Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

I danesi hanno ottenuto il ruolo speciale di Kastrup in SAS – E24

I danesi hanno ottenuto il ruolo speciale di Kastrup in SAS – E24

Anche in futuro i clienti Norwegian SAS dovranno accontentarsi di una sosta a Copenaghen. La Danimarca ha specificato nel nuovo documento target di SAS che Kastrup sarà l'aeroporto principale.

Pubblicato: Pubblicato:

SAS ha ora pubblicato un patto parasociale tra i quattro potenziali principali azionisti.

L'accordo contiene ulteriori novità su come verrà gestita e sviluppata SAS. Ecco i punti più importanti.

Kastrup crede come centro

La Danimarca deterrà il 25,8% della nuova società SAS. I danesi hanno ricevuto un punto a parte sull'aeroporto di Kastrup in un documento che delinea i futuri obiettivi della SAS. I principali azionisti si sono impegnati a gestire SAS in linea con questi obiettivi.

A proposito di Kastrup dice:

“L'aeroporto di Copenaghen rimarrà l'hub centrale e primario per le attività operative del Gruppo. Ciò include i collegamenti internazionali (europei e intercontinentali) da e per la Scandinavia.”

Per i clienti Norwegian SAS, ciò significa che in futuro dovranno fare affidamento anche su un gran numero di fermate a Copenaghen, soprattutto quando viaggeranno in luoghi remoti in tutto il mondo.

– Questa è la realtà

– La verità è che Copenaghen è già la nostra città più importante intersezione, asse. Gardermoen è un aeroporto importante e la Norvegia è il nostro mercato più grande. Ma quando si tratta dell'ubicazione del centro, è naturale collocarlo più a sud, in Scandinavia, dice a E24 Anko van der Werff, CEO di SAS.

READ  Raggruppare la forza in Ban: - Non eravamo abbastanza bravi

– SAS e Copenhagen sono buoni amici?

– Sì, migliori amici per sempre. Avremo ancora voli a lungo raggio da Oslo e Stoccolma. “Ma Kastrup resterà la nostra posizione più importante”, risponde Van der Werff.

Lo stato danese ha anche ricevuto un punto separato in cui si afferma che un obiettivo separato per SAS è quello di continuare a “contribuire in modo significativo alla connettività internazionale della Danimarca e integrarsi direttamente nella rete globale di trasporto aereo”.

L'importanza di Kastrup per la Danimarca

Questi punti sono stati chiaramente cruciali per la Danimarca, che ha accettato di investire nuovi miliardi di corone danesi in SAS, dopo aver perso ingenti somme come azionista e finanziatore.

Kastrup funziona sia come internazionale centro Gli affari danesi viaggiano da e verso tutto il mondo e rappresentano un motore economico per la regione di Copenaghen. Più di 1.000 aziende operano dentro e intorno all'aeroporto.

København Lufthavne AS, proprietaria di Kastrup, conta 2.400 dipendenti. E non da ultimo: lo Stato danese possiede il 39% di questa società aeroportuale con un valore di mercato di oltre 65 miliardi di corone norvegesi.

SAS è ovviamente la più grande di Kastrup e rappresenta circa un terzo del traffico lì.

Anko van der Werff guiderà una società svedese, ma una parte significativa della sua proprietà è stata trasferita da Stoccolma a Copenaghen.

Il presidente deve ottenere l'approvazione danese

Il patto parasociale prevede inoltre che il futuro presidente della SAS debba essere indipendente da tutti e quattro i principali azionisti.

READ  L'Oslo Poor's sale nell'ultimo giorno di borsa del semestre

Ma anche qui la Danimarca è riuscita a mettersi in sicurezza. Il patto parasociale prevede che la Danimarca debba dare il suo consenso scritto prima che il comitato elettorale presenti agli altri azionisti un candidato alla presidenza della società.

In totale, il Consiglio di amministrazione della SAS sarà composto da dieci membri. Di questi, sette sono eletti dagli azionisti e tre dai dipendenti.

Il presidente diventa indipendente. Successivamente, la Danimarca dovrà nominare due membri del consiglio, come fa Castelaki, mentre Air France-KLM dovrà nominarne uno. L'ultimo azionista eletto deve avere il sostegno di due terzi di tutti gli azionisti di SAS.

La Norvegia diventerà nuovamente azionista

E24 aveva precedentemente riferito che la Norvegia diventerà azionista di SAS anche quest'anno. Questo dopo che il processo di fallimento negli Stati Uniti d'America dovrebbe concludersi nella prima metà dell'anno. Lo stato norvegese potrebbe diventare proprietario del 2-2,5%, tutto dipende da quanta parte del credito dello stato nei confronti di SAS sarà liquidato in azioni anziché in contanti.

– Ha qualche conforto da offrire ad un azionista riluttante come la Norvegia?

– E' una questione di proprietà. Ma crediamo che ci sarà un mercato per le azioni. Air France-KLM ha dichiarato pubblicamente di avere un'opzione di acquisto. Nel patto parasociale la SAS ha la possibilità di quotarsi nuovamente in borsa prima o poi, afferma il CEO di SAS.

Aereo SAS in rotta per l'atterraggio a Kastrup.  Anche in futuro molte persone andranno e torneranno da Gardermoen.

Potrebbe richiedere la quotazione in borsa

Il patto parasociale tra i quattro nuovi grandi azionisti di SAS contiene alcune disposizioni secondo le quali essi non possono vendere le loro azioni senza ulteriori indugi. Ma dopo cinque anni ogni azionista può chiedere che SAS venga nuovamente quotata in borsa. Questo se nel frattempo la società non viene acquisita.

READ  finalmente! Tom Huddleston è tornato dopo essere stato via per un anno

La quota di Air France-KLM dovrebbe aumentare significativamente nei prossimi anni e potrebbe superare il 50% prima che siano trascorsi cinque anni.

Carsten Dilling, l'attuale presidente di SAS, ritiene che SAS si ritroverà con due azionisti.

Questo è stato in un'intervista con Il quotidiano danese Berlingske Lo scorso ottobre Dilling ha fatto questa previsione.

– La cosa più probabile è che a lungo termine Air France-KLM e lo Stato danese diventeranno gli unici proprietari. Ma potremmo parlare di un processo che potrebbe richiedere dai quattro ai sette anni prima che tutto venga implementato, ha detto Dilling a Berlingske.