Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

I clienti broker non ce la fanno più | Finansavisen

Mercoledì Nordent e Avanza sono stati tra i maggiori perdenti nel mercato azionario globale. I broker online svedesi hanno subito cali di prezzo rispettivamente del 10 e del 9% dopo aver presentato le statistiche di settembre.

Entrambi hanno avuto più clienti rispetto al mese precedente, ma il numero di accordi è diminuito drasticamente. In Danimarca e Norvegia, i clienti di Nordnet hanno effettuato rispettivamente il 20 e il 14% in meno di transazioni rispetto ad agosto, mentre l’attività in Finlandia e Svezia è rimasta poco modificata. Il numero di persone che fanno trading sulla piattaforma del broker Avanza si è ridotto del 9%.

Nel frattempo, l’indice “Fear & Greed” della CNN attualmente varia tra “paura estrema” e “paura”. L’allarmante calo del mercato azionario delle ultime settimane e le oscillazioni insolitamente ampie del mercato non solo hanno smorzato l’umore, ma hanno anche ridotto il desiderio delle persone di negoziare titoli e rischiare i propri risparmi. Non aiuta il fatto che la volatilità sia stata così alta nei mercati valutari e obbligazionari. Inoltre, il basso potere d’acquisto contribuisce ad indebolire la volontà e la capacità di investire.

Inoltre, una serie di numeri macroeconomici spaventano gli investitori. Mercoledì si è appreso che l’indice dell’attività imprenditoriale nell’eurozona è sceso dal 48,9 di agosto al 48,1 di settembre. Tutte le misurazioni inferiori a 50 segnali sono attenuate. Il rallentamento nelle fabbriche della regione è stato il più forte da giugno 2020, quando il coronavirus ha raggiunto il suo picco. Il rapporto PMI ha indicato che le aziende europee stanno lottando con l’aumento dei prezzi dell’energia e la diminuzione della domanda.

L’occupazione è un indicatore di ritardo. In altre parole, si muove dopo la crescita del PIL, principalmente perché le imprese preferiscono vedere una forte tendenza al rialzo o al ribasso prima di aumentare o diminuire l’occupazione. Tuttavia, gli economisti hanno notato che l’ultimo rapporto dell’ADP di mercoledì ha mostrato una crescita dell’occupazione di 208.000 negli Stati Uniti a settembre. In anticipo era previsto un aumento di circa 200.000.

READ  - Non sappiamo come andrà a finire - E24

Nel mercato, l’interpretazione di tali numeri dipende spesso dall’umore dei trader. Se prevalgono la paura e il pessimismo, numeri di posti di lavoro sorprendentemente forti sono un segno che la banca centrale inasprirà più del previsto. D’altra parte, se c’è molta speranza e ottimismo, gli investitori vedono i vantaggi delle persone che hanno ancora lavoro e reddito.