Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Il capo economista ritiene che la medicina dei tassi di interesse stia funzionando: – Il picco dei tassi di interesse è vicino e tu sei in un leggero declino

Il capo economista ritiene che la medicina dei tassi di interesse stia funzionando: – Il picco dei tassi di interesse è vicino e tu sei in un leggero declino

Dopo un anno molto difficile per i principali indici statunitensi, con l’S&P 500 che ha registrato il suo più grande calo dalla crisi finanziaria, i mercati hanno visto un rally senza precedenti nel mercato azionario nel nuovo anno. L’S&P 500 e il Dow Jones di New York sono saliti rispettivamente del 6% e del 2,5%, mentre l’indice tecnologico Nasdaq è salito dell’11%.

– Ciò suggerisce che gli investitori si aspettano che un picco dei tassi di interesse sia vicino e che sia stato prezzato un atterraggio morbido, afferma Elisabeth Holweck, capo economista di Sparebank 1 Gruppen.

Qui a casa, l’indice principale della Borsa di Oslo quest’anno è salito di poco meno dell’uno per cento.

In attesa di un altro balzo dei tassi di interesse

Il tasso di interesse chiave degli Stati Uniti è al livello più alto da quando l’ex capo della banca centrale Ben Bernanke ha ridotto i tassi di interesse a zero durante la crisi finanziaria del 2008. Nonostante gli alti tassi di interesse, martedì il mercato ha scontato un nuovo aumento dei tassi di 0,25 punti percentuali.

Holvik ritiene che stiamo vedendo l’inizio della fine per gli aumenti dei tassi.

– Riteniamo che la Fed batterà l’inflazione e il picco dei tassi di interesse potrebbe essere già stato raggiunto a febbraio o marzo. Dice che la tensione di martedì è correlata alla futura guida per quanto riguarda il percorso dei tassi di interesse.

Nuovo ordine mondiale

Tra l’altro, Holweck sottolinea come l’aumento dello stimolo dell’economia negli Stati Uniti a seguito della cosiddetta IRA e l’aumento dei prezzi delle materie prime siano cose incerte che potrebbero causare grattacapi alla banca centrale americana. In particolare, ritiene che l’Irish Republican Army, una legge federale degli Stati Uniti volta a ridurre il deficit commerciale nazionale e incoraggiare una maggiore produzione statunitense di energia verde, dimostri che l’economia sta entrando in un cambiamento di paradigma.

READ  HydrogenPro annuncia la collaborazione: la quota sale vertiginosamente

– IRA è un passo naturale verso la divisione del mondo che abbiamo visto di recente. Abbiamo ricevuto il ritorno della produzione in Occidente e il riconoscimento della necessità di controllare materie prime, metalli, metalli e componenti della tecnologia. Per realizzarlo, devi aumentare la tua produzione in Occidente, e questo significa che il livello di costo di un certo numero di beni aumenterà, dici.

Dalla caduta del muro di Berlino e dal crollo dell’Unione Sovietica negli anni ’90, il mondo è entrato in un’era più liberale sia politicamente che economicamente. Il commercio internazionale è aumentato notevolmente, i bilanci della difesa sono stati tagliati e l’ottimismo pubblico è stato elevato.

Gli ultimi anni hanno visto un’inversione di queste tendenze e l’ascesa di regimi autoritari con una politica estera aggressiva.

– Non si può più dire che la proprietà del capitale è irrilevante. Dice che conta chi possiede e controlla i mezzi di produzione.

Meglio delle attese

Mentre i dati sull’inflazione negli Stati Uniti hanno dato agli investitori un ragionevole ottimismo, la situazione è più grave nel continente europeo. La crescita dei prezzi nel Regno Unito rimane a un livello percentuale a due cifre e nell’UE è del 9,1%. Pertanto, viene prezzato facendo alzare i tassi di interesse due volte dalla Banca centrale europea (BCE) e dalla Banca d’Inghilterra (BOE).

– La Gran Bretagna sta affrontando di gran lunga i maggiori problemi finanziari, afferma Gaute Eie, investment manager di Eika.

Gaute Eie, Chief Investment Officer di Eika Kapitalforvaltning.

Gaute Eie, Chief Investment Officer di Eika Kapitalforvaltning. (Foto: Peter Berntsen)

Lo sviluppo economico in Europa mostra tendenze migliori.

– Il fondo della borsa europea è stato raggiunto nell’ottobre 2022. Poi le cose sembravano più cupe. Il prezzo del gas era di 60 dollari (per barile di petrolio equivalente, ndr) e la Deutsche Bank prevedeva una crescita negativa del PIL in Europa del 2% e in Germania inferiore al 4%, ha detto.

Invece degli Stati Uniti rispetto alla Germania

La Germania è tra i tanti paesi europei che si trovano in una situazione economica molto difficile. L’industria tedesca faceva affidamento in gran parte sull’energia a basso costo dalla Russia e sulle importazioni a basso costo dalla Cina. La guerra in Ucraina e l’escalation della guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina rendono tutto ciò ancora più urgente.

– Ma la Germania è riuscita a riempire le riserve di gas con GNL dall’Asia, quindi il prezzo è ora di $ 16. Dal minimo, anche il DAX tedesco ha guadagnato il 26%, afferma Gaute Eie.

Allo stesso tempo, sostiene che i mercati europei sono rimasti indietro rispetto a quelli americani negli ultimi 15 anni e non ha dubbi su dove investirà i suoi soldi: negli Stati Uniti.

Il PIL europeo è cresciuto a malapena per dieci anni e l’indice DAX è salito solo del 100%, rispetto allo S&P 500 che è salito del 250%. Pensiamo che gli Stati Uniti siano più investibili dell’Europa. È qui che verrà creato il valore totale in futuro, afferma Eie.

(Condizioni)Copyright Dagens Næringsliv AS e/o dei nostri fornitori. Vorremmo che condividessi i nostri stati utilizzando collegamenti che conducono direttamente alle nostre pagine. La riproduzione o altro uso di tutto o parte del Contenuto può essere effettuato solo con autorizzazione scritta o come consentito dalla legge. Per termini aggiuntivi guarda qui.