Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

I due fratelli e il loro amico stavano andando in vacanza surf in Bassa California.  Ora sono stati trovati assassinati e gettati in una pozza d’acqua.

I due fratelli e il loro amico stavano andando in vacanza surf in Bassa California. Ora sono stati trovati assassinati e gettati in una pozza d’acqua.

I due fratelli e il loro amico stavano andando in vacanza surf in Messico. Venerdì sono stati ritrovati tre corpi in una pozza d’acqua e i resti di un quarto.

– Qualcuno ha visto i miei due figli? “Non ci hanno contattato”, ha scritto l’australiana Debra Robinson su una pagina Facebook per i turisti nella penisola messicana della Bassa California.

Era mercoledì 1 maggio. Due giorni dopo, in una fattoria fu scoperta un’auto bruciata. A 65 chilometri di distanza sono stati ritrovati tre corpi.

Scaricati: le squadre stanno lavorando sul luogo in cui sono stati ritrovati i tre corpi. Fotografia: Francisco Javier Cruz – Reuters

Sabato il pubblico ministero messicano ha riferito che c’era un’alta probabilità che i tre corpi ritrovati venerdì fossero quelli dei fratelli Callum (33 anni) e Jake (30 anni) Robinson, e del loro amico Jack Carter Rudd (33 anni).

Probabilmente sono stati uccisi dopo aver resistito quando qualcuno voleva rubargli l’auto.

Lo stato messicano è molto popolare tra i surfisti. È anche lo Stato con il maggior numero di furti d’auto.

Dottore e giocatore di lacrosse

I fratelli Jake e Callum Robinson erano di Perth, in Australia. Jake era un medico, mentre Callum giocava per la squadra nazionale australiana di lacrosse.

READ  Condannato a 22 anni di carcere per l'omicidio di George Floyd

Viaggiarono con il suo amico americano Jack Carter Rudd nella penisola sulla costa occidentale del Messico. Il piano era fare surf e campeggiare. La settimana precedente erano andati al festival musicale Coachella in California.

Foto: L’abbeveratoio dove sono stati ritrovati i corpi si trova sulla costa della Bassa California. Fotografia: Guillermo Arias/AFP

La loro scomparsa è stata denunciata lunedì 29 aprile. Poi la madre non ha più avuto loro notizie per due giorni. È stata avviata una ricerca e il giorno dopo è stata fatta una scoperta vicino alla spiaggia La Cubana.

15 metri di profondità

I corpi sono stati trovati in un abbeveratoio fuori dai sentieri battuti e di difficile accesso. La pozza d’acqua è profonda 15 metri e la squadra di soccorso ha dovuto utilizzare attrezzature da arrampicata per spostare i corpi in salvo.

Guardia: i soldati fanno la guardia mentre la scientifica lavora sulla scena. Fotografia: Guillermo Arias/AFP

La teoria della polizia è che i tre siano stati uccisi dopo che un uomo ha tentato di impossessarsi della loro auto. Quando hanno resistito, sono stati colpiti, lanciati e l’auto è stata data alle fiamme. L’uomo ritenuto dalla polizia messicana il colpevole è stato arrestato.

Nello stesso pozzo furono rinvenuti anche i resti di una quarta persona. Questa persona non è stata identificata.

tempo perso

Ora la famiglia di Callum e Jake è in viaggio dall’Australia al Messico per avvicinarsi al luogo in cui i loro figli sono stati denunciati l’ultima volta. CNN.

Finale tragico: la spiaggia dove sono stati ritrovati i corpi è popolare tra i surfisti. Fotografia: Jorge Doens/Reuters

Il pubblico ministero ha aggiunto che, nonostante le indagini sul caso, la polizia ha perso tempo importante.

– Purtroppo la loro scomparsa non è stata denunciata fino a pochi giorni fa, ha riferito il pubblico ministero María Elena Andrade Ramírez. Il New York Times.

READ  Diminuzione degli studenti norvegesi che completano i loro studi all'estero - NRK Rogaland - Notizie locali, TV e radio

Leggi anche: Faktisk.no: La foto della “ragazza scomparsa” è diffusa in tutta la Norvegia