-Ho sentito una costante ondata di ansia e forse ho sperimentato una leggera perdita della mia identità

0
1
-Ho sentito una costante ondata di ansia e forse ho sperimentato una leggera perdita della mia identità

Raggiungere il Liverpool Football Club a 18 anni non è affatto facile per un ragazzino, anche se il suo sogno è sempre stato quello di rappresentare un grande club e giocare a calcio nella Premier League inglese. È una storia che Joe Gomez probabilmente ha già sentito molte volte.

L’ex giocatore del Charlton è arrivato ai Reds da adolescente e dopo soli tre mesi nel Merseyside ha saltato 104 partite tra club e nazionale a causa di un grave infortunio al ginocchio. Da allora ci sono stati anche molti alti e bassi per il difensore 26enne.

In una recente intervista con il Liverpool FC, ha parlato di come è migliorato nell’affrontare tali situazioni da quando si è verificata la prima quasi nove anni fa.

– Un’ondata costante di ansia

-Avevo 18 anni, subito dopo il mio primo infortunio. Sentivo una costante ondata di ansia e un’altra piccola perdita della mia identità. “Ripongo molta fiducia nell’essere un calciatore e quando quella fiducia mi è stata tolta, la mia autostima è diminuita un po’”, afferma Gomez.

Il modello del 1997, che potrebbe presto diventare testimonial del Liverpool dopo un decennio ad Anfield, ha subito un altro infortunio a lungo termine la stagione successiva, prima di giocare un ruolo importante per il club nel cammino verso l’oro della Premier League nel 2020 Era di nuovo fuori per il terzo grave infortunio della sua carriera, e aveva solo 23 anni.

Fortunatamente, aveva già imparato dalle sue esperienze da adolescente.

– Parlare con qualcuno in questi momenti è stato molto importante per me, e credo che col tempo scoprirai cosa scatena questa ansia e proverai a trovare modi efficaci. È molto utile perché ci saranno sempre periodi nella vita in cui le cose non andranno bene.

READ  Camion ribaltabile Robin Olsen - Sporten.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here