdì sulla Premier League

Tra privato e pubblico

Nordong ritiene che il dibattito sull’argomento trance sia intenso. Vede la cancellazione dell’evento Teachman come un esempio di quanto possa essere impegnativa la conversazione.

– Si tratta di interventi drammatici nei corpi giovani e la trasformazione biologica è intensa. L’assegnazione è privata, ma la comunità è responsabile dell’offerta. Questo libro è un tentativo di colmare il divario tra l’individuo e il corpo della società. La mia preferenza è che dovremmo conversare con una varietà di idee e non continuare sulla strada della polarità “, afferma Nordong.