Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

I pescatori italiani si sono fermati all’uscita dal Paese con 2.027 castelli ghiacciati

Tra questi c’erano dieci lumache bersaglio e 31 lumache nere, che è illegale cacciare. Avvisare l’ufficio doganale Twitter.

I cacciatori sono stati fermati nell’azione tra agenzie il 29 ottobre, riferisce La polizia è in un modo traditore.

Ecocrime ha prima ricevuto consigli dal pubblico sui bracconieri e ha informato il distretto di polizia e la dogana di Agder. La polizia di Agder ha risposto rapidamente e si è coordinata con l’Agenzia norvegese per la protezione dell’ambiente e la dogana di Kristiansand.

Questo è un ottimo esempio di lavoro interagenzia di successo. Qui tutti hanno reagito prontamente e abbiamo scoperto un crimine ambientale e un pericoloso tentativo di contrabbando. Non è raro per noi sperimentare crisi come questa. Nei miei 25 anni di servizio doganale a Kristiansand, dice l’ispettore doganale Per Otto Smithsen, non so se abbiamo mai fermato nessuno con così tanti uccelli in camicia.

– grave

In Nubia, è consentito cacciare la maggior parte dei castelli ad ala rossa e un certo numero di castelli grigi, se si dispone di permessi in regola. Solo una delle tre persone nell’auto è registrata a Hunter.

Ciascuno dei tre stranieri fermati è stato multato di 15.000 NOK. Le multe sono state approvate da tutti e tre.

“Questa è la pesca illegale che prendiamo molto sul serio e siamo molto lieti che il pubblico abbia informato Okocream della squadra di pesca”, afferma l’avvocato generale per i crimini ambientali e il procuratore generale Ole Martin Poulsen.

usato come cibo

Il procuratore generale capo dello stato, Hans Toure Hoviskland a Okocream, ha detto a TV 2 che presumeva che molti degli uccelli fossero stati uccisi perché sarebbero stati usati come cibo.

READ  Pertanto, è possibile che il principe Harry e la duchessa Meghan non abbiano più figli

– Quello che stiamo vedendo a livello internazionale è che un problema crescente sono le persone che sparano ai giovani uccelli, tra le altre cose, per essere mangiati, dice Høviskeland.

Dice che la nubia è rara in Norvegia, ma in Europa c’è un problema a sparare ai giovani uccelli per il consumo. Teme che la tendenza diventerà più diffusa anche in Norvegia, con le fognature che arrivano qui e l’uccisione di specie di uccelli piccoli, protetti e cacciabili. Questi sono anche uccelli pesantemente gravati dell’Europa meridionale.

È un peccato che la Norvegia sia diventata una dispensa per gli stranieri che vengono qui per cacciare uccelli e portarli con sé, quindi si dovrebbe considerare se i regolamenti sono sufficienti, dice Hoveskeland. Il caso mostra che quando qualcuno sospetta che sia stato commesso questo tipo di crimine ambientale, è importante denunciarlo alla polizia, afferma Høiviskeland.

Il pubblico ministero dice che i suggerimenti possono essere affrontati, tra le altre cose www.økokrim.no / Suggerimenti.