Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

I bravi ragazzi non vincono i campionati europei – VG

I bravi ragazzi non vincono gli Europei

Avanzata a terra: Raheem Sterling ha ricevuto un semplice tocco dal terzino sinistro danese Joachim Mahle e poi si è assicurato il rigore decisivo nei turni supplementari contro la Danimarca nella semifinale del Campionato Europeo di mercoledì. Nonostante le forti proteste, la decisione non è stata annullata. Foto: Mark Pain / PA Images Contributor

Sei arrabbiato con Raheem Sterling dopo il calcio di rigore che ha eliminato la Danimarca dall’Europeo? Non essere quello.

Inserito:

Questo è un commento. Il commento riflette la posizione dell’autore

Non arrabbiarti nemmeno con il giudice. Arrabbiarsi con il calcio.

Era fotografia? Bene, era abbastanza. Era una connessione? Sì, era abbastanza.

È caduto facilmente? Si. Si è capito che è esploso? Si. La punizione era più che a buon mercato? Si. È così che puoi vincere il trofeo dopo un lungo torneo? Si!

Raheem Sterling corre così veloce che a volte perde l’equilibrio senza nessuno intorno. Poi, naturalmente, è facile farsi prendere quando qualcuno ti urta, come ha appena fatto Joakim Mæhle.

A giudicare tramite video potrebbe aver portato a un minor numero di persone che tentano di riprendere, ma ha anche catturato la minima connessione e l’ha amplificata al rallentatore.

La sterlina stava scendendo anche prima che avvenisse la chiamata? Era disposto a cadere nell’area di rigore danese? La mia risposta è sì, senza alcuna conclusione. Era più intelligente di lui? La risposta è almeno sì, e questa è la risposta.

Per come funziona il calcio, nessuno vince gli Europei. È nella natura dei calciatori cercare di ingannare l’arbitro. Fa parte della cultura e della cultura del calcio.

READ  Questa è la lista di esperti TV 2 per i candidati Godset

Non se ne andrà fino a quando il punteggio non diventerà più difficile quando verrai rivelato, come ha fatto il danese Mikel Damsgaard contro il Belgio. Non c’era nessuno quando si è buttato per prendere un calcio di rigore, a parte Thomas Meunier. Il giudice Bjorn Kuipers ha visto immediatamente la questione e gli ha dato un cartellino giallo. “Scusa,” disse Damsgaard, prima della sentenza e dopo non se ne parlava molto.

Ma non dovresti entrare nella sala video e dire “Esci con te”? L’unica cosa che Damsgaard stava cercando era barare? Perché il calcio dovrebbe tenerlo e ricevono immagini video? Non ci proverebbero meno persone se i colpevoli si presentassero fuori dal campo?

Brady Hangeland la pensa così. Era cristallino come esperto di TV 2 lo scorso autunno quando hanno attraversato alcune “situazioni cinematografiche” dopo Leeds-Leicester e Tottenham-Brighton. Al centro: Luke Ailing di Leeds, figlio di Heung-min del Tottenham e Harry Kane.

– Filmare delle dannate sciocchezze. Dai un cartellino rosso e poi sparisce, sussurrò Hanegland a proposito di English Ayling. Le immagini hanno mostrato che nessuno era vicino a lui quando si è buttato in area di rigore. Il giudice non ha fatto niente, la sala video non era niente.

Leggi anche

VG Rating: Miglior Squadra in EC

Contenuti aggiuntivi

L’ex capitano del Liverpool e giocatore della nazionale ha scritto: “L’ipocrisia è dilagante nel calcio, ma il ricordo selettivo di coloro che hanno inviato un sermone contro un giocatore non britannico – nelle stesse circostanze – non è mai stato più sfacciato”. Telegrafo quotidiano.

Il calcio di rigore è stato criticato anche in Inghilterra, ma Carragher non ha avuto problemi su come Sterling lo abbia “vinto”.

READ  Celine Bizet Ilhosoy, Valringa | Il PSG vuole mettere al sicuro Celin Bizet

“Ha fatto quello che farebbero molti attaccanti di alto livello quando Muhl gli ha tagliato la gamba. Era intelligente piuttosto che sarcastico”, ha scritto Carragher, che crede che questa sia stata una punizione tanto piccola – o tanto – quanto è stata un cartellino rosso quando l’Argentina ha lanciato Diego Simeone se stesso e David Beckham furono espulsi ai Mondiali del 1998.

Carragher osserva che mentre non c’era nessuno in Argentina per criticare Simeone in quel momento, ha a lungo sostenuto che l’Inghilterra dovrebbe migliorare nel gestire questa parte del gioco e ha elogiato Harry Kane come un pioniere, come il giocatore più “intelligente” nel mondo Premier League.

“È abile nel chiamare tackle goffi e vincere calci di punizione a buon mercato”, ha scritto Carragher. È probabile che ci sia un certo numero di danesi che firmeranno questa affermazione.

Nessuna punizione: Harry Kane ha chiamato Christian Norgaard quello che Jamie Carragher probabilmente descriverebbe come “maneggio goffo”. Non ha comportato una sanzione. Foto: Paul Ellis/Reuters

E forse un’illusione è prima di tutto la sepoltura: cercare di ingannare un giudice non è qualcosa che si fa solo nelle regioni dell’Europa meridionale o del Sud America. Gli inglesi stanno a guardare da molto tempo. Filmano non meno di altri, al contrario, secondo i risultati dell’esperto di calcio di TV 2 Simen Stamsø-Møller due anni fa.

Ha attraversato innumerevoli situazioni, e sebbene affermi che queste sono le sue opinioni piuttosto che “prove”, la conclusione era chiara: era chiaro che la maggior parte degli inglesi si buttava/provava – e ovviamente ha tenuto conto che circa la metà erano giocatori della lega inglese .

READ  L'Italia ha infranto il sogno del Belgio del titolo vincendo 2-1 nei quarti di finale del Campionato Europeo

Neymar tira un paio di volte, gli italiani sono più teatrali, è più facile arrabbiarsi, la notorietà è posseduta per sempre. Ma forse è anche questo uno dei motivi per cui sono tra i paesi che hanno vinto più campionati.

Ora potrebbe essere il turno dell’Inghilterra.

Ma è dubbio che siano più intelligenti degli italiani.

Prossimo EM: Trond Johansen.